Crocchette di quinoa e melanzane

Crocchette di quinoa e melanzane

 

Da tempo volevo provare a fare le crocchette di melanzane ma ancora non ho provato quelle classiche. La versione che vi propongo oggi è più leggera e impreziosita dalla quinoa. Sono facili, veloci da fare e potrete preparare il composto da cuocere anche il giorno prima, conservarlo in frigo e poi utilizzarlo.

Ho provato due versioni, le ho cotte sia al forno che fritte. Che dire, non c’era paragone… Vince facile facile la crocchetta fritta. Non friggo mai, ma ogni tanto si può! Ma se proprio non volete friggere potrete cuocerle in forno e verranno croccanti ugualmente. Mancherà un pochino di gusto ma sempre buone saranno!

 

Ingredienti per 4 persone

Facile – preparazione 50 minuti

  • 2 melanzane medie o 1 grande
  • 50 gr di quinoa
  • 125 gr di ricotta fresca
  • 4 cucchiai di farina senza glutine (mix pane o 5 di farina di riso)
  • 2 cucchiai di pangrattato senza glutine
  • 1 uovo
  • sale, olio evo
  • cúrcuma
  • Per la salsa di pomodoro: polpa di pomodoro, origano fresco o basilico, peperoncino, cipolla, olio e sale.

 

 

 

Procedimento

  1. Lava la melanzana e tagliala a metà, poi incidi la polpa facendo dei tagli come una griglia, sala e metti un filo d’olio poi cuoci in forno a 200° per circa 20 minuti. Sforna una volta cotta (fai la prova con una forchetta per sentire che la polpa sia ben cotta) poi con un cucchiaio raschia via la polpa e mettila in una ciotola e schiacciala bene con una forchetta.
  2. Cuoci la quinoa in acqua bollente salata per circa 12 minuti e poi scolala.
  3. Ora metti in una ciotola la farina, il pangrattato, la ricotta, l’uovo, la polpa della melanzana e la quinoa. Mescola bene e rendi omogeneo l’impasto. Se dovesse risultare troppo morbido aggiusta con farina e pangrattato.
  4. Se vuoi farle al forno preleva il composto con il cucchiaio e mettile su carta forno e cuocile per 15 minuti a 200°.
  5. Se vuoi friggerle scalda in un pentolino (con fondo spesso ma non tanto grande) dell’olio di semi, controlla la temperatura immergendo lo stuzzicadenti e se è pronto vedrete le bollicine attorno al legno. Prelevate il composto con un cucchiaio e versatelo nell’olio, saranno pronte in circa 2 minuti. Scolate in carta assorbente.
  6. Ci sta molto bene una salsa d’accompagnamento dove tuffare le crocchette, vi consiglio un gusto semplice, che si sposi con le melanzane, il pomodoro  è perfetto! Io ho cotto la polpa di pomodoro con cipolla, basilico, origano e peperoncino.

 

A presto!

Silvia

Miglio burger con verdure alle erbe

Miglio burger con verdure alle erbe

Miglio Burger con verdure alle erbe • eppurnonce.com

Dare valore a questi pochi ingredienti è il bello della cucina. Saper rendere un piatto delizioso partendo da materie prime semplici e genuine. Ecco, la mia nuova tendenza sarà questa. Già lo era ma ora spingerò di più.

Il piatto di oggi è Vegan, quindi senza proteine di origine animale, senza glutine perché il miglio lo è per natura, e fa benissimo! Unica cosa, chi ha problemi di tiroide si informi prima di mangiare miglio.

Questa ricetta è stata la cena di ieri, servita anonima in un piatto con da una parte il miglio e dall’altra le verdure non è subito stata capita in famiglia! Ma presentata così… eheh ho vinto subito! L’occhio vuole la sua parte? Diamogliela. Mio compagno non può sentire la parola vegano, non lo siamo, ma spesso faccio piatti che lo sono pur non sbandierandolo ai 4 venti! E andiamo! Un piatto di spaghetti al pomodoro sono vegani ma nessuno li ha mai chiamati così e nessuno si lamenta. Ma lo sono! Fa bene mangiare vegano ogni tanto, aiuta il nostro organismo a disintossicarsi dalle proteine e grassi animali.

