Involtini di peperoni con caprino e tonno

Involtini di peperoni con caprino e tonno


Avete cliccato dalla pagina del menù estivo! Eccovi qua, questi involtini si scioglieranno in bocca!
Potrete preparare i peperoni il giorno prima e lasciarli in frigo spelati e a filetti. Ma anche gli involtini si conserveranno qualche giorno, se avanzeranno!!! Ne dubito!
Diciamo che 4 a testa sono più che sufficienti, e 4 sono mezzo peperone circa, dipende sempre da quanto grandi li trovate.

Ingredienti per 12 involtini

2 peperoni (1 rosso ed 1 giallo)
Tonno in scatola, circa 250 gr.
1 caprino fresco (se preferite robiola)
un cucchiaio di capperi
sale
sesamo
origano secco

Procedimento

Lavate i peperoni e cuoceteli appoggiati interi dentro una teglia su carta da forno a 200° ventilato per circa 20 minuti. Dovranno essere tipo bruciacchiati, girateli a metà cottura. Pelateli e puliteli togliendo il gambo e fate dei filetti seguendo le venature del peperone. Lasciateli raffreddare bene.

A parte preparate la farcitura, in una ciotola schiacciate grossolanamente il tonno sgocciolato, il caprino, l’origano, i capperi leggermente sminuzzati precedentemente e mescolate per amalgamare.

Prendete i filetti di peperone tagliate via le estremità per farlo pari (gli scarti potrete riutilizzarli nella crema per riempire le uova della prossima ricetta), spalmate uno strato di farcitura e arrotolatelo, poi fermatelo con uno stuzzicadenti.

Potete spolverarli con del sesamo e poi servirli!

Se vuoi vedere il menù completo clicca qui!

Buon appetito

Uova farcite con peperoni e tonno

Uova farcite con peperoni e tonno

Le uova ripiene sono dei deliziosi bocconcini monoporzione che fanno molto anni ’80 ma piacciono a tutti! Quindi perché non proporle in un buffet? Per farle ho utilizzato i ritagli dei peperoni della ricetta degli involtini, una delle mie proposte per una cena in giardino.
Da mangiare dove volete!!! Anche sotto la doccia 🙂

Si fanno in pochissimo tempo, basta bollire le uova, lasciarle raffreddare e farcirle.

Ingredienti per 8 porzioni

4 uova
ritagli di peperoni cotti al forno, pelati (basterà un mezzo peperone in ogni caso)
2 cucchiai di tonno sgocciolato
2 cucchiai di robiola
1 cucchiaio di maionese
sale
sesamo nero e germogli per guarnire

Procedimento

Mettete le uova in un tegamino coperte di acqua fredda e portate al bollore e fate cuocere per 8 minuti. 
Scolatele e pelatele appena saranno un po’ fredde.
Tagliatele a metà per il lungo e togliete il tuorlo.
A parte preparate il ripieno con i peperoni, i tuorli, la maionese, la robiola ed infine il tonno, frullate ad immersione per ottenere un composto ben amalgamato. Aggiustate di sale.

Riempite una sac-a-pochè con bocchetta a stella e farcite le uova con il composto.
Guarnite con sesamo, germogli o se preferite capperi. 

Facili e gustosissime!!!

Se vuoi vedere il menù completo clicca qui!

Ciao Silvia

 

Caponatina siciliana

Caponatina siciliana


 
 

La caponata è un contorno siciliano, viene fatto in maniera diversa e anche con ingredienti che variano da zona a zona.
Mia nonna era originaria di Alcamo e più o meno me l’ha insegnata così.
Diciamo che ne ho mangiata molta da piccola, sia quella in versione 100% siciliana che in versione light, perché non si potevano mangiare sempre cose fritte!!
La mia versione prende una piccola scorciatoia. Ho chiesto alla zia Maria che ha il Bologna Pastificio a Toronto, ne vende un sacco! A questi Canadesi piace e molto! Lei segue la ricetta tradizionale. Io ho voluto fare una piccola variate per velocizzare la cottura.
Spero vi piacerà. Io l’ho portata a tavola per un buffet, qui le altre proposte.

Ingredienti

2 melanzane viola

3 coste di sedano tenero
3 cipolle grosse di Tropea
2 barattoli di Pomodorini (altrimenti pelati)
Olive verdi grosse schiacciate
Sale
Olio EVO
aceto di mele
2 cucchiai di zucchero di canna

Procedimento


Lavate le melanzane e tagliatele a piccoli cubetti, fatele cuocere in una padella tipo wok in abbondante olio di oliva. La ricetta originale prevede che siano fritte, io le ho cotte con abbondante olio.

Aggiungete metà delle cipolle tagliate a fettine un po’ grossolane.

Cuocete e fate dorare tutto, poi abbassate a fuoco medio e fate cuocere finché le melanzane saranno morbide e dorate.

Toglietele dalla wok e mettetele da parte.

Ora versate due cucchiai di olio nella wok (dopo averla pulita) poi fate rosolare la cipolla, aggiungete l’aceto circa 2 cucchiai e lo zucchero di canna, mescolate e fate evaporare, poi aggiungete il sedano tagliato a tocchetti ed infine i due barattoli di pomodorini, schiacciateli un po’ con l’aiuto di una ramina, cuocete per circa 10 minuti, aggiustate di sale.

