risotto gamberi e limone

Quanto mi manca cucinare… Si perché, dovete sapere, in questi giorni non sono stata in qualche bella spiaggia stesa sul lettino o a fare lunghe passeggiate in montagna al fresco. No, no! Ebbene mi è toccata una settimana di lavori infiniti in casa, imbiancare non è il genere di cose che preferisco fare, ma ogni tanto va pur fatto. E così, togli tutto e rimetti a posto, pulire tutte le goccioline che, nonostante i teli di plastica, magicamente compaiono infinitamente dappertutto… insomma, è passato il ferragosto. Ed io che sognavo di fare qualche bel rinfresco in giardino, una grigliata tra amici. Comunque qui in Emilia Romagna ha piovuto, è stato freddo. E alla fine ho scaldato il cuore con una cena che sapeva di montagna. Sarà per il prossimo weekend. Tanto se si ha buona compagnia, è Ferragosto sempre!

Per fare onore a dei bellissimi gamberi rossi che ho trovato al mercato, dal mio pescivendolo di fiducia, ho voluto fare un fantastico risotto aromatizzato al limone. Avevo mangiato qualcosa di simile anni fa, andai in Messico, ad Acapulco, con mia zia Maria di Toronto. Andammo in un hotel fantastico. Il Fairmont Princess.. già il nome la dice lunga. Un posto americano al 100%, quegli hotel da mille ascensori, una hall a cielo aperto, con fontane e bar. Che sogno.  Penso di aver messo su circa 8 chili in una settimana. Mangiavo guacamole e bevevo Margaritas dalla sera alla mattina, c’era cibo buonissimo ovunque ed era impossibile non assaggiarlo. Frutta esotica, cucina messicana soprattutto, ma poi anche un fantastico ristorante italiano, non ricordo il nome ma c’era uno chef gentilissimo che alla fine venne a salutarci, sicuramente lo conosceva mia zia, lei conosce tutti. O meglio, tutti conoscono lei, Maria del Pastificio Bologna di Toronto.

Ci consigliò un risotto al limone ed era superbo. Provammo a farlo una volta di ritorno a Toronto, così senza ricetta, a sentimento… ma non venne un gran che. Ma stavolta ho ritentato, dopo tanti anni. Da una voglia improvvisa, pensavo alla zia e al fantastico viaggio fatto insieme. Così è andata!

Per voi, un delicatissimo risotto che sa di mare, Sicilia, ma anche un po’ del mio viaggio esotico.

DSC_4264

Ingredienti per 4 persone

200 gr di Riso Vialone Nano (o Carnaroli)

300 gr di Gamberi rossi

2 limoni non trattati

1 lime

1 noce di burro

pizzico sale

1 lt di brodo vegetale

Procedimento

Pulite e sgusciate i gamberi, poi togliete il filetto nero aiutandovi con uno stuzzicadenti.

In una pentola portate a bollore brodo vegetale (potete farlo con dado senza glutine vegetale o semplicemente facendo bollire per 15 min sedano, carota e cipolla).

In una pentola non troppo larga e non troppo bassa fate fondere una noce di burro e mettete il riso, tostatelo un pochino e bagnate con brodo bollente. Mescolate.

Il risotto va fatto cuocere con il brodo che bolle, deve assolutamente bollire, non va mescolato troppo altrimenti l’amido esce tutto e diventa colla. Abbiate cura del vostro risotto, lasciatelo sempre sotto il brodo bollente e mescolate di tanto in tanto, giusto che non si attacchi al fondo.

Quando mancano circa 5 minuti al termine della cottura aggiungete i gamberi (i miei erano grandi e li ho tagliati in tre) poi mescolate e coprite con un pochino di brodo, non troppo. Aggiustate di sale.

Grattugiate la scorza di un limone e mezzo più quella di un lime, aggiungetela al risotto. Mescolate.

Per un tocco in più mettete il succo di mezzo limone e mezzo lime.

Spegnete il fuoco e fate riposare. Io ho voluto una consistenza un po’ cremosa e per questo non l’ho lasciato all’onda. Se preferite lasciarlo lento aggiungete un goccino di brodo vegetale e mescolate, lasciate riposare e servite.

Buon appetito. Spero che questo piatto incanti il vostro palato.

Ciao a tutti!

Silvia

risotto gamberi e limoneGrazie ad Irene e Matteo per la location.
DSC_4263