Spring bites {cestini di Primavera}

Spring bites {cestini di Primavera}

 

Ho amiche davvero speciali. Amiche di blog, amiche di passione per la cucina. Amiche che sono arrivate grazie a quello in cui crediamo, l’amore per il cibo! E cosa ti regala una amica speciale?????? DEGLI AVOCADO!!!!! Che domande!!

Laura e suo marito hanno un locale meraviglioso, piccolo ma si vede che c’è tutta la vera passione che uno chef può avere. Dalla cura di tutti i dettagli, dal menù gourmet di Hamburger che vorrei assaggiare ma per ora non si può, non è un locale per celiaci, ma potete portarci tutti i vostri amici! Questo locale si chiama Pancake, si trova nel cuore di Imola e prepara anche vellutate, dolci e altro, il punto è che è tutto meraviglioso e non si può farsi incantare! Chissà che presto non facciano qualcosa per intolleranti! Grazie a Laura per gli speciali avocado che ha voluto farmi assaggiare! Sapete, c’è un giro losco di avocado ahahaha!!!!!!! Bisogna entrarci per capire!

Questa ricetta la dedico a lei. Perché è così bella, particolare, mi ricorda un fiore dai colori tenui ma con quella grinta nascosta che ti sorprende!

 

Se volete sapere di più di questa nuova Pasta Brisée potrete presto leggere la recensione che ho scritto sul sito del Gluten Free Travel & Living!

Vi aspetto!

Ed ora passiamo alla ricetta di questi meravigliosi cestini di Primavera!

Ingredienti per circa 10/12 cestini

Facilissima•tempo 20 minuti 

  • 1 rotolo di pasta Brisee Buitoni

Per la crema verde

  • 1 avocado maturo
  • 1 pugno di spinacini baby freschi
  • 50 gr di feta
  • 1 pezzetto di cipolla
  • Il succo di mezzo lime
  • Un cucchiaio di olio Evo
  • Germogli per decorare e qualche fettina di avocado

Per la crema rosa

  • 125 gr di robiola
  • 1 fetta da 1 cm di rapa rossa già cotta
  • 1 puntina di spicchio di aglio
  • Pizzico di sale
  • Germogli per decorare e qualche fiore edibile

 

Procedimento

  1. Preriscalda il forno a 180º ventilato.
  2. Stendi la pasta brisee pronta e con un coppapasta fai dei cerchi di pasta e fodera lo stampo da minimuffins
  3. Metti in forno e cuoci per 6/8 minuti. Devono risultare leggermente dorati (altrimenti si seccano e sembrano crackers)
  4. Prepara le creme. Per la verde, lava ed asciuga bene gli spinacini poi mettili in un bicchiere o frullatore assieme all’avocado (tieni un quarto da parte per guarnire), la feta ed il succo di lime. Frulla finché la crema non diventa omogenea.
  5. Per quella rosa: metti robiola, rapa, aglio e sale nel frullatore e fai andare finché non è omogenea.
  6. Sforna i cestini e falli raffreddare su una gratella poi farciteli (potete riempire due sac-a-pochè o con cucchiaino) con le creme e guarniteli con la vostra fantasia! Potete usare germogli, fiori, sesamo nero, oppure con gli scarti della brisee creare stelline o fiorellini tipo piccoli crackers da mettere sopra!

Buona primavera!!!!

Silvia

 

Crostata al sesamo con bietole, emmental e ricotta

Crostata al sesamo con bietole, emmental e ricotta


Come vi ho detto sui social, sono impazzita per le bietole! In realtà ne ho comprate troppe e sto cercando in tutti i modi di finirle, ma senza stancarmi di mangiarle!

Questa crostata salata è fatta da una sorta di mezza via tra crosta di pane e pasta brisée, fatta con olio anziché burro la rende più croccante, lascio a voi la scelta, se preferite il burro usatene il doppio dell’olio (100 anziché 50 per queste dosi)


Ingredienti per stampo da 20/22 cm 

Difficoltà media • Preparazione 40 min

  • 200 gr di farina mix pane
  • 50/60 gr di olio extravergine (oppure 100 gr di burro)
  • 100 ml di acqua
  • Pizzico di sale
  • 30 gr di sesamo (nero sarà più carino da vedere)

Per ripieno:

  • 250 di ricotta
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • 10 foglie di bietole
  • 1/2 cipolla
  • Sale
  • 100 gr di emmental

Procedimento

  1. Lava le bietole e falle sbollentare oppure cuocile in microonde in un recipiente adatto coperto da pellicola per 4 minuti poi falla raffreddare.
  2. Prepara la base mescolando farina, olio ed acqua in una ciotola, regola con acqua finché non è elastica ed asciutta. Poi aggiungi sale e sesamo ed impasta. Metti in frigo 10 minuti.
  3. Nel frattempo prepara il ripieno, trita le buste grossolanamente e metti in una ciotola poi aggiungi pangrattato, ricotta, cipolla affettata fine e l’emmental a pezzi piccoli, mescola bene.
  4. Stendi la base con il matterello e stendila sopra allo stampo, con le dita ripassa i bordi e poi appoggia il matterello sul bordo per tagliare l’eccesso, rotolalo sopra e verrà perfetta. Farciscila e livella con la forchetta poi con la pasta rimanente fai le decorazioni e cuoci in forno preriscaldato a 180º per 30 minuti.
  5. Sforna e assaggia!

