gnocchiricotta1

Di salute se ne parla sempre, a volte fin troppo e si finisce per non ascoltare più nessuna campana. Vedo gente che chiude sempre di più gli occhi su quello che mangiamo, smettendo di porsi le domanda più ovvia: sarà sano quello che mangiamo? Sappiamo tutti quanti la risposta. NO. Purtroppo è così, non crediate che io sia pessimista, anzi, di spirito sono tutt’altro. Ma devo ammettere che da quando sono mamma mi sento molto più acuta ad approfondire e, senza ombra di dubbio, la mia responsabilità verso le mie figlie mi spinge a sforzarmi di trovare strade alternative. Scendere a meno compromessi possibili, pur cercando di non estremizzare perché, a volte, non serve. Siamo in un’epoca dove viviamo all’ordine del giorno la frode alimentare, non è sempre così per fortuna, ma le nostre orecchie sono, purtroppo, quasi abituate a sentir parlare di truffe nel mondo del cibo. Non c’è più rispetto verso il cibo a partire da chi ne fa interessi. Per cui come mai potremmo riuscire a mangiare sano? Per non parlare dell’ambiente, talmente inquinato da non poter creare cose sane neanche in agricoltura biologica. Diciamoci la verità. Se l’aria che respiriamo e l’acqua che beviamo sono contaminate… come potrà non esserlo il resto? Saranno meno probabilmente…

Io spingo per fare più cose possibili in casa, è vero, ho tempo, ma bisogna pur trovarlo. Ho creato ricette veloci e da fare nel weekend per surgelare i vostri prodotti e mangiarli settimanalmente.  Sarà difficile eliminare dall’alimentazione tutte le cose che fanno male, ma promuoviamo l’alimentazione sana, riduciamo il consumo di schifezze.. e già un beneficio lo troveremo!

Per questo ho ideato la settimana senza prodotti glutenfree pronti. Perché vorrei intanto sensibilizzare tutti a provare naturali alternative, poi ricordiamoci che non ci sono solo celiaci in Italia ma anche moltissimi intolleranti che non hanno diritto ai buoni e sono costretti a provare alternative perché non è possibile spendere cifre assurde per comprare prodotti dietoterapeutici (e qui dico a voi intolleranti… davvero la considerate una sfiga non avere diritto al buono????) 😉

940933_1044605095596139_1378990105904064479_n

La ricetta di oggi non poteva che essere fatta di farine naturali. Quindi tutti quanti potrete provarla, le farine sono naturali e le troverete ovunque.

Ingredienti

250 gr di ricotta di mucca sgocciolata

80 gr di parmigiano reggiano grattugiato

80 gr di farina di riso

80 gr di farina di mais

1 uovo

sale

per il condimento (per 4 persone)

20 pomodorini piccadilly (o il doppio se datterini)

1 cucchiaio di capperi (sottosale, lasciateli a mollo in acqua per dissalarli)

1 spicchio di aglio

radice di zenzero fresca

sale, olio extravergine di oliva

gnocchiricotta2

Procedimento

Per fare gli gnocchi farete molto presto dato che non servono patate.

Mettete in una ciotola la ricotta, il parmigiano e schiacciate con una forchetta, poi aggiungete le farine e l’uovo, mescolate delicatamente poi mettete su una spianatoia e impastate, sempre delicatamente, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fate gli gnocchi e tagliateli piccoli, poi passateli nella farina di mais per non farli attaccare.

Per preparare il condimento mettete in una padella un goccio di olio, schiacciate l’aglio a mano, togliete il germoglio e mettetelo interno ad insaporire l’olio poi andrà tolto.

Buttate i pomodorini tagliati a pezzetti e rosolate, aggiungete i capperi e fate cuocere per circa 10 minuti, se vedete che si asciuga troppo aggiungete un pochino di acqua calda, magari l’acqua della pentola degli gnocchi che intanto avrete messo sul fuoco per portarla a bollore.

Tuffate gli gnocchi in acqua bollente salata ed aspettate che salgano a galla, scolateli con una ramina e passateli nella padella con il sugo caldo, saltateli qualche istante poi serviteli con una grattugiata di zenzero fresco! (per chi non lo sapesse, lo zenzero va pelato e grattugiato solo nella parte più esterna).

 

Buon appetito!!! Vi aspetto su Facebook alla pagina Eppur non c’è oppure su instagram eppurnonceglutine per condividere con hashtag #settimanasenzaprodottiglutenfree le vostre idee ed alternative a prodotti pronti!!!!

 

Grazie a tutti di cuore

Silviagnocchiricotta