Ragù vegan di lenticchie

Ragù vegan di lenticchie

 

Se leggete il mio blog da tempo sapete della mia avversione per il ragù di carne. Dai tempi dell’asilo, una cosa che non ho mai aggiustato nel tempo. Ho provato solo una volta, a 20 anni ad assaggiarlo e non è andata per nulla bene! Non fa per me. Cosa che invece non capita alle mie figlie, o al mio compagno! Da bravi romagnoli loro amano il ragù. E che sfida farglielo assaggiare.

Qualche sera fa ho fatto i miei fantastici gnocchi di zucca con pane e ricotta, la ricetta se non la conoscete LA TROVATE QUI. Per loro a grande richiesta avevo del ragù classico (ne faccio un pentolone e congelo varie porzioni), ma io volevo un condimento, non un sugo, non burro e salvia, qualcosa di più corposo, sì, un ragù ci sarebbe stato bene… Così ho aperto la dispensa e avevo di tutto un pò finché non ho individuato le LENTICCHIE!!!!!  Avete presente quelle cotte a vapore? Tengo sempre qualche barattolo di legumi già cotti in casa proprio per le emergenze o per le cene da fare in pochi minuti. Bene, ecco la soluzione. Così ho pensato di fare un ragù di lenticchie per farlo poi assaggiare alla tribù e sperare di passare l’esame. In fondo fare a meno di un pò di carne è sempre cosa gradita!

Avrà passato l’esame di 3 famelici carnivori il mio ragù vegan di lenticchie?…  Dopo ve lo dico! Intanto la ricetta!

 

 

Ingredienti per circa 8 porzioni

 

  • 200 gr di lenticchie cotte a vapore (oppure lessate delle lenticchie fino a cuocerle al dente, poi scolatele)
  • mezza carota
  • un pezzetto di gambo di sedano
  • uno spicchio di cipolla
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • circa 100 ml di acqua

 

 

Preparazione

 

  1. Per preparare il condimento partite dalle lenticchie, se avete preso quelle pronte cotte a vapore vi basterà trasferirle in un frullatore, fare piccoli impulsi solo per sminuzzarle appena appena. Fate attenzione a non frullare tutto perché altrimenti vi ritroverete una poltiglia cremosa. Quindi poco poco al volo e via, lenticchie pronte. Insomma, il concetto è che assomiglino vagamente al macinato. Tenete da parte.
  2. Nel frullatore ora mettete la cipolla, la carota ed il sedano e frullate bene, poi trasferiteli in un tegame con l’olio e fate cuocere per 5/6 minuti il soffritto.
  3. Aggiungete le lenticchie, il concentrato di pomodoro, l’acqua e salate. Fate cuocere a fuoco vivace per 7/8 minuti poi mettete a fuoco medio e fate cuocere per 10/15 min finché l’acqua non sarà assorbita e resterà un ragù cremoso ma non troppo asciutto.

Il ragù vegan di lenticchie è pronto, ora condite ciò che preferite e fatemi sapere!!!!

Si conserva in frigo per 3 giorni, oppure potete congelarlo.

 

Ah, se vi state chiedendo se ha passato l’esame… La risposta è SIIIIIII!!!!!!! Non ci speravo molto ma le mie bimbe hanno detto che è buono e l’ha detto pure un romagnolo incallito!!! Non è la stessa cosa ma lo ricorda ed è buono buono!!! Felice ioooooooooo

Buon appetito!

Gnocchi di pane e ricotta con spinaci o con zucca

Gnocchi di pane e ricotta con spinaci o con zucca

Oggi vi propongo una ricetta che esce dalla mia testa, una sera, a casa, non avendo fatto spesa ed avendo in casa solo ricotta fresca e spinaci ho pensato di fare qualcosa di BUONO, che fosse rapido, saziante e sano. A volte preparo gli Gnudi, degli gnocchetti toscani fatti come il ripieno dei tortelli, a volte i canederli, gnocchi altoatesini fatti di pane raffermo, latte, farina e uova con speck o altro. Insomma, alla fine ho fatto una crasi, come dice mia cugina Elisa! Un unione di ciò che avevo in casa e di veloce esecuzione!

 

Avrei potuto scrivere due ricette separate ma li ho provati insieme e devo dire che mi sono leccata i baffi!!!!!! Sono troppo buoni! Temevo venissero più duri invece sono rimasti molto soffici!

Come li ho conditi? Li ho semplicemente rosolati in burro fuso e salvia,            hanno fatto una croccante crosticina buonissima!

 

Iniziamo con il primo impasto! Tempo 10 minuti e saranno pronti!

