Torta di mele e more {con frolla alle castagne}

Torta di mele e more {con frolla alle castagne}

La torta di mele è sicuramente un dolce presente in tutti i ricettari di famiglia. Cosa c’è di più buono di una fetta di torta di mele? Quella di casa, ogni volta che si mangia ricorda inevitabilmente il passato. Per me la ricetta più buona è quella di mia nonna, che presto scriverò, mi ricorda quando ero bambina, quando bastava sentire l’odore di burro fuso con la buccia grattugiata di limone e sapevo già che la mia nonna la stava per preparare. Allora mi mettevo di fianco a lei, la aiutavo a tagliare le mele, poi pesavo tutto ed insieme mescolavano. Che bei ricordi.

La torta che ho preparato questa volta invece non ha storia, ho voluto fare una mia versione, magari tra 40 anni la preparerò alle mie nipoti! Cosa ha di diverso? La frolla è fatta per metà con farina di castagne, le mele sono marinate con limone e vaniglia, e sotto alle mele ho messo una composta di more fatta al momento. L’abbinamento esalta tutti i sapori e si sposano benissimo, dando a questa torta una variante profumata e super autunnale.

Ingredienti {stampo da 22cm}

125 gr farina (mix X dolci)

125 gr farina di castagne

180 gr di burro

100 gr di zucchero di canna

100 gr di zucchero a velo

2 uova

Un pizzico di sale

3 mele Golden (bio possibilmente)

1 bacca di vaniglia

Succo di 1 limone

1 cestino di more

1 cucchiaio di maizena

2 cucchiai di zucchero di canna

 

Procedimento

Per preparare la frolla impastate le farine con il burro freddo a pezzetti, sbriciolate e rendete il composto sabbioso, aggiungete zucchero e uova, un pizzico di sale ed impastate velocemente. Formate una palla e mettetela in frigo per mezz’ora.

Nel frattempo lavate le mele e tagliatele a fettine (io ho lasciato la buccia) e mettete a marinare con il succo di limone, 1 cucchiaio di zucchero e l’interno della bacca di vaniglia.

A parte, lavate le more e mettetele in un pentolino con un goccio di acqua, la maizena e 2 cucchiai di zucchero, fate cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti. Lasciare raffreddare.

Ora prendete la frolla e stendetela. Foderate il fondo di uno stampo, tiratela con la forchetta qua e la, poi versare le more cotte e guarnite con le fettine di mele.

Fate cuocere a 180º in forno preriscaldato per circa 35 minuti.

Sfornate e lasciate riposare nello stampo per circa 30 min prima di spostarla

Buona merenda!

Silvia

 

Crostata mascarpone e mandorle 

Crostata mascarpone e mandorle 


Il tempo per le crostate sembra non conoscere realmente stagione. Anche se fa caldo, noi temerarie dei fornelli, accendiamo il forno con una maestria che neanche lavorassimo in fonderia! Ebbene sì, il gusto supera di gran voglia la fatica ed il caldo! Oppure, piccolo segreto, fatela la sera, prima di andare a dormire, lasciatela raffreddare la notte e vedrete che superba colazione che avrete!

Questa è bene farla sparire in fretta!!!! Prima che ve la rubino da sotto al naso!

Questa ricetta fa parte del #gffd del Gluten Free Travel & Living

Ingredienti

pasta frolla: 250 gr di farina, io ho provato il mix frolla di Revolution

180 gr di zucchero, 120 gr di burro, 2 uova, pizzico di sale, buccia grattugiata di un limone non trattato!

Per la crema: 250 gr di mascarpone fresco, 1 uovo, 4 cucchiai di farina di mandorle, 100 gr di zucchero

Procedimento

Preparate la frolla, burro freddo a pezzetti sbriciolato con la farina, poi aggiungete zucchero, le uova, limone e sale. Impastate velocemente, formate una palla e mettete in frigo per almeno mezz’ora.

Nel frattempo preparate la crema:

Montate il mascarpone con l’uovo, lo zucchero poi aggiungete la farina di mandorle.

