Cari amici celiaci e non, che bello che è arrivato il caldo, di nuovo! Durerà? Chi può dirlo… Menomale che qualche giornata soleggiata siamo riusciti a godercela in questo long weekend.
Spero abbiate fatto belle cose.

Tempo fa avevo fatto la pasta fresca e per non mangiarla con un semplice sugo ho surgelato quello splendido formato, le reginette e mi ero ripromessa di farle con un condimento un poco più “regale”!
Poi la necessità di mangiare qualcosa al volo ha sopraffatto la mia promessa e così, ho fatto al volo questa pasta in un caldo mezzogiorno di quasi estate.

Improvviso spesso con quello che ho in casa, faccio sempre la spesa pensando a quello che vorrei avere in frigo e non per quello che dovrò cucinare, quindi, anche stavolta, ennesimo esperimento. Semplice, diciamo che ho giocato facile.


Diciamo che il post nasce per dirvi quanto la pasta sia venuta bene e abbia tenuto la cottura in acqua e la mantecatura in padella. 
Il risultato mi ha soddisfatta molto per cui vorrei condividere con voi questo successo senza glutine.
Se poi l’accostamento tra i sapori vi piace, spero riproporrete anche voi questo piatto.


Ingredienti per 2 persone

250 gr di Reginette fresche 
1/2 mazzo di asparagi sottili e freschi
spinaci surgelati (io ho usato 1 cubetto)
2 cucchiai di robiola
7/8 fette di speck affettato fine
cipolla
olio EVO 
sale


Procedimento

Per la pasta sfoglia, fatta in precedenza e surgelata, ho impastato 250 gr di farina Pane di Anna con 2 uova, un cucchiaio di olio e mezzo bicchiere di acqua, un po’ di sale. L’ho tirata e fatto strisce lunghe uguali ed uniformi nei bordi, tagliata con la rotella seghettata facendo una sorta di pappardelle, son larghe circa 1 cm o poco più.

Portate a bollore dell’acqua in un pentolino e cuocete il cubetto di spinaci. Dopo pochi minuti scolateli ma tenete l’acqua.
Tagliate a listarelle lo speck e fatelo rosolare in padella con cipolla tritata finissima e un pò di olio.
Lavate e togliete la parte dura dei gambi dagli asparagi, tagliate a rondelle finissime fino alla punta, quelle lasciatele intere.
Rosolatele nella padella con lo speck. Cuocete per circa 8 minuti, versate qualche cucchiaio di acqua di cottura degli spinaci, ammorbidirà gli asparagi. Frullate con frullatore ad immersione gli spinaci fino ad ottenere una crema liscia.
Aggiungete la robiola agli asparagi ed amalgamate, mettete due cucchiai di crema di spinaci e mescolate.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e quando sarà cotta, dopo circa 3 min, tiratela su con una ramina, evitate di scolarla nello scolapasta o potrebbe rompersi.
Con delicatezza saltatela in padella e se risulta asciutta aggiungete acqua di cottura degli spinaci.

Servite e gustatela!

Buon appetito!
Ciao 
Silvia