Bucatini con verdure e crema al basilico

Bucatini con verdure e crema al basilico

bucatiniverdure

Tataaaaaaan!!! Questa pasta si è meritata il premio in casa come pasta più buona dell’anno 2016!  Io dico che, semplicemente, il mio compagno neanche si ricorda cosa mangia ogni giorno… ahahhaaha!!! Avete presente che non replico un piatto da anni? Capita molto di rado. Altrimenti replico i piatti detti Comfort food, specialmente per le bimbe, a loro faccio assaggiare tutto ma vedo che siamo entrati nella fase dove il cibo deve essere conosciuto e si vogliono sentire sicure che la mamma non pastrocchi troppo! Io comunque propongo sempre. Cerco di fare assaggiare sempre tutto, a volte funziona e a volte no. La cosa buffa è che le volte che faccio uguale per tutti puntualmente non mangiano, quando faccio due pietanze, le loro più semplici, alla fine finisce che io devo mangiare pastina al pomodoro e loro si sbafano piatti elaborati!!!! Vita da mamme!!! Vai tu a capire!

Questi bucatini sono nati per caso, avevo voglia di un piatto primaverile, leggero ma cremoso, così ho aperto il frigo e ho visto che avevo quello che mi serviva!

Si fa in poco tempo, le verdure le preferisco sempre croccanti e mai stracotte, potete anche preparare le verdure in anticipo e saltarle all’ultimo con la pasta.

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)Day del Glutenfree Travel & Living

ilove-gffd1

Ingredienti per 2 persone

Tempo di preparazione 25 min – Facile

1 zucchina, 1 cipollotto di Tropea, 10 asparagi, un mezzo porro

foglie di basilico fresco, 125 ml di panna fresca o un vasetto di yogurt bianco naturale

sale, olio extra vergine di Oliva

Bucatini senza glutine (io ho usato quelli del Pastificio La Rosa, senza addensanti)

bucatiniverdure2

Procedimento

Mettete su l’acqua per la pasta, abbondante, e portate a bollore.

Lavate ed asciugate le verdure poi tagliatele a fettine, fatele saltare in una padella con un pochino di olio e salate. A metà cottura aggiungete un pochino di acqua bollente e fate cuocere in tutto 10 min. A parte, lavate ed asciugate le foglie di basilico, mettetele in un recipiente e coprite con olio, poi frullate ad immersione, quando sarà omogeneo aggiungete la panna o yogurt (non prima mi raccomando).

Tuffate i bucatini e fateli cuocere, scolateli e metteteli in padella con le verdure, coprite con la crema e fate asciugare qualche minuto e servite!

Buon appetito! Fatemi sapere se vi piace!

Ciao

Silvia

bucatiniverdure3

 

Pasta alle verdure arcobaleno

pastaarcobaleno3

Pochissimi ingredienti, una cottura rapida per lasciare le verdure croccanti e molte delle loro proprietà, da fare last minute, piacerà anche ai bimbi, il gioco di colori rende il piatto più appetitoso.

Questa ricetta così semplice io non l’avevo mai provata, me l’ha suggerita mia sorella Michela, che l’ha ricevuta da sua suocera… Funziona! E la potrete personalizzare con le verdure che avete in frigo, basterà mettere carota e zucchina come base, daranno dolcezza e croccantezza. Il resto a scelta!!!

Per mia preferenza ho scelto: Cavolo viola, zucchina, carota e cipollotto di Tropea.

Ingredienti per 2 persone

1 carota, 1 zucchina, del cavolo viola (io meno di metà), 1 cipollotto di Tropea

Olio evo, sale.

200 gr di Pasta tipo maccheroncini, caratelli.

Procedimento

Lavate e mondate le verdure, tagliatele con una grattugia a fori larghi o julienne.

Portate a bollore l’acqua per la pasta.

In una padella mettete un pochino di olio e fate saltare tutte le verdure, salate e cuocete per circa 5 minuti. Devono rimanere croccanti.

Cuocete la pasta e scolatela poi saltatela nelle verdure.

Saltate e servite!

Più facile di così!!!!!!

Buon appetito!

