piadina3

Questa ricetta ha bisogno di pochissime presentazioni. Chi non ha mai assaggiato la piadina almeno una volta nella vita? Facile, versatile, sia per dolce che per salato. La potrete usare in ogni modo!

Questa è la versione più spessa, come la fanno nelle piadinerie della mia zona, Imola e Romagna limitrofa. Se vi sposterete verso Riccione troverete una piadina sottile e molto più grande!

Questo impasto potrete usarlo per fare i calzoni, basterà farcire una piada (come vorrete) prima di cuocerla, piegarla in due e sigillarla bene!

Il calzone più classico è con le erbette, seguito dal fantastico mozzarella & pomodoro.

Sbizzarrite la vostra fantasia!

Questa versione non prevede l’uso di strutto come sarebbe per la ricetta originale! Fate voi!!

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (fri)day del Gluten Free Travel & Living

ilove-gffd1

Ingredienti X 8/10 piadine

400 gr farina Biaglut per pane
80 gr margarina
1 cucchiaio di olio extra vergine 
1 cucchiaino di lievito chimico per pizza (o bicarbonato)
1 cucchiaino di sale
Circa 180/200 ml di acqua (regolate ad occhio in base alla marca di farina che avrete usato)

Procedimento 


In una ciotola mettete farina e margarina e con le dita sbriciolatela, l’olio, poi aggiungete acqua poca alla volta, infine lievito setacciato e sale. Trasferite su una spianatoia ed impastate bene.

Formate tante palline uguali e poi schiacciatele prima a mano poi tiratele con il matterello. Io le ho volutamente lasciate alte, circa 4 mm. 


Scaldate bene il testo (oppure padella fondo spesso) poi abbassate la fiamma e cuocetele per circa 3 minuti per lato. Non fatele bruciare fuori ed attenzione a cuocerle bene! 

Congelatele e quando ne avrete voglia basteranno pochi minuti in tostapane! Tornerà buonissima!

A presto

Silvia

 

piadina2