Gnocchi di ricotta

Gnocchi di ricotta

 

Gnocchi ricotta pentola

 

Gli gnocchi sono sicuramente uno dei miei piatti preferiti e nel blog potrete trovare tutte le varianti che ho proposto negli anni. Quella che mancava era questa versione!

 

Per fare gli GNOCCHI DI RICOTTA non servono le patate per cui saranno anche molto veloci da preparare! Per fare questi vi basteranno pochi ingredienti, va bene anche la ricotta confezionata (che non ha una consistenza dura come quella fresca al banco dei formaggi), ci sarà da aggiungere un cucchiaio di farina in più per regolare la compattezza degli gnocchi in questo caso.

 

gnocchiricotta

 

Ingredienti per 4 persone

Facile, tempo di preparazione 15 min.
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 1 uovo
  • 200 gr di farina senza glutine (io ho utilizzato BiAglut Gluten Free per pane)
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Pizzico di sale

 

 

Gnocchi ricotta dish

 

 

Procedimento

  1. Mettere la ricotta in una ciotola capiente e schiacciarla con una forchetta, renderla liscia, aggiungere l’uovo e mescolare fino a che non sarà omogeneo.
  2. Aggiungere il parmigiano ed il sale e mescolare.
  3. Aggiungere la farina poca alla volta e mescolare, poi appena l’impasto è più compatto impastate e mettetelo su di un piano infarinato. Continuate ad aggiungere farina finché non sarà asciutto e compatto, fate riposare 10 min e poi procedere a fare gli gnocchi. Vi consiglio di fare piccoli pezzi alla volta e di tenere la farina a portata di mano.
  4. Una volta fatti buttateli in acqua bollente salata ed aspettate che vengano a galla, con una ramina scolateli delicatamente, e tuffateli nel sugo che preferite!!!

 

Potete fare scorta di gnocchi di ricotta e conservarli in freezer, vi consiglio di congelarli appena fatti, su un vassoio di cartone coperto da pellicola o carta forno, poi appena congelati, staccarli tra di loro e metterli in un cassetto. Per tre mesi si possono conservare in congelatore.

Buon appetito!

Silvia

 

gnocchi ricotta

 

Vellutata di funghi e patate dolci

cremapatatadolce

Quando arriva il freddo dell’inverno adoro preparare le Vellutate, morbide e cremose, senza aggiunta di latte. Leggere e delicate, per non stravolgere il gusto dell’ingrediente principale.

Solitamente le vellutate partono da una base di grassi, vengono addensate con amidi e cotte con aggiunta di latte, questo non fa per me, preferisco la cremosità della super concentrazione di verdure all’interno della vellutata, per sentirne gusto e leggerezza.

Al mercato ho trovato delle patate dolci ed ero curiosa di provarle in una vellutata per me hanno un sapore buonissimo, sono relativamente dolci, legnose, ricche di fibre, regalano un gusto quasi di castagna. Ma se proprio non vi piacciono potete usare altre patate, vi suggerisco di usare un tipo farinoso, tipo quelle di montagna.

LE PATATE DOLCI HANNO MOLTE PROPRIETA’ BENEFICHE! AIUTANO IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE, CONTENGONO VITAMINA D ED HANNO UN BASSO INDICE GLICEMICO

Ho notato che servire la vellutata così come viene può lasciare i commensali non troppo incuriositi dalla pietanza, per cui vi consiglio di servire sempre le vostre cremose vellutate con qualcosa di croccante, come crostini di pane (senza glutine) o frutta secca leggermente tostata, oppure qualcosa di contrasto (yogurt fresco o olio aromatizzato che stia bene nella vellutata). Qualche tocco di verde e la vostra vellutata prenderà subito l’aspetto elegante che merita!!!