In ogni caso questo piatto è molto buono e ricco di sapori, vi sazierà e spero tanto che vi piaccia!

Miglio Burger con verdure alle erbe • eppurnonce.com


Ingredienti per 4 persone 

Facile, preparazione 30 min.

  • 150 gr miglio
  • 1 patata
  • 1 melanzana
  • 10 pomodorini
  • 1 palla di Radicchio
  • 1 zucchina
  • 1 cipolla rossa
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone verde
  • Erbe fresche: rosmarino, origano, basilico
  • Spezie: curcuma, curry dolce, paprika dolce, peperoncino
  • Sale e olio extravergine
  • 1 avocado

Miglio Burger con verdure alle erbe • eppurnonce.com

Procedimento

  1. Pulisci le verdure tranne la patata e l’avocado, tagliale a pezzi grossolani e condisci con le erbette fresche, le spezie, olio e sale poi dopo aver mescolato bene metti in forno a 200º per mezz’ora.
  2. Lava la patata e falla cuocere in acqua bollente finché non sarà tenera. Scolala e schiacciala, tieni da parte.
  3. Cuoci il miglio in abbondante acqua leggermente salata, circa per 12 minuti, poi scola e lascialo steso aperto su un piatto.
  4. Condisci il miglio con le spezie e aggiungi la patata schiacciata, sgrana con una forchetta cercando di non lasciare grumi molto grossi poi salta in padella il tutto con un filo d’olio. Una volta rosolato prendi il piatto e con un coppapasta riempi il fondo e schiaccia con la forchetta, se non hai il coppapasta puoi usare un bicchiere di carta a cui avrai tagliato via la metà inferiore, così ti rimane un anello aperto? Oppure a mano libera, con il cucchiaio mettilo nel piatto e schiaccia.
  5. Sforna le verdure e adagiane un po’ sopra al miglio, aggiungi qualche erbetta fresca per decorare, un filo di olio a crudo e fette di avocado fresche.

Buon appetito!

Silvia

Il Miglio d’inverno

Il Miglio d’inverno

Vi presento il piatto che ho ideato per lo Show Cooking di Molino Rossetto per il Gluten Free Expo di Rimini

L’ho chiamato il miglio d’inverno, di solito le insalate sono un po’ insolite ma perché no? Usando le verdure di stagione combinate con frutta secca e bacche fresche, vi stupirà! E’ semplice, io ho preparato 30 porzioni in 30 minuti, voi a casa lo farete in un lampo, usando solo una pentola per il miglio ed una padella per gli altri ingredienti. Se poi volete stupire i vostri ospiti vi consiglio la cialdina di ceci e mandorle, io non potrò  mai più farne a meno!
Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr di miglio Molino Rossetto
  • 2 avocadi maturi
  • 2 carciofi freschi
  • 1 sacchetto di mirtilli rossi secchi (cranberries americani)
  • 1 vaschetta di ribes freschi
  • 2 lime
  • 1 radicchio tardivo (o lungo)
  • 50 gr di mandorle non pelate
  • 50 gr di farina di ceci Molino Rossetto
  • 50 gr di farina di mandorle Molino Rossetto
  • 3 rametti di rosmarino fresco
  • 30 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 cipolla bianca
  • olio evo, sale

