Crostata al mandarino

Crostata al mandarino

Sono così felice di iniziare il 2018 con questa ricetta! E’ solare, leggera, delicata. Come vorrei che fosse il mio nuovo anno.

Questa crostata è speciale. L’ho farcita con la crema all’acqua con succo di mandarini, quindi se vi piace il loro gusto allora non potrete credere al suo sapore! Una vera esplosione sulle papille!!! La consistenza della crema all’acqua è simile a quella della crema pasticcera, avevo già fatto la crostata vegan con la crema al frutto della passione, una crostata ai lamponi ed ora è il turno degli agrumi. Per cui provate anche voi questa meraviglia di crema e diventerete dipendenti e, soprattutto, andrà bene per molti in quanto è senza uova e senza latte. Io ho fatto una frolla classica ma in caso di intolleranze potrete sostituire la frolla in base alle vostre esigenze. La crema potrete usarla per farcire altri dolci o da mangiare anche al cucchiaio. Buonissima e super facile.

La crema all’acqua è leggera, senza glutine,

senza lattosio e senza uova!

Ingredienti per stampo da 22/24 cm

Per la frolla

  • 250 gr di farina senza glutine per dolci (io ho usato mix dolci Nutrifree)
  • 1 uovo
  • 100 gr di zucchero
  • la buccia grattugiata di 1 mandarino biologici!
  • 125 di burro

Per la crema

  • 250 ml di succo di mandarini freschi
  • 50 ml di acqua
  • 80 gr di zucchero
  • 50 gr di amido di mais

Procedimento

  1. Prepara la frolla, metti la farina ed il burro freddissimo in un food processor (o sbriciola a mano velocemente sfregando burro e farina) poi aggiungi lo zucchero, le uova e la buccia grattugiata di un mandarino biologico non trattato. Impasta velocemente e forma una palla, poi mettila in frigo a riposare almeno mezzora.
  2. Nel frattempo prepara la crema di mandarini, spremi 250 ml di succo, poi in un pentolino dal fondo spesso metti l’amido di mais con lo zucchero, poi versa a filo il succo e mescola, aggiungilo tutto e poi l’acqua, mescola bene ed accendi il fuoco e cuoci a fuoco medio, si scioglieranno anche i grumi. Mescola finché non si addenserà e versa la crema in una ciotola e copri con pellicola. Falla raffreddare bene.
  3. Prendi la frolla e stendila con un matterello dello spessore di mezzo cm. Metti nello stampo la frolla e cuoci in bianco (cioè con foglio di carta forno e sopra le sfere di ceramica o fagioli per cuocere il guscio vuoto, senza ripieno) cuoci per circa 25 min a 170° statico. Togli le sfere di ceramica e poi rimetti in forno per altri 10 minuti. Sforna e lascia raffreddare bene.
  4. Prendi la crema, mescola bene per renderla nuovamente omogenea, poi farcisci la crostata, livella la crema e decora!

Buona merenda!

Mandorle pralinate

Mandorle pralinate

Oggi ho per voi la ricetta di uno dei miei dolcetti preferiti in assoluto!

Vi avverto che creano una spaventosa dipendenza e… non potrete più farne a meno, soprattutto ora che saprete come fare e che ci vogliono DAVVERO 10 MINUTI.

VANTAGGI: sono sicure senza contaminazioni (se avete paura di quelle delle bancarelle) e, soprattutto, hanno una copertura più sottile rispetto a quelle compre e quindi… NON SPACCANO I DENTI!!!!!!!!! saranno adatte a tutti!!!

Una fantastica idea regalo!!!!

Ingredienti per una padella da 20/22 cm

FACILISSIMO!!!! TEMPO 10 MIN + raffreddamento obbligatorio!!!

  • 200 gr di mandorle con la pelle
  • 100 gr di zucchero semolato (io ho usato anche quello di canna la volta scorsa, vengono leggermente più dolci)
  • 100 ml di acqua
  • la punta di un cucchiaino di cacao setacciato
  • un pizzico di cannella

Procedimento

  1. Prepara una padella ed un vassoio o teglia ricoperto da carta forno (se hai un piano di marmo è il top).
  2. In una padella metti le mandorle, zucchero, cacao e cannella in polvere setacciati e aggiungi acqua, mescola ed accendi a fuoco medio.
  3. Fai andare per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Lo zucchero diventerà liquido, poi piano piano inizierà a diventare leggeremente sabbioso, aspetta quel momento e sentìrai la prima mandorla scoppiettare, vuol dire che sono pronte.
  4. Ora versale sopra la carta forno e separale con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchino.
  5. Aspetta che siano fredde, non fregare!!! O sentirai qualcosa di estremamente bollente e molliccio… aspetta… vedrai che saranno perfette!!!!!!!!!!

Buone feste amici miei! Vi aspetto su Facebook e condividete le mie ricette eh!!! grazie ad ognuno di voi!

Panini natalizi ai semi

Panini natalizi ai semi

Dlin Dlin Dlin.. campanellin..

Il Natale è alle porte ed il countdown è partito!!!! buon Dicembre a tutti!

