cover pasta tonno

 

Quest’anno tutti i miei amici se ne sono andati a fare le ferie in… Sicilia! La zona più quotata quest’anno è stata, senza dubbio, San Vito Lo Capo e la riserva dello Zingaro, a seguire Favignana. Non mi dite che… Anche voi?

Ho molti parenti ed amici giù in Sicilia e quello che sta accadendo, come in altre parti di Italia purtroppo, è devastante. Incendi ovunque, di natura dolosa, la cosa ancora più grave. Sapere di tutte queste persone in pericolo mi fa tremare, figuriamoci voi che ci vivete. Mi dispiace davvero tanto e sappiate che vi ho nel cuore. Un pensiero per voi. Sempre.

Per chi mi segue e ha letto le mie storie (in molte delle ricette che scrivo…) sa che il mio cognome ha origini (ben piazzate) in Sicilia, i miei nonni erano di Alcamo e porto nel cuore questa terra, come se fosse mia. Sono stata diverse volte ma l’ultima risale al 2005. Non si può aspettare così tanto per tornare, devo rimediare!

La voglia di Sicilia però ha una cura …

Ecco la mia pasta che profuma

di Mare e Terra!

 

piatto pasta tonno

Questa pasta è semplicissima, procuratevi della materia prima ottima e sentirete che sapori meravigliosi!!!

Il tonno, mi raccomando che sia freschissimo. Consumatene poco poco all’anno. Sia per la vostra salute (è un pesce ricco di metalli pesanti, come il pesce spada) e per loro, non dobbiamo saccheggiare il mare andando a sbaffo. Ci vuole buon senso! Sosteniamo la buona pesca. Non quella che devasta tutto.

I limoni, rigorosamente bio, non trattati mi raccomando! La buccia lucida che vedete nei limoni, normalmente, è una patina assolutamente non commestibile, non basterà lavarli, quelli vanno bene solo per il succo! Chiedete sempre al fruttivendolo di darvi solo limoni non trattati. Durano molto meno, ma voi compratene pochi e più spesso!

I capperi, scegliete quelli che preferite, se trovate quelli di Pantelleria siete a cavallo! Io ho trovato dei capperi interi quasi freschi! Buonissimi! E ho di recente scoperto che nel mio paesino, dove c’è una rocca medioevale, nelle mura crescono i capperi e ho notato che nel periodo dei frutti ci sono le signore che vanno a raccoglierli!! Proverò anche io!

La pasta che ho usato io è di Pastaio Maffei, me l’hanno inviata in omaggio per assaggiarla, devo dire che sono rimasta sorpresa, primo perché non amo le paste pronte e credevo sarebbe stata l’ennesima fregatura che si spappolava in acqua invece no, perfettamente al dente in meno di 2 minuti, poi perché non è acida, per nulla! Cosa che invece ho riscontrato in altre paste simili di altri produttori. Quindi per me è siiiiiiii, la accendiamo!

 

pasta maffei

 

Ingredienti per 2 persone

facilissima – tempo preparazione 10 minuti

  • 1 confezione di Maccheroni Pastaio Maffei (cuociono in 2 minuti)
  • 1 fetta di tonno fresco spessa 2 cm
  • 1 cipolla di tropea
  • 1 limone bio non trattato
  • una manciata di capperi
  • olio evo e sale
  • basilico fresco

 

pasta tonno limone

 

Procedimento

  1. Affetta la cipolla di Tropea a fettine sottili e mettile in padella con un filo di olio, poi aggiungi il tonno tagliato a dadini e sala. Fai rosolare per qualche minuto poi aggiungi i capperi (io li sciacquo, sia che siano sotto sale che sott’aceto) e spegni
  2. Aggiungi il basilico tagliato fine e la buccia di un limone bio.
  3. Cuoci la pasta in abbondante acqua salata e dopo circa 2 minuti scolali e saltali in padella con il tonno.

Consiglio:  puoi aggiungere anche una parte croccante (io ci ho pensato solo dopo, avevo in mente i pistacchi ma li ho dimenticati… che vi devo dire, eeeeh capita anche a me hahaahha) , potete scegliere frutta secca che preferite, io consiglio i pistacchi sgusciati oppure le mandorle con la buccia, leggermente tostate e tagliate grossolanamente con il coltello prima di metterle sulla pasta!

 

Buon appetito

ed un abbraccio speciale ai miei Siciliani del cuore!!!!!