Silvia

pastaarcobaleno1

Penne con broccolo romanesco e avocado e trito di anacardi

Penne con broccolo romanesco e avocado e trito di anacardi

broccoliavocado3

Dato che la bella stagione inizia a farsi… desiderare più che sentire.. iniziamo il pieno di super food per attivare il metabolismo e le cellule del nostro organismo. Diamo loro del nutrimento!

Il broccolo, ricco di sali minerali (calcioferrofosforopotassio), vitamina CB1B2; fibra alimentare; tiossazolidoni, sostanze che si sono dimostrate particolarmente efficaci nella cura della tiroide. Inoltre contengono sulforafano, una sostanza che non solo previene la crescita di cellule cancerogene ma impedisce anche il processo di divisione cellulare con conseguente apoptosi (morte cellulare). Il sulforafano, insieme agli isotiocianati, esplica azione protettiva soprattutto contro i tumori intestinali, polmonari e del seno. Hanno anche un potere antianemico, emolliente, diuretico, cicatrizzante, depurativo, vermifugo. Ha un alto potere antiossidante  che aiuta a rafforzare le difese immunitarie e spesso viene suggerito per combattere l’Helicobacter pylori, un batterio molto resistente che colonizza la mucosa gastrica. I broccoli, come tutti i vegetali, combattono la ritenzione idrica poiché aiutano l’organismo a disintossicarsi e ad eliminare prodotti chimici nocivi pericolosi. Infine, riducono il rischio di cataratta e proteggono dall’ictus. Per il loro potere saziante e poco calorico, come già accennato, sono molto indicati nelle diete dimagranti. Sebbene i broccoli vengano considerati ortaggi ipocalorici, sono molto efficaci nelle situazioni di estremo affaticamento e di carenze vitaminiche e utili nelle situazioni di estremo nervosismo ed eccessiva irritabilità.(fonte www.benessere.com)

L’avocado, il mio frutto preferito, è un super food: L’avocado, è un ottimo alleato del cuore grazie alla presenza di acido grasso linoleico e omega 3che inibiscono la produzione di colesterolo. E’ ricco di antiossidanti, che riescono a contrastare l’azione dei radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento cellulare. Fra questi troviamo specialmente la vitamina A e la vitamina E che donano alla pelle una certa elasticità. Per la loro presenza, l’avocado rientra fra gli alimenti antitumorali per eccellenza. Grazie alla vitamina D in esso contenuta, aiuta ad assorbire calcio e fosforo, agendo contro l’osteoporosi e l’artrosi. Unica controindicazione, è molto calorico (230 calorie circa per ogni 100 grammi di polpa) per cui va usato con moderazione.(fonte www.michelacicuttin.com)

Ora, come mescolarli? Staranno bene? Certo!!!! Sono fantastici insieme!

broccoliavocado2

Ingredienti x 4 persone

1 broccolo romanesco fresco

1 avocado maturo

1 cipolla di Tropea

sale, Olio Evo,

Penne integrali (o al teff)

2 pugni di anacardi

Procedimento

Portate a bollore dell’acqua, tuffate dentro le cime dei broccoli lavate. Cuocete per circa 6/8 minuti, dovranno essere croccanti e ancora belle verdi. Scolatele e tuffatele in acqua freddissima.

Tagliate in due l’avocado, togliete il nocciolo e con un cucchiaio scavate la polpa, mettetela in una ciotola, aggiungete la cipolla ed i broccoli.

Frullate ad immersione aggiungendo a filo l’olio EVO. Deve risultare cremoso.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e nel frattempo tritate grossolanamente degli anacardi (io li ho trovati crudi, non prendete quelli salati tipo arachidi da bar per intenderci). Saltate la granella di anacardi con un filo d’olio e tenetela da parte.

Scolate la pasta e mantecatela con la crema di broccolo romanesco e avocado, poi servite con la guarnizione di anacardi!

Buon appetito, sano e gustoso!!!

Silvia

broccoliavocado1

Linguine ricotta di bufala e datterini con croccante di pane

Linguine ricotta di bufala e datterini con croccante di pane

linguine2

Mi piace poter creare ricette facili e veloci per chi non ha tempo e magari cerca una variante al cibo da tutti i giorni.

La pasta a pranzo a noi italiani farete fatica a togliercela. E con il pomodoro è la sua perfezione.

Io però ho rivisitato un classico, il mamma rosa, a modo mio.

