Buon venerdì cari amici! Oggi come da copione si parla di pesce, un classico da me rivisitato, i calamari ripieni. Devo dirvi la verità, non sono mai stata amica di questa ricetta, sì perché, ogni volta, mi esplodevano in forno… probabilmente li ho sempre farciti troppo e di tutto. 

Questa volta sono venuti buoni e leggeri, da mangiare subito ma anche freddi il giorno dopo.
 
 
La cremina che ho fatto per accompagnarli è una bomba di piccantezza ma dolce, chi conosce gli halapenos, peperoncini verdi messicani, sa che sono abbastanza piccanti, per i palati che resistono! Anche i cuori!!!!
Arrostiti e frullati sprigionano proprio la loro essenza “malvagia” che li colloca in un posto ancora da safety-zone sulla Scala di Scoville, se volete saperne di più, leggete qui.

 
Tornando alla nostra ricetta, esplosiva ma che non esplode! Sono molto facili da fare, potete prepararli in anticipo e cuocerli al momento, oppure cucinarli e mangiarli anche freddi, sono molto buoni. Rimangono teneri.
 
Let’s go!
 
 
 
Ingredienti per 2 persone
 
6 calamari
2 fette di pane ai cereali Schar
1/2 zucchina media
1/2 peperone verde (il mio era piccolo)
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano reggiano
Olio evo
sale
 
per la salsa di halapeno
 
5 halapeno freschi (oppure i peperoncini verdi piccanti che trovate al supermercato)
olio EVO
 
Procedimento
 
Pulite i calamari, togliete la testa, svuotatelo, pulitelo e sfilate la cartilagine. Lavatelo bene all’interno, togliete anche la pelle. 
Tagliate a pezzetti i tentacoli e teneteli da parte.
In una ciotola mettete le fette di pane ai cereali sbriciolate, tritate, devono risultare pezzetti molto piccoli, io ho fatto con la mano, la mezza zucchina grattugiata grossa, il peperone verde tritato. Aggiungete i tentacoli tagliati a pezzettini piccoli.
Mettete il parmigiano grattugiato, il sale, un uovo e mescolate, impastate per amalgamare.
 
 
Farcite i calamari tenendolo aperto con il pollice e l’indice, fate in modo che il ripieno sia disposto uniforme e non arrivi all’orlo. Non esagerate… altrimenti esploderà!
Una volta riempito chiudetelo con uno stuzzicadenti e fate anche gli altri.
Se dovesse rimanervi della farcia fate delle piccole polpette. Saranno buonissime cotte anche loro in forno.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 10/12 minuti, dipende un po’ dalla dimensione dei calamari, i miei erano abbastanza piccoli, circa 10 cm.
Controllate con uno stuzzicadenti, deve risultare tenero.
 
 
Per la salsa di halapeno, basterà grigliare i peperoncini per circa 5 minuti, girandoli spesso, poi frullarli con frullatore ad immersione, con un po’ di olio. Fate attenzione perché la piccantezza potrà percepirsi nell’aria e irritarvi un po’ gli occhi!
 
Servite insieme, con cautela!!!!
Buon appetito e buon venerdì a tutti voi.
 
Ciao, Silvia
I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living