Stendete la frolla e foderate uno stampo, forate il fondo con una forchetta poi fatela cuocere in bianco a 170º X 15 minuti  (io uso foglio di carta forno sopra la frolla e metto fagioli secchi, così non si gonfierà l’impasto). Sfornatela.

Farcitela con la crema e decoratela con strisce alternate o ciò che vi piace ed infornatela a 150º per 35 minuti.

Controllate che la frolla abbia un bel colore e sarà pronta!

Fatela raffreddare a temperatura ambiente per almeno 4h prima di servirla. Perfetta accompagnata con gelato fresco! Io ho montato della panna con l’aggiunta di farina di lavanda! Una delizia!!!!!

Ciao

Silvia

 

Ciambellone cioccolato & panna

Ciambellone cioccolato & panna

tortacioccolato3

Avete presente quando vi sentite un pochino giù di morale… avete voglia di addentare qualsiasi cosa ci sia in dispensa ma non trovate nulla di buono? o che soddisfi il vostro palato?  Ecco, oggi mi sento esattamente così…

In casa ho sempre gli ingredienti necessari per fare una torta al cioccolato, quella aggiusta sempre tutto. Ne ho provate diverse, più soffici, più umide e cioccolatose, più light, vegan. Mancava solo la Molly Cake in versione cioccolato.

E quando ho voglia di dolce non posso fare a meno di guardare sul sito della regina dei dolci, io la adoro, non solo come pasticcera o blogger ma come persona. Rispecchia in pieno i dolci che fa!!! Il suo sito è laricettachevale.com e se non la conoscete ancora rimediate subito.

Questa ricetta la trovate anche in versione senza cioccolato qui Ciambellone alla panna montata, avevo usato altre farine, questa volta ho voluto provare una farina nuova, la Revolution. In effetti ho usato la stessa ricetta di Valentina, nessuna modifica.

Buona, tenera, asciutta il giusto e ottima per base di torte ricoperte.

 

Ingredienti

tempo di preparazione 20 min  + 60 cottura + 10 guarnizione – difficoltà media
2oo gr di farina senza glutine (Revolution per pane io)
250 gr panna da montare fresca
250 gr di zucchero
50 gr di cacao amaro
3 uova
2 cucchiaini di lievito senza glutine
i semi di una bacca di vaniglia
pizzico di sale
Per la guarnizione
125 gr di mascarpone
200 ml di panna fresca
50 gr di zucchero a velo
se volete fare la ganache al cioccolato
100 gr di cioccolato fondente extra
50 ml di panna fresca
3 cucchiaini di miele

Procedimento

Accendete il forno a 160° statico.
In una ciotola montate a neve la panna. Tenetela da parte in frigo. (la panna io la metto in freezer un pochino prima di montarla e ciotola ben fredda)
In un’altra ciotola capiente montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro. Raschiate i semi dalla bacca di vaniglia e metteteli nelle uova e aggiungete il pizzico di sale.
Alle uova aggiungete poco alla volta le due farine setacciate, il cacao sempre setacciato e mescolate lentamente e dal basso verso l’alto, così non sgonfierete il composto. Aggiungete il lievito setacciato e amalgamate bene.
Ora aggiungete la panna montata e fate sempre attenzione a non mescolare troppo, dovete sempre fare movimenti lenti e dal basso verso l’alto.
Una volta ben amalgamato versate il composto in uno stampo da ciambella imburrato ed infarinato. Cuocete in forno preriscaldato a 160° statico per circa 60 minuti, prima di togliere la torta fate la prova dello stecchino, deve essere asciutto. Sfornate e lasciatela raffreddare un po’ prima di sformarla dallo stampo.
Per la guarnizione
Prendete la panna dal freezer, dopo averla lasciata per circa 15 min. Mettetela in una ciotola assieme al mascarpone ed allo zucchero e montate a neve solida.
Trasferite il composto in una sac-a-poche con bocchetta larga e ricoprite molto grossolanamente la torta. Livellatela con l’aiuto di una spatola ed uniformate il tutto.
Mettete la torta in frigo.
Tagliate a pezzettini la cioccolata e  mettetela a sciogliere a bagnomaria con la panna ed il miele mescolando bene con una spatola. Potete anche sciogliere tutto in microonde.
Lasciate raffreddare bene, mescolando di tanto in tanto.
Trasferite la ganache in una caraffa o contenitore con beccuccio poi versatela sul bordo della ciambella, lasciatela colare generosamente.
Se avete ancora un po’ di panna potete guarnirla sopra e dentro al buco, aggiungendo, magari, qualche confettino di cioccolato o riccioli!
Mettete per un attimo in freezer e poi trasferite in frigo!
Alla prossima ricetta!
p.s. se la rifate potete metterla su Facebook sulla pagina di Eppur non c’è
o taggatemi su instagram @eppurnonceglutine
Ciaooooo
Silvia
Torta #vegan alle nocciole con crema al frutto della passione

