Crema Bicolor

Crema Bicolor

 

Oggi sono arrivate richieste ben precise dalle mie figlie, mamma vogliamo la crema mini mou (credo si chiami così, intendo quella della Cameo, la mucca fa mou mou… loro hanno visto la pubblicità e taaaac, scattata la richiesta…) non ho idea dell’esatto sapore dell’originale ma poco importa, fatto in casa sarà sicuramente più buono e sano!!!

Quindi ho fatto della crema pasticcera bicolor, molto semplice, buonissima!!! E si può fare con latte o con altro che preferite, come bevanda di riso. Ho usato più amido di mais della regolare crema pasticcera per avere un effetto più budinoso, anche se in realtà non si è indurita tantissimo, è venuta della densità giusta!

Potete usare queste creme per farcire dolci, bignè, croissant e tutto ciò che volete, anche una crostata!

 

Ingredienti per 6 vasetti piccoli

tempo di preparazione 15 min. – Facilissimo

  • 500 ml di latte (o bevanda vegetale che preferite)
  • 60 gr di maizena
  • 4 tuorli
  • 100 gr di zucchero
  • 50 gr di cioccolato fondente tagliato a scaglie fini

 

 

 

 

Procedimento

  1. In una ciotola pesa lo zucchero e aggiungi i 4 tuorli, mescola molto bene con la frusta e poi aggiungi i 60 gr di amido di mais. mescola bene, non ci devono essere grumi (non serve montare, anzi, non bisogna incorporare aria).
  2. In un pentolino metti il latte e scaldalo un pochino, poi versalo a filo nelle uova con lo zucchero e amido, mescola bene e aggiungine un altro pò poi rovescia tutto nella pentola e fai cuocere a fuoco medio mescolando per circa 7/8 minuti, addenserà in fretta.
  3. Spegni e versa metà della crema in una ciotola, poi nella metà avanzata dentro al pentolino metti la cioccolata a scaglie e mescola bene, si scioglierà in un attimo, fai diventare omogeneo e trasferisci in una ciotola per farla raffreddare.
  4. Io ho meso le creme tiepide in due sac a poche usa e getta, le ho riempite con le creme, lasciato raffreddare ancora e poi ho tagliato la punta di circa 1 cm e ho messo le creme nei vasetti alternandole, proprio per farle simili ai budini che tanto volevano.
  5. Lasciate raffreddare bene a temperatura ambiente e poi via in frigo.

 

I miei in frigo non sono mai arrivati!!!!!! Li abbiamo mangiati tiepidi e non vi dico che SQUISITEZZA!!!!!!

 

BUONA MERENDA A TUTTI!

Silvia

 

 

 

 

Fiordilatte

Fiordilatte

 

Se fai la Angel Food Cake con 15 albumi poi succede che avanzerai 15 tuorli! Se mi seguite su Facebook ricorderete quella torta esageratamente alta e super soffice che ho fatto qualche tempo fa (17 ottobre 2017). Quindi sono avanzati tutti questi tuorli e per usarli velocemente ho scelto di fare un fiordilatte, o latte alla portoghese. Simile al crème caramel, la consistenza di questo dolce al cucchiaio è compatta, vi dirò i trucchi per farlo perfetto, senza bollicine e ricco!

Il dolce della mia infanzia, quello che veniva preparato sotto le feste, una delizia da mangiare con parsimonia, è molto calorico! Ma buonissimo, quindi fatevi un regalo e concedetevi questa leccornia!

 

 

Ingredienti

Facile – per stampo da 22cm diametro e h10cm (quello da bundtcake)

  • 15 tuorli
  • 1750 ml di latte fresco intero alta qualità
  • 250 ml di panna fresca
  • 650 gr di zucchero
  • 1 stecca di vaniglia
  • 6 cucchiai di Zucchero più 2 di acqua per il caramello

 

 

 