Ingredienti per 6 persone

Tempo preparazione 10 minuti- facilissimo

  • 400 gr di spinaci freschi (la confezione da microonde è perfetta!!!)
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di pane che preferite (non secco)
  • 250 gr di ricotta
  • 50 gr di farina di grano saraceno
  • 50 gr di farina di riso finissima
  • 1 uovo
  • Un pizzico di sale
  • Burro per condire o ciò che preferite.

 

Preparazione

  1. Mettete gli spinaci in microonde come da istruzioni sulla busta, o cuoceteli in acqua. Poi lasciateli raffreddare appena e strizzateli bene.
  2. Frullateli e versateli in una ciotola.
  3. Frullate anche il pane ed aggiungetelo, poi ricotta, le farine, il parmigiano, l’uovo ed il sale.
  4. Ora impastate aiutandovi con un poco di farina e formate gli gnocchi. Tagliateli un pochino più grandi dei soliti gnocchi, come se fossero dei piccoli cuscini. Infarinate bene il piano di lavoro dove li passate, tenderanno ad attaccarsi un pò ma rotolateli nella farina e trasferiteli in un vassoio di carta.
  5. Fateli cuocere in acqua bollente salata, quando vengono a galla prelevateli con una ramina e passateli in una padella dove c’è del burro fuso e qualche fogliolina di salvia, io li ho fatti rosolare ed hanno fatto una crosticina deliziosa!!!!!

 

Ora passiamo agli gnocchi di pane, ricotta e zucca!                                                    Un altro golosissimo salva cena! 

 

…Immaginate di arrivare a casa, avete comprato la zucca e mettete le fette in forno, così come sono, senza togliere la buccia spessa. Le fate cuocere per circa 15- 20 minuti, intanto sistemate la spesa, preparate il piano da lavoro e quando è cotta altri 10 minuti per fare gli gnocchi. Non è magia questa??? Io ho comprato un tagliere all’iKea per impastare, non troppo ingombrante, che sta sul piano della cucina, così ce l’ho sempre a portata di mano e non devo fare un trasloco ogni volta!!!

Ingredienti per 6 persone

Tempo di preparazione 20 di cottura della zucca + 10 minuti per formare gli gnocchi – Facilissima

  • 100 gr pane (pane fresco frullato fine fine, non grattugiato!)
  • 350 gr di ricotta
  • 100 gr di zucca cotta in forno
  • 50 gr di parmigiano
  • 1 uovo
  • 150 gr di farina (io ho fatto grano saraceno, farina finissima di mais e finissima di riso, ma potete usare ciò che preferite)
    sale

Procedimento

  1. Tagliate due fette di zucca spesse 2 dita (senza sbucciarla) e fatela cuocere in forno a 170º per 15/20 min, deve risultare morbida alla forchetta. Sfornare e lasciare raffreddare un po’.
  2. Frullate il pane fresco e mettetelo in una ciotola, aggiungete la ricotta, la zucca cotta, l’uovo, le farine senza glutine, il sale e schiacciate con la forchetta poi amalgamate.
  3. Rovesciare su un piano infarinato e se risultasse troppo molla aggiungete un po’ di farina, comunque rimane molto morbido ma deve risultare lavorabile.
  4. Formate gli gnocchi e tuffateli in acqua bollente finché non vengono a galla!

 

 

Avendone fatti in abbondanza li ho subito congelati e poi li ho cucinati al bisogno, se li volete congelare abbiate cura di tenerli ben separati, e metterli in un vassoio di cartone, in freezer, appena congelati staccateli tra loro e metteteli in un sacchetto chiuso bene. 

 

Buon appetito!

Silvia

 

 

Gnocchi ripieni di Parmigiano fondente

Gnocchi ripieni di Parmigiano fondente

Questa ricetta la dedico ai veri golosi! È una versione semplice ma super deliziosa degli gnocchi ripieni, non la solita ricotta ma un cuore cremoso e fondente a base di Parmigiano.

Per farli dovrete schiacciare una piccola quantità di impasto di gnocchi, riempirli e sigillarli bene, poi arrotondarli, come con il pongo insomma!!!! I bimbi vi potranno aiutare e si divertiranno un sacco! Mia nonna li ha sempre fatti a forma di cannelloni ma io ho voluto scopiazzare Giovanni Rana!!!! ??

Qualunque forma voi scegliate saranno comunque BUONISSIMI!

Questa ricetta partecipa al Gluten Free (fri)day del Gluten Free Travel & Living, partecipa anche tu con una tua ricetta, clicca qui:Ingredienti per n. imprecisato di palline!500 gr di patate appena bollite e schiacciate

  • 150 gr di farina senza glutine (un mix pane ad esempio-quello pasta lo sconsiglio perché molti contengono xantano o guar e diventano gommosi)
  • Pizzico di sale

Se non legano aggiungete un goccio di acqua o aggiustate con farina. Purtroppo cambia a seconda delle patate che usate.