A fine cottura unite le melanzane e le olive schiacciate e denocciolate, mescolate e cuocete ancora per qualche minuto.

Va fatta raffreddare (se ci riuscite!!!! io ne ho mangiata molta!) e la potrete conservare in frigo per 5/6 giorni.


Io l’ho usata anche per condire una pasta di Teff di Lt teff Italia 

Oppure su bruschette.




Buon appetito!

Ciao
Silvia

La Fagiolata

La Fagiolata


Questa ricetta fa parte delle mie proposte per un apericena, una mezza via tra aperitivo e cena, più cose fate e più  sarà sfizioso!

Questa fagiolata va fatta il giorno prima, ha tempi un po’ lunghi di cottura e se viene lasciata riposare un giorno sarà ancora più saporita.

Si può accompagnare con nachos di mais oppure mangiati così! Ideale per un buffet o un’apericena, qui le altre proposte.

Un idea fresca sarebbe di metterli in foglie di insalata. Sarà un contrasto di freschezza e sapori. Provare per credere. E’ anche un’idea originale.

Ingredienti

Fagioli secchi misti (io ho preso un mix bio di fagioli neri messicani, rossi, occhio nero e cannellini)

1/2 cipolla
1 costa di sedano
1 spicchio di aglio
1/2 bottiglia di passata di pomodoro
sale
spezie miste: 2 pezzetti di stecca di cannella, alloro, paprika, origano, pepe, peperoncino.

Procedimento


Dopo aver lasciato in ammollo i fagioli per una notte intera, lavateli e scolateli.

In una pentola molto capiente fate soffriggere la cipolla con aglio e sedano tritati.
Aggiungete i fagioli, rosolate e poi mettete il pomodoro. Condite con tutte le spezie e poi coprite abbondantemente con acqua, circa 3 volte il volume dei fagioli.
Portate a bollore e cuocete a fuoco medio per circa 3 ore mescolando di tanto in tanto.

Se vi avanzano si conservano in frigo per 3/4 gg, oppure potreste preparare un po’ di brodo vegetale, frullare una parte dei fagioli e fare una pasta e fagioli!


Ciao a tutti

Silvia

Risomuffins

Risomuffins


Avete presente gli arancini di riso? Quelle frittelle tipiche siciliane, fatte di riso, farcite con ragù o verdure e poi impanate e fritte? Si può dire che questa è una versione molto più leggera e  soprattutto meno laboriosa ma che alla fine piace un po’ come gli arancini, a tutti.
Anche questa ricetta fa parte dell’Apericena (qui le altre proposte)

Se volete organizzarvi per tempo potete preparare il riso il giorno prima e servirli caldi il giorno dell’utilizzo.
Sono davvero semplici e potrete fare tutte le varianti che più vi piacciono.
La mia proposta è a base di verdure e formaggio. Piaciuti anche ai bimbi!
Potrebbe anche essere un modo per far mangiare verdura ai nostri piccolini.


Ingredienti per 12 muffins

Per il riso
1 e 1/2  bicchieri di riso Basmati
3 bicchieri di acqua
cipolla
olio
sale

Condimento
1 peperone giallo
3 cucchiai di pisellini surgelati
1 zucchina grande
formaggio Montasio o Emmental, Asiago
Parmigiano Reggiano
1 uovo
sale
olio EVO
Pangrattato Schar
burro per la teglia

Procedimento

Per preparare il riso mettete a in un pentolino piccolo un pochino di cipolla tritata e olio, fate soffriggere appena, poi aggiungete i 3 bicchieri di acqua e salate leggermente. Portate ad ebollizione e versate il riso. Mescolate, abbassate la fiamma al minimo e coprite col coperchio. Dovrà cuocere circa 10/12 minuti. Non mescolatelo durante al cottura, usate un pentolino dal fondo spesso così non si attaccherà.
Il riso cuocerà tipo a vapore. Assaggiatelo che sia al dente e poi spegnete e lasciate da parte.

Pulite le verdure e tagliatele a pezzettini, fatele saltare in padella, con olio, tutte assieme per circa 10 minuti. Aggiustate di sale.
Prendete il riso e versatelo sulle verdure e mescolate.
Lasciate raffreddare poi aggiungete circa 3 cucchiai di Parmigiano grattugiato, il formaggio Montasio grattugiato grossolanamente, un uovo e mescolate.
Imburrate la teglia dei muffins e mettete il pangrattato e che copra tutto lo stampino per ogni muffins.
Con un cucchiaio mettete il riso e schiacciate, poi coprite con altro pangrattato.
Cuocete in forno ventilato a 180° per circa 12 minuti, dovranno essere dorati.
Aspettate un po’ una volta sfornati e poi staccateli con l’aiuto di un coltello prima di servire.
Buon appetito
Ciao

Silvia



Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)day del Gluten Free Travel & Living, cliccate qui sotto per vedere tutte le ricette.
I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living


Pagina 2 di 41234