Cremosa ricotta di bufala con pomodorini datterini saltati in padella. Trionfo di gusto!

Ingredienti per 2 persone

100 gr di ricotta di bufala

20/25  datterini (i più dolci, se no i piccadilly)

1 cipollotto di Tropea

sale, Olio Evo

200 gr di Linguine senza glutine (io ho usato le Garofalo)

pane senza glutine, un pezzetto di aglio fresco per la granella croccante

 

Procedimento

Tagliate fine il cipollotto e mettetelo a rosolare in padella, aggiungete i datterini lavati e tagliati a metà, salate e  fate saltare per circa 6/8 minuti poi spegnete.

Mettete l’acqua per la pasta a bollire, poi cuocete le linguine per il tempo indicato sulla confezione, prima di scolarle prendete un pochino di acqua di cottura ed usatela per ammorbidire e rendere cremosa la ricotta di bufala.

Mescolate bene. Tenete un pochino di acqua di cottura da parte prima di buttarla via, potrebbe servirvi.

Nel frattempo tritate del pane (io integrale senza glutine) con un pochino di aglio fresco e fatelo saltare in una padellina con un filo d’olio finche non sarà croccante. Tenetelo da parte.

Scolate le linguine e fatele saltare in padella assieme ai datterini, poi versate la crema di ricotta di bufala e mescolate (se fosse troppo asciutta aggiungete un goccino di acqua o latte se preferite) e amalgamante.

Servite con il croccantino di pane e buon appetito!!

Ciao Silvia

tagliolini1

 

 

Pasta al Teff con Verdure e crema di Avocado

Pasta al Teff con Verdure e crema di Avocado

pastateff1

Per voi che avete voglia di mangiare sano, leggero e con gusto. Oggi vi propongo la Pasta al Teff. L’ho provata e la trovo molto buona. Dicono che sia molto sana, sicuramente la terrò come valida alternativa nella mia dieta settimanale.

Se volete approfondire sulle proprietà di questo cereale africano cliccate qui!

Tiene la cottura, buona al dente, buona anche dopo che l’avete lasciata lì un pò. Non si rompe ed ha un sapore leggero, non sembra pasta integrale per intenderci.

Ho voluto fare un condimento dal sapore deciso, un tono vivace, colorato e soprattutto cremoso. E senza grassi, cotture sane, ma fidatevi, sarà buonissima.

Posso metterla tranquillamente nella top 20 dei piatti più buoni che abbia mai mangiato!

pastateff2

Ingredienti per 4 persone

3 carciofi

1 broccolo

100 gr di olive nere piccanti denocciolate

1 avocado maturo

2 cipollotti di Tropea

1 lime

olio, sale.

400 gr di pasta al Teff (io ho usato i rigatoni di LT AFRICA TEFF)

pastateff3

Procedimento

Pulite i carciofi, togliete le foglie esterne più dure, tagliate via la cima, apriteli in due, togliete la peluria sopra al cuore, tagliateli a fettine e metteteli a mollo in acqua e succo di limone così non anneriscono. Pulite i gambi e tagliateli a pezzettini e tuffateli nell’acqua e limone. Scolateli e metteteli a cuocere in un pentolino con un pochino di acqua e goccio di olio finche non saranno morbidi.

Pulite il broccolo e tagliatelo a pezzettini, buttatelo in acqua bollente e dopo 5 minuti scolatelo. Mettete da parte.

In una padella mettete un filo d’olio ed il cipollotto tritato, rosolate un pochino e poi aggiungete i carciofi ed il broccolo, poi prendete le olive denocciolate, tagliatele grossolanamente e aggiungetele alle verdure, fate rosolare almeno 10 minuti. Salate e mescolate, saltate le verdure e poi spegnete.

Pelate l’avocado, mettete la polpa in una ciotolina assieme a mezzo cipollotto di Tropea e succo di mezzo lime, un pizzico di sale. Frullate ad immersione fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Cuocete in acqua bollente salata la pasta al Teff. Circa 8 min e sarà pronta. Scolatela e saltatela nella padella assieme alle verdure. Spegnete poi aggiungete la crema di avocado e mescolate!

Sono certa che vi piacerà!