Ingredienti per 4 persone

tempo di preparazione 30 min. Facile

  • 10 funghi Champinons + 2 da guarnire
  • 2 patate dolci (o patate farinose)
  • 1 cipolla bianca
  • timo q.b.
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • acqua q.b. ( circa 600 ml)
  • 50 gr nocciole

cremapatatafunghi

Preparazione

  1. Pulisci i funghi Champinons e tieni un paio da parte interi, gli altri tagliali grossolanamente e tieni da parte. Pela le patate dolci e taglia a cubetti grossolani e tieni da parte coi funghi.
  2. Trita grossolanamente mezza cipolla bianca e mettila a rosolare a fuoco medio in un tegame dai bordi alti assieme a due cucchiai di olio evo. Fai appassire poi aggiungi i funghi e le patate dolci a cubetti e fai rosolare per qualche minuto mescolando.
  3. Aggiungi l’acqua, circa 600 ml, regolati con l’altezza, deve coprire abbondantemente le verdure, di almeno due dita. Aggiungi sale ed un pochino di timo, poi tieni a fuoco vivace per 10 min e porta a bollore, metti a fuoco medio e fai cuocere finche le patate non saranno perfettamente morbide.
  4. Una volta cotta, ti consiglio di prelevare un pò di brodo (circa la metà) e tenerlo da parte, per regolare la cremosità mentre frulli, così potrai raggiungere la consistenza cremosa che più ti piace. Quindi tolto il brodo, frulla e se vedi che è troppo densa aggiungi poco alla volta il brodo tenuto da parte.
  5. Prendi i funghi che avevi tenuto da parte e tagliali a fettine, falli rosolare in padella con un pizzico di sale e pepe,  quando sono belli dorati e croccanti usali sopra la vellutata per guarnire, assieme alle nocciole, tagliate a metà e tostale per qualche minuto in padella dopo averle tagliate a metà.

Potete conservare la vellutata un paio di giorni in frigorifero con contenitore ermetico oppure congelarla!

cremabis

Kipferl senza glutine e senza lattosio

Kipferl senza glutine e senza lattosio

 

kipferl senza glutine

 

Li conoscete i KIPFERL? No?? Allora leggete la ricetta e provateli subito!!! Servirà davvero poco tempo per fare dei dolcetti golosi e buonissimi!

Questi dolcetti sono di origine austro-ungarica e sono dei biscotti di simil frolla con aggiunta di farina di mandorla, aromatizzati alla vaniglia. Dei buonissimi biscotti, natalizi ma saranno buoni tutto l’anno!

La ricetta originale è questa:

150 gr di farina, 60 gr di farina di mandole, 50 gr di zucchero, 100 gr di burro, vaniglia, ed 1 tuorlo. 

(vale per la farina con glutine)

Ho fatto varie prove e premetto che non ho mai avuto la fortuna di assaggiare i KIPFERL prima di diventare celiaca, ero troppo piccola, non ho fatto in tempo!!

Per cui ho fatto una versione SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO che potesse accontentare tutti!!!! Evviva! Ho provato e riprovato ed ho trovato una variante che si addice, diventano friabili e sabbiosi! Si sciolgono in bocca e la cosa più difficile sarà  resistere a non finirli subito!!!

 

kipferl glutenfree

 

NOTA BENE : Non usando BURRO questo impasto non necessita di riposo, ma nel caso vogliate provare la ricetta con 100 gr di burro, procedete come sotto ma dopo aver fatto l’impasto ci vuole almeno 30 min di riposo in frigo e altri 30 min dopo aver formato i biscotti, prima di infornarli

 

kipferleppurnonce

 

 

Ingredienti per circa 30 biscotti

Facile, tempo di preparazione 15 min + 20 cottura

  • 150 gr di farina mix dolci Nutrifree o Mix Frolla (con mix dolci vengono più sabbiosi, con mix frolla vengono più croccanti)
  • 70 gr di farina di mandorle
  • 1 uovo intero
  • 50 gr di zucchero
  • una bacca di vaniglia
  • 4 cucchiai di acqua
  • 60 ml di olio di semi (io uso quello di vinaccioli che ha meno odore e sapore di tutti gli altri olii, a mio gusto personale, come qualità il migliore è quello di oliva, ma rimane un pò forte, degustibus)

 

kipferlglutfree

 

Procedimento

Avendo eliminato il burro ho provato a mettere tutto nel frullatore e vedere come veniva! Perfetto, in meno di 20 secondi il tutto si amalgama alla perfezione.

