Ravioli con finferlL’autunno è in piena esplosione di sapori, i colori sono sempre più accentuati e i miei occhi rimangono meravigliati ogni volta dai maestosi cambiamenti che porta questa stagione. Non solo la primavera mi affascina, l’autunno regala sfumature che sono uniche. I tramonti hanno un altro colore, più intenso, le foglie mille tonalità, i frutti sono carichi di vitamine per fare scorta per l’inverno. Tutto calcolato dalla natura. Nulla è per caso.  Amo questa vita.

Anni fa ebbi la fortuna di essere in Canada durante questo meraviglioso periodo, fu ne ’98, la prima volta che andai oltreoceano a trovare mia zia. Non potete immaginare, a meno che non siate stati, che colori meravigliosi ed accecanti che si possono vedere. L’acero canadese, nella sua maestosità, regala uno spettacolo a dir poco glamour! Quel colore lì è straordinario e vedere macchie intere di vegetazione ricche di colori così impeccabili, eleganti, mescolati alla perfezione, non può che aumentare in me l’ammirazione verso chi è sempre e solo data per scontata e mai al centro del nostro rispetto più profondo. Madre Natura.

I funghi sono un’altra prelibatezza della fine estate, inizio autunno, forse iniziano già a scarseggiare, ma se ne trovate ancora potrete pulirli e surgelarli per averne un po’ di scorta…

Ho trovato ancora i finferli e ho voluto saltarli in padella con rosmarino ed aglio, semplicissimi, per accompagnare degli altrettanto semplici ravioli freschi. Risultato perfetto. Semplice e buonissimo.

ravioli e funghi

Ingredienti

Per la pasta fresca

250 gr di farina per pasta senza glutine (io Pane di Anna)

2 uova

3 cucchiai di acqua

2 cucchiai di olio

sale

Per il ripieno

200 gr di ricotta freschissima vaccina

100 gr di parmigiano reggiano grattugiato

1 uovo

sale

Per i funghi

1 vaschetta di funghi (andranno bene anche Champinons in caso, saltati saranno cmq deliziosi)

1 rametto di rosmarino fresco

1 spicchio di aglio

1 noce di burro

olio Extra V oliva

sale

ravioli e funghi

Procedimento

Per fare la pasta mettete la farina in una ciotola a fontana, a parte sbattete uova olio sale e poi rovesciatelo nella farina, mescolate e aggiungete acqua tiepida fino a che l’impasto sarà omogeneo. Coprite con pellicola e nel frattempo preparate il ripieno, in una ciotola mescolate ricotta e formaggio grattugiato, se volete potrete aggiungere noce moscata, sale e poi l’uovo sbattuto. Mescolate finche non sarà omogeneo, mettete da parte.

Formate delle palline dall’impasto e stendetele con il matterello, poi una volta schiacciate passatele nella macchina per la pasta, io l’ho lasciata grossolana per mio gusto personale, oltre che non rompersi in cottura.

Appoggiate la pasta tirata sul tagliere e mettete un cucchiaino di ripieno distante dall’altro circa 3 cm. Coprite con un altro pezzo di sfoglia tirato e con le dita iniziate a far aderire le sfoglie, eliminando l’aria che rimane attorno al ripieno. Sigillate bene i ravioli e tagliateli con la rotella. Sistemateli su di un vassoio leggermente infarinato.

Mettete una pentola grande sul fuoco con acqua per i ravioli.

Preparate i funghi precedentemente puliti con spazzolina e pochissima acqua, poi tagliateli grossolanamente e fateli saltare in padella con una noce di burro, un goccio di olio e un rametto di rosmarino. Fate saltare a fuoco vivo per 10 min, rosolateli bene e poi per ultimo aggiungete un altro pezzetto di burro con due cucchiai di acqua, formeranno una cremina deliziosa.

Tuffate i ravioli in acqua e fate cuocere per circa 3 minuti, ma tempo varia a seconda dello spessore della pasta per cui verificate voi la cottura, faranno presto cmq.

Scolateli con una schiumarola e passateli in padella con i funghi!

Servite belli caldi!

Buon appetito

Silvia

ravioli e funghi