Torta #vegan alle nocciole con crema al frutto della passione

tortavegana3

Dato che questa torta fa gola a molti di voi e siete già pronti con le ciotole in mano e forno rovente non mi dilungo nel scrivere cose e passo subito alla ricetta.

Questa torta essendo vegana va bene per intolleranti al lattosio ed intolleranti alle uova. Ed è naturalmente senza glutine, sana, ho usato solo farine naturali, ricche di fibre, zucchero non raffinato. Senza peccato!

Per il Pan di Spagna devo ringraziare la mia cara amica e fida collega Mara di Maraviglie Veg, Personal Chef, vi consiglio di seguirla e… di contattarla!!!

Quindi grazie Mara per le dritte ed i consigli che mi dai e mi avvicinano con intelligenza e saggezza al mondo vegano!

tortavegana2

Ingredienti per stampo da torta di frutta

(quello con l’incavo dentro sarebbe perfetto, io non lo trovo più e ho usato uno simile da circa 22/24 cm di diametro)

100 gr di farina di riso

50 gr di farina di grano saraceno

50 gr di farina di teff

4o gr di farina di nocciole (o mandorle, tritatele finissime)

2 cucchiai di fecola di patate

70 m di olio di mais

70 gr di zucchero di canna

1/2 cucchiaino di vaniglia

1 cucchiaino di bicarbonato

1 cucchiaino di aceto

acqua q.b.

Per la crema al frutto della passione

500 ml di latte di riso

50 gr di maizena

80 gr di zucchero di canna

1 bustina di zafferano

4 frutti della passione

 

Procedimento per la torta

Scaldate il forno statico a 160°.

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi poi aggiungere l’olio  e amalgamare, a filo aggiungere anche l’acqua, dovrete ottenere un composto morbido ed omogeneo, per ultimo versate l’aceto ed infornate.

Cuocere a 160° per 10 minuti poi alzare a 180° per altri 12/15 min, controllate che la superficie non crepi. Sfornate e aspettate che si raffreddi poi metteva su di una gratella.

Per fare la crema, in una ciotola mettete l’amido e lo zucchero, mescolate ed aggiungete a filo un po’ di latte di riso, poi lo zafferano, versate tutta la pastella omogenea in un pentolino con il rimanente latte di riso, portate ad ebollizione e mescolate, abbassate la fiamma e fate addensare.

Versatela in una ciotola e lasciatela raffreddare coperta con un pezzo di pellicola trasparente direttamente sulla crema. Una volta fredda, tagliate a metà i frutti della passione e spremeteli (potete filtrarli se non gradite i semi, a me piacciono e voglio che si vedano) mescolate il succo alla crema.

Per comporre la torta, mettela su di un piatto da portata e versate la crema fredda. Adagiate la frutta che più preferite e poi, per non usare agar agar o gelatina ho semplicemente spennellato un pochino di crema sulla frutta!

Fatemi sapere!!! Buon sabato a tutti

 

Plumcake marmorizzato (del buongiorno)

Plumcake marmorizzato (del buongiorno)

 

plumcake

Questo è venuto davvero buono! Non vedo l’ora di rifarlo..  Soffice e goloso, non ho usato il cacao ma il vero cioccolato fondente, fuso… una vera goduria per gli occhi.