Buon appetito!

Silvia

Questa ricetta fa parte della raccolta #gffd del Gluten Free Travel&Living


Torta salata con patate, cime di rapa e Pecorino

Torta salata con patate, cime di rapa e Pecorino


Adoro fare le torte salate, sono sempre un salvacena, le puoi fare con tutto ciò che hai in frigo, sono un compromesso perfetto tra cucinare senza tempo ed usare gli avanzi in maniera intelligente.

Ma potete anche studiare gli abbinamenti più gustosi, più light, vegetariani  o no. La torta salata sarà sempre buona, uno stuzzichino perfetto per aperitivo o per cena.

Questa qui l’avevo provata anche con la pasta brisè fatta con farina integrale, era venuta croccantissima, ma per far presto, una sera in cui avevo bisogno di cucinare in pochissimo tempo, ho pensato di farla con la pasta sfoglia senza glutine già pronta. Se volete fare la base voi qui trovate una alternativa QUI

Ingredienti per 1 stampo da 24cm

Tempo di preparazione 40 min. Facile

  • 2 rotoli di pasta sfoglia senza glutine
  • 1 mazzo di cime di rapa fresche
  • 4 patate medie
  • 100 gr di pecorino sardo non troppo stagionato (poi fate a vostro gusto) grattugiato grossolanamente
  • 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 cipolla bianca grande
  • olio evo, sale
  • 1 tuorlo per spennellarla

 

Procedimento

  1. Lavate le cime di rapa, pulitele bene, io ho eliminato la parte più dura del gambo (si può riutilizzare per brodi di verdura o vellutate), poi mettele in padella con un filo di olio e fatele cuocere a fuoco medio, con un coperchio, per 5 minuti. Toglietele dalla padella e fatele raffreddare bene.
  2. Lavate le patate, foratele con una forchetta (circa 6/7 buchi per patata) poi avvolgetela in carta forno (fate come una caramella e stringete ai lati) e cuocetela in microonde per 9 min (o qualcuno in più se sono grandi). Controllate che siano morbide, togliete eventuali macchie e poi schiacciatele e tenete da parte. Se non avete il microonde potete bollirle e poi schiacciarle.
  3. Pelate la cipolla e fate striscioline non troppo sottili, poi fatele rosolare nella padella con un filo di olio per circa 10 min a fuoco medio, dovranno dorarsi ed ammorbidirsi.
  4. Strizzate le cime di rapa e poi tritate con un coltello sul tagliere, unite tutto, patate, cipolle e formaggi, salate e mescolate bene.
  5. Stendete il primo strato dentro alla teglia e forate con una forchetta qua e là. Farcite con le verdure e livellate. Se volete decorare l’altro rotolo di sfoglia mettetelo su un piano e fate le decorazioni poi appoggiatelo delicatamente sopra all’altra farcita e sigillate i bordi (o con una forchetta oppure arrotolandolo verso l’interno).
  6. Prendete 1 tuorlo e sbattetelo poi spennellate la superficie della torta. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Torta salata con patate, tonno e olive taggiasche

Torta salata con patate, tonno e olive taggiasche


Un picnic tra le colline, un plaid, pasta fredda con verdure nel vasetto e poche altre cose. Questa torta salata sfiziosa è semplice si può gustare anche fredda! Quindi basterà tagliarla in porzioni ed incartarla con carta forno! Pronta per il trasporto.

Qualche settimana fa, per ferragosto, abbiamo fatto un giro nelle colline sopra ad Imola, poi ci siamo fatti prendere dalla loro bellezza e siamo arrivati in Toscana, appena sotto il Passo del Giogo. Dopo Firenzuola c’è un bellissimo posto chiamato Badia di Moscheta, c’è pace e tanto verde, i cavalli ed anche tavoli per picnic. Un ruscello e delle passeggiate nel bosco. L’ho adorato da subito. La libertà di vedere i bimbi correre nel prato, il giretto a cavallo dove tu li accompagni a piedi tenendo il cavallo! I love nature!

Se volete andarci vi consiglio di arrivare presto per prendere il posto che preferite!

Qui tutte le info www.badiadimoscheta.it

 

 

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine

100 gr di tonno

4 patate bollite

1 cipolla bianca

2 cucchiai di olive taggiasche snocciolate

125 gr emmental

Foglie di basilico

1 spicchio di aglio

Sale, olio extravergine oliva

 

Procedimento

Le patate bollitele e lasciatela raffreddare, poi pelatele e schiacciatele.

In una ciotola preparate il ripieno mettendo tutti gli ingredienti, patata schiacciata, il tonno sgocciolato, l’emmental grattugiato, cipolla a fette, aglio schiacciato, foglie di basilico spezzettate a mano, le olive taggiasche, pizzico di sale ed un goccio di olio. Mescolate bene con una forchetta in modo da schiacciare tonno e patate e rendere tutto più omogeneo.