Procedimento

  1. In una casseruola metti il latte con la panna, 350 gr di zucchero dal totale poi incidi la bacca di vaniglia e gratta i semi all’interno ed aggiungili. Fai bollire il latte e abbassa un po’ la fiamma, mescola con cucchiaio di legno e aspetta che il latte si riduca di un terzo del suo volume, il colore sarà leggermente più scuro. Fai raffreddare e poi passa il latte in un colino a maglie fitte, non devono rimanere impurità.
  2. Accendi il forno a 200° e metti lo stampo per il dolce vuoto, in modo che diventi caldo.
  3. Ora prepara il caramello mettendo 6 cucchiai di zucchero con 2 cucchiai di acqua in un tegamino con fondo spesso, deve sciogliersi completamente e arrivare a caramellarsi assumendo una colorazione bruna, attenzione che non diventi troppo scuro se no avrà sapore di bruciato (NON ASSAGGIARLO, EH!), ti consiglio di metterlo sul fuoco e farà tutto da solo, dovrai solo guardarlo per non farlo bruciare (mescolarlo potrebbe far cambiare la temperatura del caramello e non va bene), quindi abracadabra ed il caramello si farà da solo. Toglilo dal fuoco e versalo nello stampo caldo appena tolto dal forno. Rotea lo stampo e fallo scorrere per tutto il fondo.
  4. Ora metti i tuorli con in una ciotola e fai partire pianissimo le fruste (questo per non far venire fuori piccoli puntini gialli), dopo una breve mescolata aggiungi lo zucchero rimasto e sbatti a bassissima velocità, non deve montare, è bene non incorporare aria. Quando è omogeneo aggiungi il latte filtrato e mescola sempre lentamente, potete già eliminare eventuale schiuma. Poi versa delicatamente il composto nello stampo filtrandolo. nuovamente. Per eliminare la schiuma ti puoi aiutare con una garza, basterà appoggiarla alla superficie del composto e verranno catturate!
  5. Versato il tutto nello stampo prepara il bagnomaria, prendi una teglia dove puoi immergere lo stampo fino a metà, poi versate l’acqua ed inforna a 140° statico per 2ore e 45 minuti. Sforna e lascia raffreddare completamente. Poi metti in frigo per 4-5 ore.
  6. Ora puoi girarlo, appoggia lo stampo capovolto in un piatto da portata ed il dolce scenderà da solo!

 

Buonissimo!!

Ciao a tutti!

Silvia

Budino al cocco e cioccolato Vegan

Budino al cocco e cioccolato Vegan

Questo dolcetto semplice e veloce da fare è adatto a tutti, tranne agli allergici al cocco e mandorle! Contiene 3 ingredienti e per renderlo speciale ho pensato al cioccolato fondente al 75%, il mio preferito. Spezza la dolcezza del budino e gli dà quel tocco forte che si sposa benissimo!

UNA MERENDA SANA E GUSTOSA, SENZA GRASSI E ZUCCHERI RAFFINATI

 

Si prepara in 5 minuti ed ha bisogno di raffreddarsi per bene fuori frigo. Per addensarlo ho utilizzato dell’Agar Agar, idoneo sia per celiaci che per vegani, è un alga che viene utilizzata per sostituire la colla di pesce. Pensate che io utilizzavo l’Agar Agar a scuola, ho fatto l’istituto tecnico chimico – biologico e facevamo le analisi microbiologiche di laboratorio, l’agar veniva utilizzato come terreno di coltura dei batteri. Dato non molto affine con il mio blog di cucina ma volevo rendervi partecipi del mio passato e delle mie conoscenze! In ogni caso, nulla a che vedere con quel sapore di brodo addensato!!!!!! State tranquilli!

 

 

Ingredienti per 6 porzioni

Facilissimo – Tempo preparazione 5 minuti + 2 h fuori frigo + 1 h frigo

  • 400 ml di latte di cocco (non la bevanda liquida ma quella un più cremosa, io ho acquistato in piccoli brick)
  • 100 ml di bevanda di mandorle
  • 4 cucchiai di sciroppo di agave
  • 16 gr di agar agar
  • 100 gr di cioccolato fondente extra +. 2 cucchiai di latte di mandorla

 

Questo dolce è adatto agli intolleranti al

glutine, lattosio e uova! 

 

 

 

Procedimento

  1. Metti in un pentolino il latte di cocco con quello di mandorle, poi aggiungi lo sciroppo di agave e fai andare a fiamma media
  2. Porta ad un leggero bollore e poi versa le bustine di agar agar. Spegni e mescola finche non si sarà sciolto bene.
  3. Versa negli stampini fino all’orlo (perché si ritirerà un pò), io ho utilizzato uno stampo di silicone (prima volta, non mi fidavo ahahah) e mi sono trovata benissimo.
  4. Fai raffreddare bene poi metti in frigo per qualche ora.
  5. Per servire sguscialo dallo stampino e versaci sopra del cioccolato fatto sciogliere o a bagnomaria oppure in microonde con un pochino di latte di mandorla. Deve risultare liscio ed omogeneo.