Ripieno100 gr di parmigiano reggiano grattugiato

  • Panna liquida circa 3/4 cucchiai

(Potete anche fare metà ricotta e metà Parmigiano per un gusto più leggero)

ProcedimentoPrepara gli gnocchi. Dopo aver bollito le patate schiacciale ancora calde e metti la farina e sale ed impasta velocemente. Copri con pellicola e tieni da parte.

  1. In una ciotola mescola il parmigiano con la panna, deve risultare un composto cremoso e non liquido.
  2.  Forma dei cilindretti di impasto e preleva dei pezzetti di impasto grandi mezzo palmo.
  3. Schiaccia al centro della pallina e metti un cucchiaino di crema di parmigiano poi con la punta delle dita sigilla l’impasto, poi passalo nei palmi delle mani per arrotondare la forma.
  4. Forma tutte le palline e poi cuoci in acqua bollente finché non vengono a galla.
  5. Puoi condire con un semplice sugo di pomodoro (nel mio ho aggiunto una noce di burro)

Mandatemi le foto delle vostre creazioni!!!! E seguitemi sulla pagina Facebook di Eppur non c’è! Vi aspetto

Grazie e buon appetito!

Silvia

Gnocchetti di ceci con capesante, fave e broccoli

Gnocchetti di ceci con capesante, fave e broccoli

L’impasto è sempre quello descritto nella prima versione di questi deliziosi gnocchetti di ceci, ho provato questo abbinamento e funziona!

Basta poco di tutto, non dovete fare una spesa da 500€ di pesce e verdure. Insaporite bene e vedrete che gusto!

Ingredienti

Per gli gnocchi: 300 farina di ceci, 300 gr patate bollite e 150 ml di acqua più sale. Impastate la farina con le patate e l’acqua, aggiustate di sale, formate una palla e lasciate riposare, poi formate gli gnocchi come solito.

Condimento per 4 persone

  • 5 capesante fresche
  • 5-6 baccelli di fave fresche (pulite circa 100/150 gr
  • Le cime di mezzo broccolo
  • Olio evo, sale
  • Rosmarino fresco
  • 1 spicchio d’aglio

Procedimento

  1. Fai gli gnocchi come indicato sopra.
  2. Pulisci le verdure, io ho sbucciato le fave e tolto ad ognuna la buccia, per farlo più semplice puoi tuffare le fave nell’acqua bollente e cuocerle per 2 minuti poi le sbucci come i lupini.
  3. Pulisci le capesante da sabbia e togli il callo, piccola parte dura vicino al corallo arancione.
  4. Metti in una padella un filo d’olio e uno spicchio d’aglio solo schiacciato, fai rosolare poi aggiungi le fave pulite, le cimette dei broccoli, sale e cuoci per qualche minuto a fuoco vivo facendo saltare le verdure. Poi aggiungi 2 cucchiai di acqua bollente, e fai asciugare, aggiungi rosmarino e poi per ultime metti le capesante a pezzetti, cuociono in un minuto.
  5. Cucina gli gnocchi e scolali con la ramina passandoli in padella e saltali con il condimento.

Pronti!!!

E partecipa alla raccolta del Gffd di Gluten  Free travel & living!

100% Gluten Free (fri)Day

Buon appetito ❤️

 

Gnocchetti di ceci con carciofi, vongole e pomodorini

Gnocchetti di ceci con carciofi, vongole e pomodorini

Gli gnocchi di ceci li ho conosciuti grazie allo Chef Marcello Ferrarini, infatti ho trovato la ricetta nel suo libro “Tutta un’altra pasta” , ve ne avevo già parlato qui del suo libro, troverete molte ricette interessanti. Li ho provati già qualche volta, sono diversi dagli gnocchi classici di patata, hanno una consistenza leggermente meno soffice, questo a mio avviso e spero a voi vengano perfetti, la farina di ceci mi piace molto, sia come sapore che come consistenza, quindi mi auguro vi piacciano perché sono davvero una valida alternativa a quelli classici. Inoltre sanissimi e di farine naturali e senza uova o lattosio! Perfetti per tutti.

 

Ho voluto provare degli abbinamenti particolari, qualcosa che si sposasse con i ceci, legumi, per cui ho pensato al mare. Vi proporrò anche un’altra versione.

Gli ingredienti sono pochi e di stagione, proprio quei piatti che amo fare al volo con la materia prima fresca, cercando di non sprecare nulla.


