Tarallo closer

Ripenso spesso alla mia nonna. Sedeva sempre in cucina ed ogni volta che entravo in casa la vedevo là, almeno fino a qualche anno prima che lei se ne andasse. Fino all’ultimo l’ho vista impastare biscotti, chiudere tortelloni, fare gnocchi ripieni perché i freezer dovevano essere sempre pieni. Che grande lavoratrice che era. Non l’ho mai sentita lamentarsi nonostante tutti gli acciacchi che aveva, e ne aveva tanti. Le sue espressioni rivelavano dolori che lei nascondeva, ma come un fulmine cercava di non farsi vedere. Ci ha dato davvero tutto quello che poteva. Un immenso amore. Dimostrato con pietanze, gesti semplici.

Per una che a 11 anni, cioè nel 1990 circa, è diventata celiaca, pensare di dover mangiare solo quello che passava il convento era troppo dura. Io sono stata fortunatissima, mia nonna ha fatto tutto a mano, non so come poteva fare cose buone con i prodotti di allora. Maestralmente aggiungeva strutto o patate dove serviva. Nonostante il suo analfabetismo, classe 1918, Alcamo, Sicilia, lei era avanti eccome! Sapeva tutto senza bisogno di leggere o scrivere.

Così oltre a pane, pasta fresca, pizze, mi faceva un sacco di biscotti, cosa che io non ho mai più fatto senza di lei. I suoi sapori erano unici. Ho provato a rifare così tante cose ma manca sempre il suo tocco. Però sapete, ho tenuto tutti i suoi pentolini, e per quanto vecchi che siano, io li uso proprio per rifare le sue ricette, così mi sembra che ci sia un pizzico di magia!

I taralli erano dolci speciali, venivano fatti per le feste, c’era molto lavoro da fare e tempo da aspettare prima di mangiarli! Prima i biscotti, poi la glassa e aspettare di vederli asciutti! Non ho la pazienza ed il tempo che aveva lei per cui ho semplicemente fatto dei taralli senza glassa, ma lei è qui! Lo sento!!! Ogni volta che la nomino so che ride! Quindi nonna, anche questa è per te!  ciao Nonnina Vincenzina!!!!!

Taralli the

Ingredienti per 30 pz circa

per due teglie grandi di biscotti, tempo preparazione 15 minuti + 30 min di riposo+ 25 di cottura

  • 500 kg di farina senza glutine (mix dolci, io Nutrifree)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 200 gr di burro
  • 3 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • Latte q.b. (qualche cucchiaio al massimo)
  • La scorza di un limone BIO NON TRATTATO ed un pò del suo succo
  • Un pizzico di sale

per la copertura, facoltativa, Zucchero e qualche goccia di alchermes, una ciotola con latte da bagnarli leggermente.

Taralli 1

Procedimento

  1. Metti sopra di una spianatoia la farina senza glutine,  il lievito setacciato, le uova, il burro a pezzetti, lo zucchero, il succo e la scorza grattugiata del limone, ed  impastata.
  2. Una volta che gli ingredienti si saranno ben amalgamati, aggiungi un pizzico di sale e il latte a filo (regolati ad occhio, io ne ho usati quasi due cucchiai rasi) , fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  3. Per fare i biscotti, preparate i vari pezzetti di frolla, poi allungatela su una spianatoia fino a formare un cilindro lungo e spesso 1 cm circa, che avvolgerete su se stesso, poi chiudetelo ad anello. Provo a descrivere meglio, prendete la frolla allungata circa 15/16 cm, poi piegatela in due ed arrotolatela su se stessa, così avrete tipo una treccia, girate ancora leggermente e chiudeteli alle estremità.Posare quindi i taralli su una teglia rivestita di carta forno a una distanza di 2 cm circa e fai riposare in frigo per mezzora circa.
  4. Accendi il forno statico a 180° e quando è caldo inforna i biscotti, cuoci per circa 12 minuti e sforna, lascia raffreddare bene.
  5. Se vuoi ricoprirli con lo zucchero metti 4 cucchiai di zucchero in una ciotola larga e bassa, aggiungi qualche goccio di alchermes e mescola poi prepara un’altra ciotolina con un pochino di latte.  Bagna leggermente la parte superiore del biscotto poi passala nello zucchero, metti i biscotti ad asciugare per qualche ora.

Puoi conservare i biscotti in un contenitore ermetico per 5/6 gg oppure puoi anche congelarli, per consumarli basterà tirarli fuori qualche ora prima (o la sera prima, per la colazione).

Se ti piace la ricetta condividila su Fb e se la provi mandami la foto!!!! #eppurnonce su Instagram e sulla mia pagina Facebook! clicca sui pulsanti qui sotto!!!

Grazie, Silvia

Cia

IMG_5636