Accendete il forno statico a 180°

Mettete quindi tutti gli ingredienti in un frullatore o food processor (io ho lasciato le lame) e frullate alla velocità uno per circa 20-30 secondi. Vedrete che il tutto si amalgamerà velocemente fino a formare quasi una palla.

Togliete dal frullatore l’impasto (occhio alle lame!) e rovesciate su un piano con un pochino di farina (utilizzate la farina che avete scelto), per poi impastarlo velocemente per qualche volta.

Ora potete tagliare piccole porzioni da 10 gr per avere i biscotti tutti uguali, oppure ricavare delle piccole palline staccandole dall’impasto andando un pochino ad occhio.

Formate prima un tronchetto circolare poi piegatelo come un ferro di cavallo e mettetelo nella teglia con carta forno. Formate tutti i biscotti e poi infornateli a 180° per circa 20 minuti.

Devono essere belli dorati (la ricetta originale prevede che si spalmi del tuorlo sbattuto sui biscotti affinché diventino più scuri), poi lasciateli raffreddare e cospargeteli di zucchero a velo!

Si conservano in una scatola ermetica per moooolto tempo, ma tranquilli, non ci arriveranno mai!!!!!!

Spero che la mia versione vi sia piaciuta!

Tanti auguri a tutti voi!

Silvia

 

kipferlglufree

 

Ciambella Lamponi e cioccolato bianco glassato

Ciambella Lamponi e cioccolato bianco glassato

 

Una variante della mia ciambella preferita, la Molly Cake, impasto a base di panna montata, semplice e versatile, per molte preparazioni, spesso la uso come base delle mie torte perché non ne sbaglio una. Soprattutto per le torte decorate, che vanno in frigo, la torta non si indurisce, quindi rimane una soffice alternativa al classico Pan di Spagna.

In fondo trovate due modi di glassarlo, una con la classica di zucchero a velo oppure con quella al cioccolato bianco, io, vi dico la verità, le ho messe entrambe ed il gusto era davvero buooooono!!!!

Ingredienti 

  • 250 gr di farina mix dolci oppure 180 gr di farina di riso e 70 gr di fecola di patate
  • 250 gr di zucchero
  • 250 gr di panna liquida fresca
  • 3 uova fresche a temperatura ambiente
  • 100 gr di cioccolato bianco (senza glutine)
  • 1 vaschetta di lamponi
  • 1 bustina di lievito

Per la glassa

  • 100 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di acqua
  • Qualche goccia di succo di lime

Procedimento

  1. Monta la panna fresca a neve senza aggiungere nulla, poi metti in frigo.
  2. In un’altra ciotola metti i 250 gr di zucchero e le uova poi monta finché il composto è chiaro e gonfio.
  3. Setaccia farina e lievito insieme poi aggiungi alle uova mescolando con cura finché diventa omogeneo.
  4. Prendi la panna ed incorporala al composto mescolando dal basso verso l’alto.
  5. Trita grossolanamente la cioccolata e aggiungila, lava ed asciuga i lamponi e versa anche questi poi mescola 2 volte e versa tutto in una tortiera o stampo imburrato ed infarinato (gf)
  6. Metti in forno preriscaldato a 170º statico per 45/50 minuti.
  7. Fai la prova dello stecchino e quando è asciutto sforna e dopo un po’ giralo e fallo raffreddare bene.
  8. Prepara la glassa mettendo lo zucchero in una tazza e aggiungi un cucchiaio di acqua e qualche goccia di limone, mescola molto bene e diventerà glassa! Se ti sembra poco fluida aggiungi qualche goccia di acqua, se invece è troppo lenta aggiungi zucchero a velo. Deve colare lentamente da una forchetta. Versala sulla torta e guarnisci con qualche lampone. Se preferisci puoi fare anche la glassa al cioccolato bianco, sciogli 150 gr di cioccolato bianco con due cucchiai di panna fresca a bassissima temperatura e glassa la torta.