Procedimento

  1. Portate a bollore acqua bollente e salatela poi versate il miglio (lavato e sgocciolato) e fate cuocere per circa 18 minuti, scolatelo e tenetelo da parte.
  2. Nel frattempo che il miglio cuoce lavate le verdure, pulite i carciofi, prima tagliate il gambo, poi pulite la parte sotto ed eliminate le foglie esterne più grosse, appena diventano più chiare e tenere tagliate la cima quasi fino a metà del carciofo, poi tagliatelo a metà e pulite appena sopra il cuore, dove ci sono dei piccoli petali pelosi, eliminate per bene tutta quella parte. Affettateli finissimi e metteteli in una ciotola, poi bagnateli con il succo di mezzo lime.
  3. Mettete i cranberries a mollo in acqua calda, si ammorbidiranno.
  4. Tagliate a metà il radicchio e fate a pezzi grossolani e tenete da parte.
  5. Pulite gli avocado maturi, uno usatelo a fette, per l’insalata, quindi sbucciatelo, togliete il nocciolo e tagliatelo a metà, fate delle fettine spesse meno di mezzo cm e tenete da parte.
  6. Con l’altro fate una crema, sbucciatelo e mettetelo a pezzi in un bicchiere da frullatore ad immersione, poi aggiungete un cucchiaio di olio e 1/4 di cipolla bianca a pezzetti, un pizzico di sale e frullate ad immersione. Tenete la crema da parte.
  7. Versate un filo di olio nella padella e mettete sul fuoco poi fate saltare i carciofi per 5 min a fiamma viva, togliete dalla padella e mettete da parte, ora fate saltare il radicchio con filo di olio e pizzico di sale, poi togliete e mettete con i carciofi.
  8.  Ora fate tostare le mandorle in padella per circa 2 minuti, poi toglietele e fatele a fettine fini fini ed aggiungete al resto.
  9. Ora è il turno dell’avocado, fatelo rosolare in padella senza olio, deve arrostirsi un po’, poi toglietelo dal fuoco e tagliatelo a pezzi, aggiungetelo al resto.
  10. Quando il miglio è cotto mescolatelo con le verdure e saltatelo in padella per qualche minuto. Aggiungete il ribes fresco ed il cranberries reidratato e strizzato. Se volete la buccia grattugiata del lime (solo se biologico, mi raccomando).

Per la cialda:

  1. Accendete il forno ventilato a 180°,  in una ciotola mescolate la farina di ceci con la farina di mandorla ed il parmigiano, poi aggiungete qualche cucchiaio di acqua tiepida per rendere il composto morbido (come una polentina) poi aggiustate di sale e mettete qualche ciuffetto di rosmarino.
  2. Spalmate su carta forno uno strato di appena qualche mm ed infornate. Appena ai bordi diventa scuro toglietelo dal forno, aspettate un attimo e spezzatelo in pezzi.

Per la composizione del piatto:

Sul fondo mettete la crema di avocado, una cucchiaiata generosa, poi mettete il miglio saltato con le verdure, guarnite con ribes e rosmarino ed infine la cialda.

Buon appetito

A presto, Silvia



Grano saraceno con Zucchine, Gamberi & Mandorle

Grano saraceno con Zucchine, Gamberi & Mandorle


Avete mai provato il grano saraceno? Un ottimo cereale ricco di proprietà, adatto ad insalate fredde. Ma anche a zuppe.

Oggi l’ho provato con zucchine grigliate, che danno un po’ di gusto affumicato, dei gamberi cotti a vapore, così, al naturale, per la loro dolcezza. Mandorle tostate tritate, per la loro croccantezza, poi tostandole sprigionano il loro olio e diventano ancora più saporite. Se volete potete aggiungere Feta, ed un pochino di salsa verde.
Ingredienti per 4 persone 

150 gr di grano saraceno

10 gamberi rossi

2 zucchine lunghe

Un pugno di mandorle

Feta a piacere e salsa verde* per condire
Procedimento

Per prima cosa le mettete il grano saraceno a cuocere in acqua, leggermente salata. Appena sarà pronto (12/15′) scolatelo e fatelo raffreddare.

Nel frattempo pulite le zucchine e fate delle fette grosse, la prima fettina di buccia scartatela ed usatela per fare la salsa verde (qui trovi la ricetta)

Grigliatele al naturale, poi una volta cotte versate un filo d’olio evo e pizzico di sale.

Fatele raffreddare poi tagliatele a pezzetti.

I gamberi, dopo averli puliti, fateli cuocere a vapore oppure sbollentati. Poi tagliateli in pezzi grossi.

Tostate le mandorle in padella calda per qualche minuto, poi tritatele grossolanamente.

Mescolate tutto e riponete in frigo.

Servite con la salsina verde o semplice olio extra vergine di oliva.

Buona cena!

Seguimi su Facebook! Ti aspetto

Silvia

 

 

Insalata di miglio e verdure estive

Insalata di miglio e verdure estive


Questa insalata di miglio farà una concorrenza sleale alla classica insalata di riso! Sì, perché ve ne innamorerete! Ne sono sicura!

