farinata1

Come si dice? Regione che vai, ricetta che trovi.

In Toscana si chiama cecina, in Liguria farinata ed in Sardegna fainè.. e magari scopriamo altri nomi!

Versatilissima, si presta come base di frittate vegane, ottima per cena, da portare a lavoro, per un picnic! Siiii perché la Pasqua e Pasquetta si avvicinano e sarà tempo di coperte di lana a quadrettoni, cestino di vimini e bottiglie di vino da portare fuori casa, da mangiare comodamente seduti sotto un albero, vicino ad un fiumiciattolo.. Adoro immaginare i picnic così. Sentire il raggio di sole che ti scalda addosso e ascoltare i rumori della natura..

Sogni a parte, ecco la ricetta della cecina, cotta in forno, aromatizzata con rosmarino e arricchita con cipolla di Tropea, ormai vi sfido a trovare una ricetta senza ahahahah!!!! Giusto i dolci si salvano! Ma fa bene! Lo dice anche Michela Cicuttin di My Mindful bite, la mia compagna di avventura mediatica, la nutrizionista, guardate nel suo blog se non credete!

La cecina, o farinata, è molto semplice da fare, ci vuole giusto un piccolo accorgimento in cottura e vedrete che verrà buonissima.

Provatela anche con un mix di erbette nel mezzo, sarà ancora più deliziosa.

Questa ricetta partecipa alla raccolta del Gluten Free Travel & Living

ilove-gffd1

 

Ingredienti per teglia rettangolare da 28cm

Preparazione 5 min + 15 min riposo/cottura 15 min/Facilissima

300 gr di farina di ceci

900 ml di acqua

8 cucchiai di olio extravergine di Oliva

sale q.b.

1 cipolla di tropea

rosmarino ed origano freschi

Procedimento

Preriscaldate il forno alla massima temperatura, io ho usato il ventilato.

In una ciotola mettete la farina e versate a filo l’acqua e mescolate. Incorporatela tutta ed aggiungete olio e sale, amalgamate con l’aiuto di una frusta. Lasciate riposare il composto.

Oliate una teglia con olio e poi versate l’impasto.

Tagliate a fette la cipolla e disponete le fette sopra, assieme a ciuffetti di origano e rosmarino freschi (lavati ed asciugati)

Cuocete in forno caldissimo per 10 minuti così si formerà la crosticina, poi abbassate a 180° e continuate per altri 15 min.

Sfornate, lasciate riposare e poi tagliate e servite! Io ho fatto dei piccoli pacchettini di carta da forno e spago per arrosti in modo da poterli scaldare anche così!

Ciao e buoni picnic!

Silvia

farinata3