La pasta fresca è sempre una croce per noi celiaci, quasi al livello dei lievitati! Non so a voi ma a me capita di avere impasti diversi ogni volta, nonostante i prodotti utilizzati siano sempre (bene o male) gli stessi. Diciamo che le uova spesso variano in peso di albume e questo può rendere l’impasto diverso ogni volta. Io aggiusto sempre con l’acqua tiepida. Poi faccio riposare il panetto avvolto in pellicola trasparente. Ognuno sopravvive coi propri trucchetti insomma!

Questa pasta ripiena è delicata, ho creato una crema di spinaci e piselli, frullata con ricotta e pecorino, per un tocco in più. La cosa che ho voluto realmente testare però, se già lo avete capito, è la foglia che ho nascosto sotto la sfoglia!!!! Ne ho viste diverse di paste ripiene impreziosite così ed ho voluto provare. Quindi per ogni raviolo c’è la sua fogliolina di melissa!!!!!!

Nonostante questo sforzo richiesto alla pasta ho avuto la grazia divina di poter assaporare i ravioli interi! Anche se una leggera crepettina l’hanno tirata sopra alla foglia, ma era la mia prima volta! Magari ho solo fatto la sfoglia un pelo troppo sottile, comunque sia YES WE CAN! Un altro traguardo sglutinato! 

 

Ingredienti per circa 8 porzioni 

Media difficoltà•1 h preparazione 

Per la sfoglia 

  • 250 gr di farina per pasta (il Pane di Anna io) 
  • 2 uova
  • Un pochino di acqua  
  • Un cucchiaio di olio extravergine 
  • Pizzico di sale
  • Foglie di melissa 

Per il ripieno:

  • 1 pugno di spinaci 
  • 2 cucchiai di pisellini freschi (o surgelati)
  • 60 gr di pecorino
  • 1 uovo
  • 250 gr di ricotta fresca vaccina
  • Pizzico di sale


Procedimento 

  1. Prepara il ripieno, metti in una padella un filo d’olio poi gli spinaci lavati ed i piselli, fai cuocere per 5/7 minuti e poi metti nel frullatore. 
  2. Frulla e poi versa in una ciotola con la ricotta schiacciata con la forchetta, il pecorino e l’uovo. Mescola il tutto e lascia da parte. 
  3. Per la sfoglia io metto in una ciotolona la farina poi faccio un buco al centro, in una ciotolina metto le uova con olio e sale e le sbatto leggermente poi le metto al centro e inizio a coprire con la farina, e si impasta, poi aggiungo un pochino di acqua alla volta, tengo il bicchiere a portata di mano per regolare al momento. Una volta che l’impasto è omogeneo e bello liscio avvolgilo nella pellicola. 
  4. Ora stendi la sfoglia, io prendo piccole porzioni di pasta dal panetto, lo stendo un po’ con il matterello e poi la passo nella macchinetta per la sfoglia. Stendi solo a 2 posizioni della macchinetta, appoggia la sfoglia sul tagliere infarinato e passa un pennellino inumodito d’acqua e appoggia le foglie in fila, ora stendi un altro pezzo lungo uguale e dello stesso spessore poi posizionalo sopra, passa la sfoglia nella macchinetta ed assottiglia ma non troppo. Io sono arrivata a 4.
  5. Usa un coppapasta o bicchiere per incidere la pasta, fai dei cerchi intorno alla foglia, che sia centrale, poi fai dei dischi di sfoglia senza foglia per il sotto del raviolo. 
  6. Prendi in ripieno e mettine una porzioncina sul tondo di sfoglia semplice, spennala il bordo con pennello umido poi prendi il tondo con la foglia e appoggialo sopra, sigilla bene facendo fuoriuscire l’aria delicatamente.
  7. Continua così e poi surgela i ravioli.

I miei li ho cotti in acqua bollente salata per qualche minuto poi dopo averli scolati con una ramina li ho impiattati con gocce di vellutata di carote viola e crema con zafferano! Sono perfetti con olio e burro! Semplici e deliziosi! 


Ricetta X la raccolta del Gluten Free (Fri)day del Gluten Free Travel & Living

BUONA PASQUA!!!!!!!

Silvia