I lievitati sono la parte più difficile per noi celiaci.

La pasta fresca segue a ruota. Il resto diventa sempre più facile e ci sono molti modi per fare dolci e biscotti senza glutine e con un buon risultato. Ma il nostro vero e grande problema è sempre il lievitato.
La panificazione è un vero dilemma. Io stessa che faccio pane e lievitati da anni, riesco ad avere risultati diversi quasi ogni volta.
Diciamo che sperimento anche molto spesso, mi viene bene una volta e quella dopo anche meglio.
A volte un flop. Per fortuna negli ultimi periodi floppo sempre meno!
Ci sono piccoli trucchetti importanti da seguire.
Io ho fatto il pane che piace a me. Capisco se non è il pane che piace a voi, perché come ho detto in un altro post, se noi non fossimo celiaci non compreremmo tutti lo stesso tipo di pane dal fornaio. Giusto? Alcuni di voi comprerebbero la ciabatta, chi il pugliese, chi il pane comune.. Degustibus.Se volete provare questa ricetta vi aspetta un pane croccante fuori e sofficissimo dentro.
Io ho voluto fare queste chioccioline che sono carine da vedere, bocconcini di pane croccante, sapore di basilico che amo, il pesto regala anche una croccantezza in più per via dell’olio e del parmigiano.
Sono ideali per una merenda dei vostri piccoli oppure per un aperitivo tra voi grandi.

Se li fate, fatene tanti… perché finiscono subito!!!

 
Ingredienti
(resa 60 pz)
 
800 gr di farina Biaglut +  quella da spolvero
1 bustina di lievito di birra secco
1 cucchiaio di miele
250 ml di latte leggermente tiepido
150 ml di acqua leggermente tiepida
5 gr sale fino
2 cucchiai di olio EVO
pesto fresco
 


Procedimento

 
Sciogliete il lievito in una ciotolina, aggiungete acqua leggermente tiepida, la temperatura ideale per attivare il lievito è 37 gradi (per regolarvi senza termometro mettete la mano sotto l’acqua corrente, non dovete sentire l’acqua né calda e né fredda) circa una tazza, poi un cucchiaio di miele, e un cucchiaio di farina dal totale.
Lasciate riposare per 15 minuti coprendo con pellicola trasparente.
Versate in una ciotola o in planetaria con gancio ad uncino la farina, versate il lievitino, il sale, l’olio ed impastate. Versate un po’ alla volta il latte ed infine l’acqua.
L’impasto deve risultare abbastanza asciutto, se necessario aggiungere un po’ di farina. 
Rovesciate l’impasto e mettetelo su di una spianatoia infarinata, lavoratelo con un poco di farina, poi mettetelo in una ciotola oleata, oleate anche la superficie dell’impasto poi coprite con pellicola, lasciate lievitare dentro al forno con la luce accesa per circa 2 ore. Dovrà raddoppiare.
 
Dopo il tempo necessario prendete l’impasto e rovesciatelo sulla spianatoia infarinata. Tagliate dei pezzi e stendetelo a rotolino, allungatelo ed infine appiattitelo un pochino (spessore circa 1 dito), spalmate il pesto su tutta la lunghezza, non esagerate perché uscirà. 
Poi prendete l’estremità e arrotolatelo su se stesso. Dopo circa 3 giri tagliate, prendete il rotolino e mettetelo in verticale e con il palmo schiacciatelo un pochino, si compatterà e verrà uniforme.
Ripetete per tutti i pezzi.
Metteli su di una teglia dove avrete spennellato dell’olio di oliva. Copriteli con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 45 minuti.
Infornate a 200° in forno ventilato fino a doratura, circa 12 min (controllate perché dipende da quanto farete grandi le chioccioline) 
 
Vi do una buona notizia, cosa che di solito vi dico di non fare con i dolci… potete assaggiarle subito appena sfornate!!! anzi, dovete! sono eccezionali!!!
 

Buon aperitivo!

 
P.s. Se non volete fare chioccioline tutte uguali potreste usare anche pesto di pomodori secchi, patè di olive, di funghi… e tutto ciò che vi suggerisce la fantasia!
 
Ciao
Silvia