madeleine

 

Questa ricetta ha fatto il giro delle pasticcerie di Parigi, è molto antica e si narra che nel XVI secolo fu il Re di Francia a chiamarle così in onore della pasticciera che le aveva preparate, Madeleine appunto.

Ho comprato un libro di cucina francese, avevo voglia di conoscere di più, e così ho iniziato questo viaggio. L’autrice del delizioso libro dal quale ho tratto la ricetta che si intitola La Piccola Cucina Parigina, è Rachel Khoo, davvero molto piacevole, ricette che credo non proverò (certi cibi non fanno per me…) ma molte sfiziose e delicate, come del resto è l’autrice. Un giorno spero di scrivere un libro bello come il suo.

Le Madeleines sono dei mini dolcetti dal sapore di torta. Non sono biscotti. Dovete provarli per capire la loro delicatezza, leggerezza, unicità.

Adatti per una merenda, potrete preparare l’impasto in anticipo, conservarlo in frigo e cuocere i dolcetti all’ora della merenda, farete un figurone. Unica cosa, fondamentale, avere lo stampo con le conchiglie.

Le Madeleines andrebbero sempre gustate appena uscite dal forno (cit.)

madeleine 3

Ingredienti per circa 50 dolcetti

Preparazione 20 minuti – Riposo minimo 1 ora e mezzo

3 uova

130 gr di zucchero

200 gr di farina senza glutine (io ho usato Revolution per pane e pasta)

10 gr di lievito in polvere per dolci (io Paneangeli)

60 gr di latte fresco intero

20 gr di miele liquido

200 gr di burro fuso lasciato intiepidire

zucchero a velo per decorare (Io San Martino senza glutine)

 

Procedimento

Montate le uova con lo zucchero finchè non saranno gonfie e pallide.  Mettete la farina in una ciotola con il lievito e setacciate tutto.    Sciogliete il burro e lasciatelo intiepidire, poi aggiungete il latte ed il miele e mescolate bene.  Aggiungete il burro alle uova e mescolate, poi incorporate metà della farina e mescolate bene, infine l’altra metà e dopo aver mescolato coprite la ciotola con pellicola e mettete in frigo a riposare. L’ideale sarebbe una notte. Ma basteranno un paio di ore.

Preriscaldate il forno a 180° ventilato e poi imburrate ed infarinate la placca a conchiglie. Prendete l’impasto dal frigo e mettete, con l’aiuto di un cucchiaio, un poì di impasto in ogni conchiglia, infornate per circa 15 minuti. Quando saranno belle dorate sfornatele e continuate a riempire lo stampo fino alla fine dell’impasto. Conservatelo in frigo tra un’infornata e l’altra.

Mangiateli caldi e soffici. Una spolverata di zucchero a velo e via!

Viva la semplicità.

Dolci sogni.

Silvia

 

 

madeleine 2