 

Buona merenda light e sana!

 

 

Panna cotta con latte di Mandorle e Ciliegie

Panna cotta con latte di Mandorle e Ciliegie

Eh, questo è uno di quei dolci che mi tentano sempre, la adoro proprio ed ora sto cercando a tutti i costi di renderla più leggera, più sana, meno “vaccina” e più vegetale. Un passo alla volta, non toglietemi la panna subito per carità, non d’estate, questo non si fa!!!

Se anche voi siete follemente innamorati di questo dolce allora vi propongo una versione delicata e un po’ più leggera della classica.


…L’ingrediente che ho aggiunto è il latte di mandorla!

Ho trovato quello che mi piace in modo particolare, è leggermente tostata la mandorla per cui il latte ha un carattere più deciso e meno amarotico rispetto ad altri! Altra differenza con la classica panna cotta… ho fatto una base croccante, una roba ragazzi, non potete immaginare, a saperlo che veniva così ne facevo una scorta subito, quindi fatevi furbi, preparate questo croccante in quantità industriali e conservatelo per i giorni in cui volete una coccola in più!

Gli step di questo dolce:

1- preparare il caramello salato per il croccante

2- preparare la panna cotta

3- preparare il gelo alle ciliegie


Questo mese (giugno) sarò giudice per il #GFCalendar del Gluten Free Travel&Living e potete partecipare anche voi con ricette a base di ciliegie!! Vi aspetto! Cliccate qui per il regolamento

https://www.glutenfreetravelandliving.it/ciliegie-ingredi…o-del-gfcalendar/

Ingredienti (stampo da 20 cm diametro)

Per la base croccante:

  • 250 gr di frutta secca mista (mandorle, nocciole, noci – in prevalenza mandorle)
  • 150 gr di zucchero
  • 120 ml di panna fresca
  • 20 ml di acqua
  • 20 gr di burro
  • qualche goccia di succo di limone
  • una presa abbondante di sale (5 gr. circa)

Per la panna cotta:

  • 750 ml di panna fresca
  • 250 ml di latte di mandorla
  • 2 cucchiaini colmi di Agar Agar (oppure 16 fogli di colla di pesce se preferite)
  • 150 gr di zucchero
  • 30 di ciliegie

Per il gelo alle ciliegie:

  • 500 gr di ciliegie
  • 50 gr di amido di mais
  • 130 ml di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • qualche goccia di succo di limone

Procedimento

Step 1: La base croccante

Scalda l’acqua in un pentolino, aggiungi zucchero e le gocce di limone, fai sciogliere e lascia imbiondire. A questo punto togli dal fuoco (fai attenzione perché sembrerà un vulcano), aggiungi lentamente la panna liquida, il burro ed il sale e mescola energicamente fino ad ottenere un composto omogeneo.
Rimetti sul fuoco e fai addensare alcuni minuti, lascialo raffreddare a temperatura ambiente. Trita la frutta secca grossolanamente e mescolatela con qualche cucchiaio di caramello salato. Prendi lo stampo e metti carta da forno sul fondo poi versa la frutta secca e premi con il dorso di un cucchiaio per fare una base solida ed uniforme, io per comprimerla ho usato il batticarne!

Step 2: La panna cotta

Lava ed asciuga le ciliegie e snocciolale. Tieni una parte per metterla dentro alla panna prima di versare il liquido nello stampo.

Metti a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce e lasciali per circa 10 minuti.
In un pentolino versa la panna ed il latte di mandorla,  aggiungi lo zucchero ed accendi a fuoco medio, mescolando per far sciogliere lo zucchero. Non fare bollire la panna. Quando però è bella calda toglila dal fuoco e metti i fogli di colla di pesce strizzati molto bene, oppure l’agar agar. Mescola con una frusta per farli sciogliere. Prendi lo stampo e sul fondo guarnisci con le ciliegie, poi versa la panna e metti in frigorifero non appena si raffredda. Lasciala per almeno 5 ore.