Plumcake ricotta e mele

Plumcake ricotta e mele

plumcakericottaintero

Inauguriamo la stagione autunnale ai fornelli con un plumcake delizioso, non avevo mai provato a fare dolci con la ricotta e ne sono rimasta molto soddisfatta! Adoro cuocere i dolci in forno che sanno di mele e cannella!

Pochi ingredienti, basterà una ciotola et voilà, via in forno!

Di questo dolce mi piace molto che sia tenero, che non abbia consistenza gommosa, come a volte capita con altri impasti, che rimanga leggermente umido (ma non è per nulla pesante), un dolce da dispensa ma da finire in fretta per via delle fette di mele, tranquilli, sparirà alla velocità della luce (io, ad esempio, ne ho mangiato mezzo da sola dopo aver scattato le foto!!!)

Potete immaginare che profumino per casa?

plumcakericottafetta

p.s. in fondo alla ricetta trovate qualche piccolo consiglio!

Ingredienti per stampo da plumcake

Tempo di preparazione 10 min + 50 min cottura

  • 250 gr di ricotta fresca di mucca
  • 250 gr di mix dolci (Io Nutrifree – oppure 250 gr di farina di riso)
  • 200 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito per dolci senza glutine
  • cannella q.b., pizzico di sale
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo
  • 1 mela

plumcakericottamele

Procedimento

  1. Accendi forno statico a 180° o ventilato a 175° e fallo scaldare.
  2. Pela la mela e tagliala a fettine sottili, poi mettile in una ciotola con il succo di mezzo limone, un cucchiaio di zucchero di canna e cannella in polvere (a piacere, io mezzo cucchiaino). Mescolate e lasciate in parte.
  3. Prendi una ciotola e metti la ricotta, schiacciala un pò con la forchetta o le fruste, poi aggiungi tutto lo zucchero e monta bene, diventerà cremosa ed omogenea.
  4. Aggiungi un uovo alla volta e fallo incorporare bene prima di aggiungere l’altro, poi amalgama bene con la frusta elettrica o in planetaria.
  5. Setaccia il lievito dentro la farina, aggiungi un pizzico di sale e  mescola bene; poi aggiungi a cucchiaiate la farina alle uova e ricotta. Mescola bene e amalgama tutta la farina.
  6. Aggungi il latte e l’olio ed amalgama velocemente.
  7. Imburra ed infarina uno stampo da plumcake e poi versa 1/3 dell’impasto sul fondo, livella con la spatola, poi metti le fettine di mele (scolate dal limone) una vicina all’altra leggermente sovrapposta (Tieni da parte alcune fettine per guarnire)
  8.  Versa l’impasto rimanente sopra alle mele e livella leggermente poi aggiungi sopra le fettine tenute da parte.
  9. Ora inforna in forno preriscaldato e fai cuocere per 45-55 min in base alla modalità che hai scelto (ventilato o statico), fai sempre la prova dello stuzzicadenti prima di sfornarlo.
  10. Una volta pronto sforna e fallo riposare e raffreddare prima di sformare.

Tips ♥

  • se non vi piace la cannella non usatela, non occorre sostituirla con altro
  • se volete renderlo più ricco provate ad aggiungere 70-80 gr di mandorle o noci tritate all’impasto.
  • potete conservarlo in un contenitore per dolci per 3-4 giorni (oppure in frigo)
  • una volta freddo potete tagliarlo a fette e congelarlo per mangiarlo con calma. Basterà scongelare un paio di ore prima quando serve.
  • se al posto della ricotta volete usare altro provate la mia ciambella alla robiola, qui il link http://www.eppurnonce.com/2019/04/08/ciambella-robiola-e-limone/

Buona soffice merenda!

Silvia