Come tutte le cose con glutine e senza, anche per questo pane all’aglio fatto su ispirazione della ricetta di Jamie Oliver, noto chef inglese di fama mondiale, ho trovato molte differenze nel farlo, per cui ho modificato un pochino la ricetta. L’aspetto non è proprio lo stesso, come tutti i lievitati manca quella struttura proteica dovuta al glutine e non crucciamoci, ci tocca così!

Ma posso assicurarvi che è venuto buono, l’ho servito anche a commensali non celiaci e nessuno ha chiesto se fosse senza glutine. Buon segno!
Per chi volesse leggere la ricetta originale ecco il link, qui!
 
La mia versione è questa, per una teglia da 7×5 palline (35) e vi avanzerà impasto da poter fare altro pane.
Ingredienti
 
1 kg farina Nutrifree
2 cucchiai di olio
1 panetto di lievito fresco
1 cucchiaio di zucchero di canna
10 gr sale
circa 550 ml acqua tiepida
più farina da spolvero
Pangrattato Schar senza glutine 
 
per il burro
1 panetto di burro da 125 gr
prezzemolo
2 spicchi di aglio (nella versione originale consiglia di metterne di più, fate vobis)
 
Procedimento
 
Sciogliete il lievito in una tazza con un poco di acqua a temperatura ambiente ed un cucchiaio di zucchero di canna. 
Nella planetaria o in una ciotola se farete a mano, versate la farina, il lievito sciolto ed iniziate a mescolare, poi man mano aggiungete olio, sale e versate l’acqua. Il mio consiglio è di tenere a parte sia un po’ di farina e di regolare l’acqua finchè non risulterà un impasto morbido abbastanza malleabile.
Versatelo su di una spianatoia infarinata e tiratelo un pò, poi formate una palla, trasferitelo in una ciotola capiente e ben oleata, coprite con pellicola trasparente e mettete in luogo caldo a lievitare per circa 1 ora e mezza.
Intanto preparate il burro. Fatene di più di quello che usate, potete congelarlo e tenere in freezer anche per più di un mese ed usarlo per carne, pesce, arrosti.
Mettete nel mixer il burro, l’aglio privato del germoglio ed il prezzemolo lavato ed asciugato. Frullate fin quando non è amalgamato.
 
 
Prendete una parte del burro e spalmatelo nella teglia dove cuocerete il pane, e cospargete la teglia con pane grattugiato così non si attaccherà.
Il restante burro mettetelo in un foglio di pellicola trasparente e formate un cilindro, poi mettetelo in frigo.
Prendete l’impasto e formate 35 palline della stessa dimensione, poi adagiatele sulla teglia distanziate tra loro perché in lievitazione dovranno raddoppiare.
Prendete il burro e buttate fiocchetto qua e là, altrimenti ammorbiditelo un po’ in microonde e spennellatelo sulle palline.
Coprite la teglia con pellicola e mettete a lievitare per circa 45 minuti.
Preriscaldate il forno a 190° e cuocete per circa 30 minuti. 5 minuti prima di spegnere ripassate con il burro sopra il pane, andrà bene mettere qualche fiocchetto sparso. Farà una deliziosa crosticina e avrà un gradevole aroma.
Il pane andrebbe mangiato appena fatto. 
Una volta freddo potete staccare porzioni da 2 pz e surgelarlo, per consumarlo basterà scaldarlo 5 minuti nel fornetto, sconsiglio vivamente il microonde!
 
Buon appetito!
Ciao Silvia