Step 3: il gelo di ciliegie 

Snocciola tutte le ciliegie lavate ed asciugate poi mettile nel frullatore e falle andare finche non saranno un composto omogeneo, versale in un pentolino ed aggiungi l’amido di mais, lo zucchero, l’acqua ed il succo di limone. Mescola bene e accendi il fuoco medio, fai addensare e lascia raffreddare un pochino. Prendi fuori la panna cotta dopo che si è ben solidificata, versa sopra il gelo e lascia raffreddare bene poi rimetti in frigo. Si solidifica in poco tempo. Guarnite con altre ciliegie!


Buona estate!

Silvia

Budini alle fragole (senza glutine, senza lattosio)

Budini alle fragole (senza glutine, senza lattosio)

 

Oggi è il 31 marzo ed è l’ultimo giorno per inserire la ricetta dedicata alle fragole per la raccolta del #GFcalendar del Gluten Free Travel & Living.

Questa ricetta è semplicissima, è adatta a tutti perché è vegana, senza glutine e senza zuccheri raffinati,  facile da fare e soprattutto si sente tantissimo il sapore delle fragole!!!

 

Ingredienti per 6 budini

Facile- tempo preparazione 10 minuti più riposo in frigo 2 h

  • 500 ml di latte di riso
  • 2 cestini di fragole freschissime
  • sciroppo di agave (o miele)
  • 70 gr di amido di mais

 

Preparazione

  1. Lava e pulisci un cestino di fragole, poi tagliale a pezzi e mettile con un goccio di acqua in un pentolino a fuoco medio, falle cuocere per circa 5 minuti poi spegni e frullale con frullatore ad immersione.
  2. A parte, metti un un pentolino il latte di riso con lo sciroppo d’agave (io ho messo 2 cucchiai, assaggia e regola a tuo gusto la dolcezza), poi scalda a fuoco lento.
  3. In una ciotolina metti l’amido di mais e aggiungi poco latte tiepido, fallo sciogliere bene, aggiungi altro latte poi versa tutto nella pentolino e aggiungi anche la purea di fragole, fai cuocere ed addensare, poi versa negli stampini.
  4. Lasciali raffreddare bene a temperatura ambiente, poi mettili in frigo per qualche ora.
  5. Per servire, prendi l’altro cestino di fragole, lavale e tagliale a pezzi poi frullale a crudo, senza zucchero, rovescia il budino e sopra versa le fragole frullate ed una fragola intera!

 

Che dire, l’apoteosi di FRAGOLE!!!

Buona merenda

Silvia

 

Crema mascarpone e Cookies al cioccolato (tipo Oreo)

Crema mascarpone e Cookies al cioccolato (tipo Oreo)

Se la versione classica non vi basta (impossibile), avete già provato quella alle amarene, qui la ricetta , e volete cambiare ancora, ecco un’altra facilissima versione fatta con i biscotti Nutrifree al cioccolato simili ai famosissimi Oreo (tipo i ringo per intenderci, ma totalmente al cioccolato con ripieno crema alla vaniglia).
Questa è per veri golosoni!!!!

Ingredienti per 6/8 porzioni

Facile – tempo di preparazione 10/15 minuti

  • 250 gr di mascarpone
  • 100 ml di panna fresca
  • 80 gr di zucchero
  • 2 confezioni di biscotti senza glutine simili Oreo
  • 3 tuorli
  • pizzico di sale

 

Procedimento

  1. Prendi una confezione di biscotti e aprili a metà, raschia la crema alla vaniglia con un coltello e mettila da parte. I biscotti vanno frullati oppure mettili in un sacchettino e passaci sopra il matterello come ho fatto io, li ridurrai in polvere. Tieni da parte.
  2. Monta i tuorli con lo zucchero e la crema dei biscotti, un pizzico di sale poi incorpora il mascarpone delicatamente e rendilo omogeneo, a parte monta la panna a neve poi aggiungila al composto e mescola dal basso verso l’alto per non farlo smontare.
  3. Aggiungi una metà dei biscotti frullati e mescola delicatamente, versa nei barattoli o ciotole monoporzioni poi sopra versa uno strato di biscotti frullati ed un biscotto intero per guarnire.
  4. Metti in frigo per qualche ora per farlo diventare cremoso come una mousse.

 

Buon dolce

Silvia

 

 

Pagina 1 di 41234