Oggi voglio parlarvi di questi deliziosi e soffici panini perfetti per le feste, a dire il vero vanno bene tutto l’anno, ma ho passato tempo a decorarli tutti con lo stemma del mio Natale, il FIOCCO DI NEVE! Adoro il fiocco di neve perché è unico, ognuno è diverso dall’altro. Affascinata da questo piccolo. miracolo della natura ho pensato di disegnarlo sui miei piccoli panini! In cottura sono un pò cambiati ma non importa, per me sono bellissimi lo stesso!!!!

Ingredienti per circa 20/25 panini

(più qualche baguettina se volete!)

  • 800 gr di farina mix pane Nutrifree
  • 150 gr di farina di grano saraceno
  • 100 gr di semi misti (lino, girasole, sesamo)
  • 60 gr di olio extravergine
  • 250 ml di latte
  • 140 ml di acqua leggermente tiepida
  • 15 gr di sale
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cubetto di lievito fresco

 

Incidi i panini prima di infornarli! Spolverarli con farina e pratica leggere incisioni non troppo profonde

Procedimento

  1. In una ciotola sciogli il lievito con il latte, l’acqua e aggiungi il miele, mescola bene.
  2. Nella ciotola di una planetaria (gancio ad uncino) o in una ciotola capiente metti le farine e miscela con la mano. Versa un po’ alla volta il lievito sciolto nel latte ed impasta con una mano o in planetaria. Continua a versare ed impasta.
  3. Aggiungi l’olio ed impasta per qualche minuto.
  4. Aggiungi il sale e strizza l’impasto per bene.
  5. Ora metti i semi e versa l’impasto su di una spianatoia infarinata e forma una palla liscia ed omogenea.
  6. Metti l’impasto dentro ad una ciotola oleata e bagna la sua superficie, poi sigilla con pellicola trasparente. Lascia lievitare per circa due ore.
  7. Accendi il forno alla massima potenza statico affinché possa raggiungere il massimo del calore.
  8. Prendi l’impasto lievitato e rovescialo su un piano infarinato e stendilo un po’. Taglia tanti pezzetti aiutandoti con la bilancia per farli tutti uguali, io ho fatto piccole pagnotte da 60gr.
  9. Una volta fatte le palline schiacciale ed arrotolale su se stesse, poi chiudi i lembi all’interno e dagli una forma tonda. Metti tutte le pagnotte su una teglia con carta forno e coprile con un panno umido e fai lievitare per 40 minuti.
  10. Prendi le teglie con i panini e se vuoi decorarli prima li devi infarinare sopra la superficie passando leggermente un velo di farina di grano saraceno o riso, poi prendi un coltello molto affilato e pratica le incisioni non tanto profonde; se no puoi spennellarle di olio e ricorderanno delle focaccine soffici!
  11. Inforna una alla volta e cuoci per circa 20/25 minuti. Devono prendere un bel colore dorato sotto alla farina, anche con olio devono risultare dorate.

Questo pane si conserva un giorno intero fresco, una volta freddo si può mettere in un sacchetto ermetico e scaldare prima di mangiarlo. Altrimenti congela e scaldalo 5 minuti in forno o fornetto quando serve!

 

Tortelloni al cacao ripieni di ricotta di bufala e castagne

Tortelloni al cacao ripieni di ricotta di bufala e castagne

 

La mia prima ricetta natalizia è questa! Una pasta fresca ripiena vestita a festa! Sognavo di provare la pasta al cacao da tempo e non ha deluso le mie aspettative. Volete provarla? E’ davvero deliziosa, bisogna aver cura di abbinarla a formaggi e creme, dando sempre un tocco di acidità al piatto per bilanciare il tutto.

Ecco la mia versione delicata e semplice per le feste!

La ricetta completa prevede dei tortelloni ripieni di ricotta di bufala, più saporita della normale, delle castagne a pezzi, per dare una consistenza corposa, una fonduta di panna e pecorino dove servirli e funghi porcini saltati in padella al semplice profumo di rosmarino.

Una volta preparati in anticipo i tortelloni non dovrete impazzire per preparare il piatto, anzi, è molto semplice! Promesso!!!

 

Ingredienti per 4/6 persone

Per la pasta:

  • 250 gr di farina per pasta senza glutine (io ho usato Il Pane di Anna)
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di acqua
  • 1 cucchiaino di olio
  • 1 pizzico di sale
  • 30 gr di cacao amaro

Per il ripieno

  • 250 gr di ricotta di bufala
  • 100 gr di castagne bollite (se volete potete usare quelle pronte cotte a vapore)
  • pizzico di sale
  • 4 cucchiai di pecorino grattugiato

Per il condimento

  • 100 ml di panna fresca
  • 200 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di parmigiano reggiano (se volete potete usare tutto pecorino)
  • 4 funghi porcini grandi
  • olio extravergine, sale
  • rametto di rosmarino