Ingredienti per gli gnocchi:

  • 300 gr di patate bollite schiacciate
  • 300 gr di farina di ceci consentita (senza glutine)
  • 150 ml di acqua
  • un cucchiaino di sale

Procedimento

  1. Prepara le patate (acqua fredda e no sale) e una volta cotte schiacciale con il passapatate, aggiungi la farina di ceci e l’acqua poi impasta, forma un panetto e lascia riposare mezz’ora.
  2. Ora prendi il panetto e forma gli gnocchi nella maniera classica, senza passarli da nessuna parte, puoi fare anche delle chicche se hai tempo, tagli piccoli pezzettini e li arrotondi con le mani. Infarinali e poi mettili su un vassoio. Puoi congelarli ed usarli quando ti servono.

 

Condimento

Ingredienti per 4 persone

Facile•preparazione 25 minuti

  • 2 carciofi
  • 2 pugni di pomodorini secchi
  • 1/2 kg di vongole (io le ho prese sfuse) meglio le piccole se le trovate.
  • 1 spicchio di aglio
  • un po’ di prezzemolo fresco (tipo 10 rametti)
  • olio evo, sale
  • se volete peperoncino
  • 650 gr di gnocchi di ceci (piatto normale)
  • 1 limone (per ammollo carciofi)

Procedimento

  1. In una ciotola metti acqua fredda ed il succo di un limone poi pulisci i carciofi, taglia il gambo e pelalo poi fai a fettine e metti a bagno nel limone, poi passa al carciofo, elimina le foglie dure esterne, taglia prima via le punte e poi dividi a metà, con un coltello togli la peluria interna e fai delle fettine sottili, metti nel limone a bagno.
  2. generalmente prima di usare le vongole le spurgo a mollo in acqua per almeno 1 ora, dopo questa operazione lavale molto bene, poi metti una padella sul fuoco, falla scaldare, versa le vongole con un pochino di acqua e copri con un coperchio, si apriranno in pochi minuti a fiamma media. Spegni, togli le vongole e filtra il liquido di cottura, se c’è sabbia buttalo, altrimenti mettilo da parte.
  3. Ora nella padella (lavata eh) metti olio e uno spicchio di aglio sbucciato e schiacciato a metà (poi lo togli), un po’ di prezzemolo tritato, i carciofi scolati e fai andare per 5 min a fuoco vivace, aggiungi un pochino di acqua calda, circa 3 cucchiai, poi metti i pomodorini secchi e fai andare per altri 5 min a fuoco medio. Spegni, aggiungi le vongole, olio a crudo e prezzemolo poi mescola.
  4. Cuoci gli gnocchi e scolali con una ramina poi mettili nella padella e saltali a fuoco vivo per 1 min.

 

Buon appetito

Silvia

Gli gnudi (gnocchi ricotta & spinaci)

Gli gnudi (gnocchi ricotta & spinaci)

gnudi2

Un piatto ricco e gustoso, adatto anche al palato esigente dei nostri piccolini! Un modo furbo per far mangiare loro gli spinaci.

Gli gnudi sono un piatto tipico toscano, facilissimi da fare, veloci e soprattutto buonissimi!

Ho letto su internet diverse ricette, ho visto che si chiamano in diversi modi a seconda delle variati e regioni. In ogni caso li definirei degli ottimi gnocchi fatti quasi come il ripieno dei ravioli!

Vediamo come farli!

Ingredienti

tempo di preparazione 20 min + 5 cottura – Facile

300 gr di ricotta fresca (io vaccina) 350 gr di spinaci lessati

2 uova

80/100 gr di farina senza glutine (potete usare metà riso e metà mais finissima , quella di grano saraceno modifica leggermente il gusto e la compattezza), altrimenti un mix per pane andrà benissimo

100 gr di parmigiano reggiano grattugiato

pizzico di sale

se volete noce moscata a piacere!

gnudi1

Procedimento

Lavate e mondate gli spinaci (andranno bene anche quelli surgelati) poi metteteli in padella a fare appassire, a fuoco lento e coperti. Se usate i surgelati il coperchio poi toglietelo per fare evaporare l’acqua. Appena morbidi lasciateli raffreddare e poi strizzateli poco poco alla volta, per bene. Tritateli fini.

Metteteli in una ciotola assieme agli altri ingredienti ed impastate prima con una forchetta per schiacciare bene la ricotta ed amalgamare le uova, poi dopo aver mescolato bene, prendete due cucchiai e prelevate un pochino di impasto, aiutandovi con l’altro cucchiaio formate una quenelles, altrimenti, bagnatevi le mani e formate le palline con il palmo, senza schiacciarle troppo, siate delicati, poi rotolatele nella farina (io mais) e adagiatele in un vassoio.

Per cuocerli basterà tuffarli in acqua bollente salata, verranno a galla in pochissimo, potete condirli come preferite. Io amo burro e salvia!

Buon appetito

Silvia

gnudi3

Pagina 1 di 3123