pizzette1

Il trionfo della semplicità!

Per me pane e pomodoro rappresentano la base della cucina, quello con cui mi sono sfamata per anni. Credetemi, per merenda ho sempre preferito degli snack salati e quando ero piccola ed ero spesso dalla nonna, mangiavo pane fresco appena sfornato con cucchiaiate di salsa di pomodoro appena cotta. D’estate invece arrivavano i pomodori maturi dell’orto e via di pane con olio, cipolla, pomodoro e l’immancabile origano siciliano. Sempre presente a casa della nonna. Penso che potrei nutrirmi solo di questo se fosse possibile!!!! Fare una bella ciotola di pomodori, aglio, olio e origano, tocciare pezzi di pane fragrante… un sogno! Avete l’acquolina eh? sì, sì, vi vedo!!

La ricetta di oggi non è una scoperta fantascientifica, come avrete ben immaginato, ma vorrei condividere comunque con voi questa deliziosa ricetta.

pizzette3

Per circa 20 pizzette da 6/8 cm di diametro

Tempo preparazione 15min + 2 h di riposo + 20 min cottura – Difficolta: facile

500 gr di farina Revolution per pane + 150 gr di farina di grano saraceno

15 gr di lievito di birra fresco

2 cucchiai di olio EVO

1 cucchiaino di sale

300/350 ml di acqua

1 cipolla di Tropea, circa 10 pomodorini

origano fresco e secco

olio x spennellare

 

Procedimento

Mettete in una ciotolina il lievito a sciogliere con 300 ml acqua a temperatura ambiente.

Tritate finemente l’origano fresco dopo averlo lavato ed asciugato.

In una ciotola capiente mettete le farine, miscelatele con la mano, poi versate metà  dell’acqua con il lievito, mescolate solo con una mano, così l’altra vi rimane pulita per prendere gli altri ingredienti. Aggiungete l’altra metà di acqua ed impastate bene, poi aggiungete l’olio e mescolate, ora mettete l’origano fresco tritato ed infine il sale e mescolate strizzando l’impasto, affinché si amalgami per bene. Se non risulta un impasto asciutto aggiustate con farina di grano saraceno. Poi rovesciatelo su di una spianatoia infarinata e formate una palla. Mettetela in una ciotola leggermente unta, bagnate la superficie della palla con acqua così non si seccherà, coprite la ciotola con pellicola trasparente ed aspettate due ore circa. Non occorre coprirla, i lieviti agiscono a temperatura ottimale di 22° che è, circa, quella che abbiamo tutti i casa. Magari non mettete la ciotola in posti con corrente.

Tagliate la cipolla a fette, lavate ed asciugate i pomodorini poi tagliateli a metà.

Prendete l’impasto lievitato e disponetelo su di una spianatoia, stendetelo con le mani, poi leggermente con il matterello, intagliate i dischetti delle pizzette con un coppapasta tondo oppure una tazza (infarinate il bordo) poi disponete le pizzette in una teglia coperta di carta forno, ben distanziate, poi spennellateli con un velo di olio di oliva extravergine, qualche fiocchetto di sale, poi guarnite a piacere con fettine di cipolla, altri con pomodorini, altri con entrambi e non dimenticate una generosa manciata di origano secco!

Infornate a 200°  per circa 12 minuti, sfornate quando saranno belle dorate.

Consiglio di mangiarle subito oppure di congelarle una volta fredde, poi scongelarle in fornetto per qualche minuto. Saranno ancora più buone!

Ciaoooo

Silvia

 

pizzette2