Procedimento

  1. Prepara la pasta fresca. In una ciotola metti le uova con il cacao setacciato e sbatti leggermente, poi in una spianatoia metti a fontana la farina e versa al centro le uova con cacao e aggiungi un pizzico di sale, l’olio ed infine l’acqua, oppure metti tutto in una ciotola ed impasta con la planetaria. Impasta finché il colore della pasta non sarà omogeneo. Lascia riposare un attimo la pasta avvolta nella pellicola ed intanto prepara il ripieno.
  2. Prendi le castagne cotte e schiacciale leggermente con la forchetta, io ho preferito tenerle un pò grossolane per sentire bene il sapore. Se preferisci puoi anche passarle al mixer con la ricotta. Aggiungi le castagne schiacciate alla ricotta e pecorino, aggiusta di sale e mescola bene.
  3. Tira la sfoglia con la macchinetta, sottile il giusto (a me piace leggermente spessa, non si rompe in cottura e sembra più corposa, questi che vedete li ho fatti con il matterello, per avere il gusto ruvido!) poi con un coppapasta fate tanti cerchi e farciteli con mezzo cucchiaino di crema di ricotta e castagne. Chiudeteli a tortello oppure a mezzaluna (nel caso la pasta risulti un pò difficile da lavorare).
  4. Fatti i tortelli metteteli su un vassoio infarinato con farina di riso per non farli attaccare e surgelateli, a meno che non vogliate utilizzarli subito.

Componiamo il piatto!!!!!!

  1. Pulisci i porcini e tagliali a tocchetti grossolani, poi scalda un filo d’olio in una padella e metti il rametto di rosmarino, metti i porcini e fai rosolare a fuoco medio per circa 5 minuti.
  2. Nel frattempo prepara la fonduta, metti in un pentolino con fondo spesso la panna ed il pecorino (e parmigiano se vuoi) poi lascia a fuoco basso e mescola. Aspetta che diventi cremoso e liscio ed è pronto.
  3. Metti su l’acqua per i tortelloni, che sia abbondante! Quando bolle tuffali e fai cuocere a fuoco vivo per circa 3 minuti (assaggia, nel caso fossero più spessi o sottili dei miei) poi spegni e copri il tegame con coperchio e lascia un minuto (questa è la tecnica della doppia cottura per la pasta ripiena per evitare che “esploda” in cottura)  poi prendili su con una ramina e mettili in un piatto.
  4. Per ogni piatto versa un pochino di crema di pecorino sul fondo, adagia i tortelloni e metti pezzetti di funghi porcini, se vuoi puoi aggiungere delle castagne (nel caso puoi saltarle con i funghi).

 

Se vuoi consigli puoi trovarmi su FACEBOOK alla pagina di EPPUR NON C’E’ oppure scrivimi a silviaglutenfree@gmail.com

BUONE FESTE!!!! Silvia

Questa ricetta partecipa al #GFFD del Glutenfreetravelandliving.com

 

Muffins alla granola

Muffins alla granola

 

I muffin alla granola sono per chi ama una colazione sana e non eccessivamente dolce. Non si possono definire i classici muffins burrosi perché li ho fatti con l’olio, cercavo qualcosa di saporito ma senza eccedere con gli zuccheri e grassi, visto che sono in arrivo le grandi abbuffate natalizie!

Facili da fare, servono due ciotole per la parte solida e la liquida, si mescola tutto insieme e si mette il composto negli stampi da muffins, 15 minuti in forno e sono pronti! Io li conservo per qualche giorno sotto alla campana di vetro, altrimenti appena sono freddi li congelo, così da avere una scorta infinita e sempre disponibile!

Per prima cosa dovete fare la granola, qui c’è la ricetta:

Granola di Gordon Ramsay

La granola, ideale come regalino di Natale ma buonissima aggiunta ai muffins!

 

 

Ingredienti per 12/14 muffins

facile – tempo preparazione muffins 25 min.+ tempo per granola (vedi ricetta sopra)

  • 2 uova
  • 60 ml di olio di oliva (non extravergine se no il gusto è troppo forte, andrà bene un olio vegetale di qualità)
  • 200 gr di zucchero di canna (io ne ho usati 160, fate a vostro gusto)
  • 150 ml di latte (potete usare anche latte di riso o mandorle, ancora meglio)
  • 280 gr di farina di riso
  • 150 gr di granola (ricetta qui)
  • 50 gr di lamponi freschi
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

 

 

 

Preparazione

  1. Per prima cosa prepara la granola in anticipo.
  2. Accendi il forno a 180° ventilato.
  3. Prendi le uova, il latte e l’olio e mettili in una ciotola, mescola molto bene. Aggiungi lo zucchero e mescola bene.
  4. In un’altra ciotola metti la farina di riso, il lievito setacciato, la granola (sgranala un pò prima di metterla in. mezzo alle farine) mescola e poi versagli sopra il composto liquido, mescola bene ma non a lungo.
  5. Aggiungi i lamponi e mescola cercando di non romperli troppo, poi versa nei pirottini da muffins ed inforna a 180° per circa 12 minuti, controlla con uno stuzzicadenti la cottura e poi sforna, fai raffreddare bene.

 

Buona colazione

Silvia

 

Pagina 1 di 6212345...102030...Ultima »