Ho cucinato tante volte questo cereale e devo dire che meglio di così non saprei!

C’è un po’ da “smatezzare” (faticare o impazzire in romagnolo 😂😂😁) ma vedrete che ne varrà la pena! Promesso! Le cose fatte in casa sono le migliori!

Ingredienti per 2/3 porzioni 

150 gr di miglio

1 melanzana piccola (o sottile)

6 patate novelle piccoline

1 avocado

1 pomodoro maturo

Un po’ di cipolla di Tropea

Un pugno di fagiolini

Basilico, sale, olio extravergine


Procedimento

Per prima cosa fate cuocere le patate novelle e i fagiolini (io ho tagliato in due le patatine, spuntato i fagiolini è tuffato tutto in acqua salata bollente X circa 10 min, ho verificato con una forchetta la cottura) scolate e poi fate raffreddare.

Ora fate cuocere il miglio in acqua bollente salata, poi scolatelo.

In una padella fate rosolare la polpa della melanzana tritata fine, con un pochino di cipolla poi aggiungete il miglio cotto, della paprika, origano e sale e fate rosolare per 5/6 minuti così sarà croccante.

Ora tagliate a piccoli cubetti il pomodoro, l’avocado e cipolla fine fine. Mescolate il tutto al miglio.

Trasferite in una ciotola e aggiungete patate e fagiolini a pezzetti.

Qualche fogliolina di basilico e se volete anche qualche oliva taggiasca!

Buon appetito! Fatemi sapere!

Vi aspetto su Facebook alla pagina di Eppur non c’è

Seguitemi ❤️

Silvia

 

 

Zucchine ripiene di quinoa, asparagi e feta

Zucchine ripiene di quinoa, asparagi e feta

zucchinetonde2

Le zucchine tonde di Nizza sono state create per essere farcite! Non sembra anche a voi?

Non le avevo mai comprate, il prezzo mi sembra un pochino proibitivo e, sinceramente, il sapore non mi sembra differente da quello delle loro cugine classiche.

Sono solo esteticamente fantastiche e, visto che si mangia anche con gli occhi, le ho volute provare… In ogni caso sono molto buone. Facili da preparare.

Questa versione è vegetariana, ho voluto usare la feta per dare un sapore deciso al piatto, ma se la omettete avrete un piatto vegan, adatto agli intolleranti al lattosio. Ed è senza uova.

zucchinetonde1

Ingredienti per 4 persone

tempo di preparazione 30 min + 20 di cottura in forno- difficoltà media

4 zucchine tonde

quinoa e miglio (circa 150 gr, fate metà e metà)

10 asparagi

timo fresco, origano fresco, menta

sale, olio EVO

Procedimento

Lavate le zucchine e tagliate la cima a circa 1 cm di distanza dal picciolo, senza rovinarlo. Servirà per richiudere la zucchina. Con un cucchiaio o uno scavino procedete a svuotare la zucchina lasciando un bel bordo spesso circa 7/8mm.

Portate a bollore dell’acqua, salatela e immergete le zucchine e le capocchie per circa 5 minuti, poi toglietele e lasciatele raffreddare sopra ad un canovaccio pulito (mia zia ha detto che lei le cuoce in microonde, le mette in un piatto e le fa cuocere senza metterle a bagno, da provare).

A parte, fate cuocere in un pentolino quinoa e miglio in acqua leggermente salata. Scolateli e lasciateli raffreddare, poi sgranateli con l’aiuto di una forchetta. Trasferite in una ciotola poi aggiungete gli asparagi tagliati a rondelle (tenete le punte da parte) la feta sbriciolata con le mani, le erbette fresche e mescolate. Non aggiungete sale perché la feta porterà sapidità.

Farcite le zucchine con un cucchiaino facendo attenzione, schiacciate il ripieno per bene, poi mettete sopra qualche punta di asparago, versate un filo d’olio e mettete la capocchia della zucchina.

Fate cuocere in forno a 180° per circa 15-20 min finche non saranno dorate.ù

Sono buone anche servite fredde! Ideali per un picnic!

Buon appetito!

Silvia

zucchinetonde3

 

 

Pagina 1 di 212