FB

Dal giorno 01 al 07 Febbraio 2016 partecipate alla #settimanasenzaprodottiglutenfree creando piatti con prodotti privi di glutine naturalmente, inviate le vostre ricette, anche più di una, quante volete, non occorre essere foodblogger, questa iniziativa è aperta a tutti! Le ricette le potrete taggare sui social come Facebook, seguite la mia pagina di Eppur non c’è oppure su Instagram @eppurnonceglutine usando l’hashtag #settimanasenzaprodottiglutenfree ed inserirle sul sito del glutenfreetravelandliving.it

Voglio spiegarvi per bene i motivi che mi hanno spinto a promuovere questa iniziativa, di cosa si tratta esattamente e come partecipare.

Qualche settimana fa ho avuto l’occasione di far parte di una ricerca sulle abitudini alimentari di noi celiaci. Ho avuto modo di andare a fondo su certe questioni, ho voluto io stessa rivedere i motivi della mia dieta abitudinaria. Io acquisto prodotti senza glutine come tutti voi, non compro proprio di tutto perché, come vedete dal blog, ho l’abitudine, ormai da anni, di fare molte cose in casa. Primo per motivi di gusti, secondo perché a leggere le etichette dei prodotti pronti spesso mi vengono i capelli bianchi. Un po’ come se non fossi celiaca e leggessi gli ingredienti di certe merendine note tra i prodotti con glutine.

Ma qual è la differenza sostanziale?

Moltissime aziende che producono prodotti senza glutine utilizzano materie prime non proprio di qualità, usano OGM, e la cosa più dannosa, a mio parere ma non solo, è che spesso utilizzano gli amidi. Non le farine. Gli amidi sono più pericolosi per la salute, sono zuccheri che possono aumentare il rischio di diabete in molti di noi. Per questo vi consiglio di informarvi sui rischi legati all’eccessivo consumo. Spesso sono senza fibre aggiunti quindi molto poveri a livello nutrizionale.

Il primo motivo di questa iniziativa è sensibilizzare voi tutti alla lettura delle etichette, sapere che non sempre un prodotto senza glutine dietoterapico vuol dire cibo sano. Cercate di fare uso di prodotti che sono privi di glutine per natura come gli pseudocereali (amaranto, quinoa, grano saraceno, ricchi infinitamente di sostanze indispensabili all’organismo) utilizzare le farine e non gli amidi, consumate molte verdure e soprattutto legumi.

Il secondo motivo è per sostenere tutti gli intolleranti al glutine in quanto non hanno il diritto al buono per avere i prodotti come noi “malati”. Eppure hanno tutte le caratteristiche di noi celiaci, stanno male, devono seguire la dieta. Ma non avendo il morbo accertato non hanno modo di acquistare i prodotti pronti a prezzi accessibili o con il buono. Dato che molte volte mi arrivano richieste di come poter sostituire le farine di marche note con farine naturali o farine di marche a me sconosciute (trovate alla Lidl per esempio), ho voluto chiedere il vostro contributo per arricchire un archivio di ricette senza glutine ma fatte solo con prodotti naturalmente senza glutine.

Così celiaci o intolleranti che siate, avrete modo di sfogliare un ricettario pieno di idee, alternative, sane e più economiche!

Non voglio demonizzare i prodotti pronti, sono un vero aiuto, anche io ne uso, specialmente pane ai cereali e mix di farine. Ricordate che è meglio preferire prodotti che contengono fibre. Perché gli amidi ne sono privi. Se potete utilizzate i prodotti pronti con parsimonia, cercate di fare al meglio quello che potete. Ma pensate alla salute. Molte aziende pensano più al business che alla nostra salute.

Dietro a molti prodotti ci sono rischi per chi soffre di trigliceridi alti e diabete! Mi raccomando!!! Voletevi bene!

Ho avuto l’appoggio della associazione Gluten Free Travel & Living, in particolare di Stefania Oliveri, nota blogger sglutinata del sito Cardamomo & Co. l’unica ed inimitabile Fornostar e collaboratrice fondamentale dell’associazione. Guardate questi siti, ve ne prego, li troverete molto belli ma soprattutto ricchi di informazioni scientifiche e non, recensioni e notizie utili, inoltre tutte le ricette del Gluten Free (fri)day che è la raccolta di ricette del venerdì senza glutine, che racchiude un po’ la filosofia da cui mi sono fatta contagiare.

logo-gluten-free-travel-and-living-e1427539073769

Qui il link dell’associazione dove potrete trovare anche un elenco degli alimenti che sono privi di glutine naturalmente, mi raccomando però, in alcuni casi è bene controllare che sulle confezioni ci sia la dicitura Senza Glutine, in quanto rischiano la contaminazione a causa di processi produttivi in stabilimenti che utilizzano glutine per altre preparazioni. E’ sempre bene usare il buon senso.

http://www.glutenfreetravelandliving.it

Ha deciso di aderire alla mia iniziativa, con un grande onore ve lo dico, il grande Marcello Ferrarini “Il Chef sglutinato” come dice lui, che ha fatto della celiachia la sua forza.  “IL CHEF MARCELLO FERRARINI”, conduttore del programma “Senza glutine, con gusto” in onda sul canale Sky Gambero Rosso, autore del libro “Tutta un’altra pasta-La mia vita da chef celiaco, le mie ricette senza glutine” mi darà una mano e guarderemo tutte le vostre ricette che invierete sul sito dell’associazione, qui il link:

INSERISCI QUI LA TUA RICETTA

ilove-gffd
La sua adesione mi ha galvanizzato e grazie al supporto suo e dell’associazione ho capito che questa iniziativa ha un vero valore, mi sto davvero impegnando affinché venga diffusa e raggiunga il suo primo scopo. Più avanti avrà un altro fine. Ma ora è tempo di concentrarsi su questo. Sensibilizziamoci, apriamo gli occhi!

Il premio!

La ricetta che valorizzerà al meglio i prodotti privi di glutine naturalmente e meglio presentata, verrà scelta da me e dallo Chef Marcello Ferrarini e riceverà in premio il suo libro “Tutta un’altra pasta-La mia vita da chef celiaco, le mie ricette senza glutine”

Io l’ho letto e presto ve ne parlerò!!! Sono rimasta affascinata!

81oH4nS6CFL

Per cui partecipate! Condividete, l’iniziativa è aperta a tutti quanti! Celiaci e non, intolleranti, vegani, foodblogger e non! Più siamo e più avremo modo di dimostrare a noi tutti quanto sia facile mangiare bene e senza glutine, pur non usando prodotti pronti!

Vi aspetto e vi ringrazio infinitamente.

Siete in tanti, siete veri!

Ciao

Silvia

whatsapp