Avete presente quei dolci che vorreste sempre avere pronti in ogni momento? Beh, ecco, questo è uno di quelli, facile da fare, senza nessuna pretesa se non quella di essere semplicemente buono. Veloce da fare, e soprattutto morbidissimo, ideale da inzuppare nel latte caldo, quando guardate il sole sorgere dalla vostra finestra! Proprio come ho fatto io.

L’ho sfornato la sera prima e alla mattina, alle prime luci dell’alba (erano già le 7,45 ahahha) ho avuto il piacere di assaggiarlo. Io ho utilizzato la farina Revolution per pane e dolci. Devo dire che è venuto proprio fantastico.

Ingredienti

2 uova
2 vasetti di yogurt bianchi interi
2 vasetti di farina senza glutine x dolci (io Revolution per pane, dolci, pizza)
1 vasetto di maizena
2 vasetti di zucchero
100 gr di cioccolato fondente
1/2 bustina di lievito x dolci gf
Pizzico di sale 

plumcake3

Procedimento


Accendete il forno statico a 170º.

In una ciotola mettete le uova e gli yogurt e mescolate bene, aggiungete lo zucchero e montate velocemente. Poi aggiungete la farina, il lievito setacciato ed il pizzico di sale. Mescolate bene fino ad avere un composto omogeneo.


In una ciotola a parte mettete il cioccolato fondente a pezzettini poi aggiungete un goccio di latte e scioglietelo x un minuto o poco più in microonde. Lasciatelo intiepidire e versateci metà del l’impasto. Mescolate molto bene. Deve essere omogeneo. 


Prendete uno stampo da plumcake (imburratelo +farina oppure foderatelo di carta da forno bagnata e poi strizzata) versate prima l’impasto al cioccolato poi sopra quello chiaro e con il manico di un cucchiaio mescolate leggermente, diventerà marmorizzato!
Cuocete in forno a 170º x circa 20/25 min.


E ricordatevi di condividerlo con chi amate!!!!!

Buona colazione

Silvia

plumcake2

Plumcake no glut, no uova, no latte

Plumcake no glut, no uova, no latte

plumcake vegan2Ecco la versione del plumcake all’arancio ma, oltre ad essere senza glutine, in versione senza lattosio e senza uova.

In pratica il mio primo dolce Vegano! era davvero molto buono, mi sono dovuta ricredere! 

Ingredienti

200 ml di crema di cocco

6 cucchiai di farina senza glutine

3 cucchiai di farina di cocco

50 ml di olio di semi (io ho usato quello di vinaccioli)

150 gr di zucchero

1/2 bustina di lievito per dolci (consentito)

1 arancia non trattata

1 carota

 

 

Procedimento

Accendete il forno a 180° ventilato.

Foderate lo stampo da plumcake con la carta forno (bagnatela e strizzatela bene, così aderirà perfettamente).

Mettete nel frullatore l’arancia lavata e tagliata a pezzi (non sbucciatela e non buttate via niente, solo il picciolo), aggiungete un cucchiaio di olio di semi e la carota, riducete a crema.

FullSizeRender-5

 

Trasferite il composto in una ciotola e aggiungete la crema di cocco, lo zucchero e mescolate, poi aggiungete la farina setacciata, l’olio e mescolate amalgamando bene. Aggiungete il lievito setacciato e amalgamate.

Trasferite il composto nello stampo e se volete mettete sopra due fettine di arancia ed una spolverata di zucchero di canna, così si caramelleranno un pochino!

Mettete in forno a 180° ventilato per circa 30 minuti, controllate la cottura. Poi sfornatelo e gustatelo!!!

Io l’ho mangiato a caldo ed era buonissimo!!!!!!

Grazie ai consigli della mia amica Mara di Maraviglie Veg

Ciaooo

Silvia

plumcake vegan1

Pagina 4 di 6« Prima...23456