Srotolate la pasta sfoglia, mettetela in una teglia e forate il fondo con una forchetta.

Farcitela e sistemate il bordo. Fate cuocere in forno caldo a 190º per circa 20 minuti.

Sfornatela e gustatela!!!!

Buon appetito

Silvia

P.s. Seguimi su Facebook e mandami la foto della tua torta salata! Cerca “Eppur non c’è”!

Crostatine alle verdure

Crostatine alle verdure

 

crostatineverdure5

La stagione diventa ogni giorno più bella ed è tempo di mettere in macchina un bel plaid, sempre pronto per le scampagnate! E cosa mettere nel cestino?

Cominciamo con queste fantastiche crostatine salate ripiene di verdure! Buone anche fredde, naturalmente.

Come si fanno? Semplice, fate cuocere delle verdure al forno, potete usare anche verdure che avanzano da una cena precedente, ad esempio io avevo preparato salmone con verdure, ne ho fatte in abbondanza per usarle poi in questo modo il giorno dopo. Così ho ottimizzato i tempi.

crostatineverdure3

La pasta della crostata è sottile, verranno croccantissime! Promesso

Ingredienti per 10/12 crostatine

tempo di preparazione 20 + 1 h riposo + 15 min cottura  – Difficolta, facile

Per la briseè:

50 gr di farina di ceci, 50 gr di farina di riso, 100 gr di mix per pane, 80 gr di burro, acqua ghiacciata aggiunta poca alla volta, sale.

Verdure miste: 2 carote, 5 asparagi, 5 cipollotti, 2 patate, 6 pomodorini

Formaggio a piacere, io ho usato uno a pasta filante.

5 cucchiai di passata di pomodoro

crostatineverdure1

Preparazione

Mettete le farine in una ciotola, spezzettate il burro ben freddo e amalgamate velocemente, poi aggiungete acqua fredda poca alla volta fino a formare un panetto omogeneo, mettete in frigo per almeno 1 ora.

Lavate e mondate le verdure, tagliate tutto per il verso lungo, le patate a spicchi, i pomodorini a metà. Mettetele in una pirofila e dopo averle salate e condite con olio infornatele a 180° per circa 15 minuti. Sfornatele e fatele raffreddare

Stendetelo molto sottile e tagliate la pasta per foderare gli stampi delle crostatine.

Guarnitele a piacere, mettete sotto un pochino di passata di pomodoro, poi le verdure e del formaggio. Decorate come vi detta la fantasia, io le ho fatte tutte a mano le decorazioni che vedete (si vede, direte voi ahahah), stranamente.. non dispongo dei coltellini da intaglio per questo genere di lavori!

Infornate a 160° per 15 minuti e via! Pronti per il passeggio

Divertitevi a farle e a mangiarle in compagnia!

Buon picnic!

Vi abbraccio

Silvia

crostatineverdure4

crostatineverdure2

 

Quiche con salmone e porri

Quiche con salmone e porri

quichesalmone1

Negli ultimi tempi adoro sperimentare mix fatti in casa, non vedo l’ora di farvelo provare perché sia di consistenza che di sapore è fantastico.

Questa quiche è fatta con ingredienti naturali, salmone pescato e freschissimi porri. Una delizia. Buona anche fredda. Quasi quasi l’ho preferita il giorno dopo, scaldata nel fornetto, la pasta brisèe è diventata croccante e mi si è sciolta in bocca!!! Provare per credere! Ho messo molto meno burro del solito e ha funzionato. Forse la farina di ceci ha dato elasticità grazie alle sue proteine.

Ingredienti

tempo di preparazione Brisee 10min + 1 h riposo, per quiche 10 min + 20 min cottura difficoltà media

Per la pasta Briseè alla farina di ceci

70 gr di farina di ceci, 70 gr di farina di riso, 70 gr di farina di teff, 75 gr di burro, acqua ghiacciata aggiunta poca alla volta, sale.

Per la farcitura

1 fetta di salmone

1 confezione di formaggio tipo yocca, 100 gr di robiola, 100 gr di ricotta di mucca

1 uovo

1 porro

sale

quichesalmone2

Preparazione

Per fare la brisee, mettete le farine in una ciotola, spezzettate il burro ben freddo e amalgamate velocemente, poi aggiungete acqua fredda poca alla volta fino a formare un panetto omogeneo, mettete in frigo per almeno 1 ora.

Stendete la pasta brisee bella fredda da frigorifero sopra ad un piano leggermente infarinato, sagomatela sopra ad una teglia e ritagliate il bordo in eccesso.

In una ciotola mescolate i formaggi con l’uovo, un pizzico di sale, il porro fatto a fettine e versatelo nello stampo sopra alla pasta brisee forellata qua e là con una forchetta.

Adagiate sopra pezzetti di salmone (io l’ho condito con sale e pepe prima di metterlo nella quiche) e fettine di porri un po’ spesse, così non si bruceranno.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti, sfornatela quando la briseè sarà dorata e la farcia asciutta.

Buon appetito

SilviaFullSizeRender