Finalmente una settimana con qualche giornata soleggiata, ne ho approfittato per fare un po’ di giardinaggio e raccogliere delle erbe aromatiche che nascono nella mia aiuola.
Timo, rosmarino, salvia, origano, maggiorana, timo limone ed erba cipollina, tutte di un verde sgargiante. Una ripulita, tolte le erbacce ed ecco che spiccano tutte! Sono di una comodità enorme. Avere le aromatiche a disposizione e fresche tutto l’anno non ha prezzo! Quest’anno poi anche l’erba cipollina non ha dato vittoria a quel poco freddo che c’è stato!
Piantate anche in balcone alcune piantine, basilico, prezzemolo, sono sempre pronte all’uso e di sicuro freschissime! Daranno un sapore di estate ai vostri piatti, qualunque essi siano.

Visto che siamo in giornate primaverili vi propongo un petto di pollo saporito e morbidissimo, ho preso l’idea da un vecchio numero di Sale & Pepe (Marzo 2014) e l’ho rivisitata a mio gusto.
Per Pasqua potrebbe essere una valida alternativa se non volete mangiare l’agnello… 

Potete prepararlo in anticipo, prevede due cotture, la prima una scottatura in padella e la seconda in forno. Quindi se volete farlo per vari ospiti potete farlo tranquillamente prima e poi avere tempo per sistemare i dettagli per un pranzo con chi…volete voi! Come dice il proverbio. Pasqua con chi vuoi.


Ingredienti per due persone

1 petto di pollo intero
1 limone non trattato
erbe aromatiche miste tritate
farina senza glutine (qualunque)
Formaggio tipo provolone (io ho usato Auricchio piccante)
vino bianco
olio Extra Vergine di Oliva
sale
Filo per legare arrosti

Procedimento

Pulite il petto di pollo, tagliatelo in due mezzi petti e togliete tutte le cartilagini ed il grasso, incidete ogni mezzo petto e create una tasca, fate una incisione profonda, se preferite potete aprirli a libro e schiacciarli un po’ con un batticarne per intenerire la carne.
Salate l’interno del pollo e riempitelo con una fettina di limone fine con la buccia, tagliatela a metà, poi qualche listarella di provolone ed una manciata di erbette tritate fini.
Chiudete il pollo e fate un po’ di pressione sulla parte aperta.
Preparate anche l’altro mezzo pollo. 
In un piatto mettete un po’ di farina, le erbette tritate rimanenti ed un pizzico di sale, passate i petti di pollo schiacciando bene. Dovranno aderire le erbette.
Legate i petti con il filo da arrosti. Se avete fatto una semplice incisione potrete chiudere con uno stuzzicadenti.


Rosolate i petti in una padella con un po’ di olio EVO, cuoceteli da tutti i lati, sfumate con un po’ di vino bianco, poi finite la cottura in forno a 200° per circa 20 min.
Prima di servire togliete il filo.

Io li ho accompagnati con semplici asparagi bolliti, ma belli croccanti, fette di limone con le sue foglie e qualche ciuffetto di aromatiche.


Buon appetito
Silvia