Gustosa, senza glutine, senza lattosio e senza paura!!!!!! Farà benissimo!

Buon appetito!

Ciao

Silvia

tef

La spoja lorda (pasta ripiena in brodo)

La spoja lorda (pasta ripiena in brodo)

 

DSC_5204

Nel lontano 1982, ricordo una delle prime volte,  andai nella terra natale di mio nonno materno Learco, il bellissimo borgo medioevale di Brisighella (Ra). Lassù, tra queste colline dove regna sovrano un microclima invidiabile, dove nascono e crescono miracolosamente bellissimi ulivi dai quali si produce un olio molto buono, vivevano i miei bisnonni. La mia dolce bisnonnina Mariuccia era deliziosa, ricordo i suoi capelli sempre acconciati bene, la sua piccola casetta, la sua voce tremolante ma gentile… e la sua sfoja lorda.

E’ una pasta ripiena tipica della Romagna, ne esistono di varianti ovviamente, è una pasta di famiglia quindi ognuna ha la sua ricetta, quella della bisnonna era con squaquerone e Parmigiano. La mia nonna Giovanna la fa solo con Parmigiano Reggiano, direi molto più golosa! Mia mamma ha sempre usato il formaggio Campagnolo, simile alla robiola.

Io, naturalmente, ho voluto fare a modo mio, mescolando di tutto un pò. E’ buonissima, piace anche ai bimbi, soprattutto a loro, sono un po’ i tortellini poveri diciamo, veloce da fare, buona sempre, è l’ideale se avete poco tempo ma volete mangiare pasta ripiena, in brodo. E senza carne. Cosa che io preferisco, anche se i tortellini li faccio e li so fare da quando sono piccola, ma li preparo per gli altri, io non li mangio! Per cui per le feste io mangio questa delizia, si può fare più o meno imbottita, infatti è detta anche pasta imbottita.

Il suo nome, Spoja lorda, vuol dire sfoglia sporca infatti il ripieno viene spalmato sulla sfoglia, quasi come se si sporcasse, poi si mette sopra un altro velo di sfoglia e si taglia nel tipico formato a mini raviolino. Alcuni ci mettono anche il prosciutto cotto tritato, ma non fa per me! In ogni caso… a voi la scelta!!!

DSC_5205

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free Friday
I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

Ingredienti

Per la sfoglia

250 gr di farina per pasta (io farina Il pane di Anna)

2 uova

1 cucchiaio di olio Extra vergine di Oliva

acqua tiepida (circa 3 cucchiai ma dipende anche dagli albumi, tenete l’acqua a portata di mano)

Per il ripieno

100 gr di squaquerone (formaggio tenero cremoso, oppure casatella)

100 gr di robiola

50 gr di parmigiano reggiano grattugiato

1 uovo

pizzico di noce moscata

pizzico di sale.

DSC_5203

Procedimento

Per il ripieno, mettete in una ciotola i formaggi, il parmigiano, l’uovo,sale e noce moscata e mescolate bene. Mettete da parte.

Mettete la farina in una ciotola e fate un buco al centro, versate le uova precedentemente sbattute appena, poi olio e versate un pochino di acqua. Mescolate e in caso aggiustate con acqua, l’impasto deve risultare elastico, asciutto ma morbido.

Tirate la sfoglia, io uso la macchinetta, faccio una pagnotta alla volta, la stendo prima un po’ con il matterello poi la metto nella macchinetta e la tiro fino al n.4

Una volta stesi due pezzi di sfoglia procedente a spalmare un velo di sfoglia con il ripieno, fate uno strato non troppo generoso, poi appoggiate l’altro velo di sfoglia e fatelo aderire uniformemente.

Prendete la rotella zigzagata (si può dire?) tagliapasta, poi tagliate prima in un verso tutte le striscioline larghe mezzo cm, poi nell’altro verso formando piccoli quadrettini.

Mettete in un vassoio di carta ben separati tra loro. Se avete messo troppo ripieno i raviolini non si chiuderanno molto bene, ma mangiateli ugualmente!!!! saranno buonissimi.

Per la cottura, tuffateli in brodo bollente per pochi minuti e saranno pronti per essere gustati!!!

Buon appetito

Silvia

DSC_5214

Pagina 4 di 7« Prima...23456...Ultima »