Tarte di zucchine Easy &Chic

Tarte di zucchine Easy &Chic


Aaaaah, quante cose vorrei fare ma molto spesso non riesco a conciliare tutto, le mie due piccole creature assorbono molto del mio tempo e sono felice di dare a loro la priorità. E’ che a volte vorrei giornate da 36 ore, 4 mani, 6 occhi… Invece c’è un tempo per ogni cosa. C’è la lunga lista delle priorità, ma anche quella delle cose da fare.
Ho mille idee che mi ronzano nella testa e non mi abbandonano, soprattutto la notte, quando c’è silenzio, ecco che appare il menù!!! Dolci che ho in mente di fare, ok, mi faccio l’appunto se no mi scappa l’idea, proposte per l’estate, si ma quando poterle fare… Ma ci arriverò!
Credo che molte mamme come me abbiano gli stessi miei problemi. Il tempo! Se lavorate poi, non ne parliamo. Io sono ancora in fase bimbe piccole. 

La mia proposta di oggi quindi è una ricetta che vorrei definire Easy & Chic, sembra quasi il nome di un profumo di Moschino di anni fa… Comunque il senso di questo piatto è Facile e carino. Perché, come si dice spesso, si mangia con la bocca si, ma anche con gli occhi.
Da anni ormai sono aboliti i mappazzoni, come dice Chef Barbieri. E sono certa che anche voi, nel vostro piccolo, avete sempre voglia di decorare un po’ il piatto, fare qualche ricamino… anche quando non avete tempo o proprio nessuno apprezza. Lo fate per voi. Giusto? 


Allora diamo il benvenuto a questa nuova rubrica, indicizzerò nel menu le ricette Easy & Chic, così troverete ispirazioni in gustose ricettine facili e veloci, allo stesso tempo carine da vedere e da stupire i vostri ospiti, le ricette da fare all’ultimo minuto, con ingredienti che, bene o male, potreste sempre avere in casa… Giusto giusto per le serate estive, quando si fermano gli amici al volo a mangiare un boccone, un apericena, ora si chiamano così, un brunch improvvisato.


Questa è la mia prima proposta, girando sul web ho curiosato nel sito di Donna Hay, una fantastica chef australiana che fa cose per tutti i gusti, soprattutto dolci, ma anche cose sfiziose e finger food. Ho variato la ricetta, come formaggio lei ha usato gorgonzola, poi sopra alle zucchine ha messo miele e noci, se questi gusti fan per voi, ecco il link del suo sito, qui le sue ricette.

Io ho fatto un’alternativa più spavalda.

Ingredienti per due tarte

1 rotolo di pasta sfoglia DS Schar scongelata
2 zucchine chiare, medie
Formaggio Montasio, o Asiago circa 100 gr (oppure stracchino o gorgonzola)
salvia fresca
olio EVO
sale
pepe nero
1 uovo

Procedimento

Accendete il forno a 200°, ventilato.
Dopo aver fatto scongelare la pasta sfoglia, stendetela sulla carta forno, tagliatela a metà.
In ogni metà fate una lieve incisione disegnando un riquadro a circa 1 cm da tutto il bordo, permetterà alla pasta sfoglia di gonfiarsi. Nel resto della sfoglia invece praticate qualche foro con la forchetta.
Lavate e mondate la zucchina, tagliatela a fette sottili che dovranno essere lunghe come la larghezza del riquadro inciso.
Grattugiate il formaggio con la grattugia a fori larghi, spargetelo sulla sfoglia, dentro al riquadro, poi adagiate le fette di zucchina, leggermente sovrapposte, ungete con un po’ di olio Evo, sale e pepe.
Sbattete un uovo e passatelo nel bordo della sfoglia.

Infornate in forno preriscaldato a 200° ventilato per circa 15 minuti.
Servite e mangiate calda!! Ma sarà buona anche fredda.

Ciao e alla prossima Easy & Chic!
Silvia

Frittatone di Pasqua. Carciofi, zucchine e formaggi

Frittatone di Pasqua. Carciofi, zucchine e formaggi

 

Visto che dal 23 al 29 marzo è la settimana Meat Free sto provando varie cose, senza carne si possono fare diversi piatti, per chi è abituato la sera a fare una bistecca e un po’ di insalata diventa certo più laborioso, ma vale la pena, anche per chi è un carnivoro convinto, fare una pausa, provare alternative. Senza entrare in merito a mille questioni…

Io questa settimana partecipo. 
Lunedì ho fatto un riso con lenticchie e porro. Molto gustoso, molto proteico.
Martedì questa super frittata super ricca. Un’idea da proporre anche per Pasqua, per un brunch, tagliata a fette in mezzo ad un panino per un picnic.
La frittata è sempre buona, anche fredda. Questa però appena fatta è il top, sentirete la crosticina croccante del formaggio e la morbidezza dello squaquerone.
Ovviamente potrete variare formaggi e verdure a piacere. Io l’ho fatta così perché avevo queste cose in casa.
Generalemente non sono una che va a far la spesa e compra in base a quello che mangerà, no. Di solito prendo un po’ di cose basilari (passata, uova, burro) più svariate verdure di stagione, poi carne e pesce a seconda dei vari giorni. Apro il frigo e per me è quasi sempre come stare a Masterchef ed avere una Mistery Box!! O come dice Bastianich, la Mistery Baaaaaacs.



Ingredienti per una frittatona
stampo diametro 18 cm, così viene bella alta.

10 uova
200 gr squaquerone
150 gr emmental
75 gr Parmigiano Reggiano
sale q.b.
1 zucchina
3 carciofi
1/2 cipolla
olio

Procedimento

Lavate e mondate la zucchina poi tagliatela a cubetti piccoli. Lavate e togliete le foglie più dure del carciofo, tagliate la cima e pulite il cuore dalla peluria interna. Tagliatelo a fettine sottili. Affettate finemente un po’ di cipolla e mettetela a soffriggere in una padella con un po’ di olio, aggiungete le verdure e salate. Saltatele per circa 10 minuti.
Tenetele da parte lasciando che raffreddino.
Accendete il forno a 170° ventilato.
Grattugiate finemente il Parmigiano mentre l’emmental grattugiatelo nella parte a fori grossi della grattugia. 
Aprite le uova in una ciotola capiente e sbattetele per gonfiarle un po’, poi aggiungete il parmigiano, mescolate, l’emmental, mescolate ed amalgamate. Nella terrina dove avete le verdure aggiungete lo squaquerone e mescolate bene, schiacciatelo ma che rimanga qualche pezzo grossolano. Aggiungete tutto alle uova e formaggio, mescolate rapidamente e versate in uno stampo foderato di carta da forno bagnata e strizzata, ben sistemata. 
Cuocete in forno preriscaldato a 170° per circa 35-40 minuti. Deve essere bella gonfia e dorata. 
Trascorso il tempo non aprite il forno completamente altrimenti potrebbe sgonfiare, per cui aprite piano e lasciate lo sportello leggermente aperto per qualche minuto. Se non sgonfia sfornatela e lasciatela riposare.


Io l’ho servita con degli spiedini di zucca e cipolle piatte, leggermente gratinate.
Patate al cartoccio con yogurt greco e tartufo. 
Ottimo per un brunch!
Ciao
Silvia