Torta salata agli asparagi verdi e bianchi

Torta salata agli asparagi verdi e bianchi

Questa torta salata è un trionfo di asparagi! Ho comprato un mazzetto di bianchi ed un mazzetto di verdi, non avevo ancora idea di come li avrei utilizzati e poi è nata questa torta salata, un cuore cremoso agli asparagi bianchi e guarnita con i meravigliosi asparagi verdi!

Amo gli asparagi ed appena arriva il loro periodo li preparo in mille maniere, risotto, condimenti per pasta, torte salate ma anche semplicissimi, cotti grigliati oppure, come ieri sera, cotti in padella, con un velo di olio, li ho coperti appena e li ho girati a metà cottura, in 5 minuti erano pronti. Un filo di olio ed il signor asparago, croccante e verde stupendo è servito! Da provare!!!

 

Prepariamo questa torta dal gusto con “l’ingrediente nascosto” di cui ancora non vi ho detto nulla! Sì perché ho aggiunto della scamorza affumicata che assolutamente non copre il gusto degli asparagi bianchi ma si fonde perfettamente e creano insieme un gusto fantastico! Provare per credere!!!

Ingredienti

Facile – Tempo di preparazione 1 ora

  • 1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine
  • 1 mazzo di asparagi verdi
  • 4/5 asparagi bianchi
  • 1 piccola scamorza affumicata
  • 125 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale, olio extravergine di oliva

 

 

 

Preparazione

 

  1. Pulisci e monda gli asparagi bianchi e verdi eliminando la parte dura del gambo, poi porta a bollore dell’acqua in una pentola dai bordi alti e fai bollire fino a cottura SOLO gli asparagi BIANCHI. Una volta cotti scolali e falli raffreddare.
  2. Taglia gli asparagi bianchi a pezzi e mettili in frullatore con la scamorza, la panna ed il parmigiano poi frulla finchè ottieni un composto liscio ed omogeneo.
  3. Accendi il forno a 180° ventilato.
  4. Srotola la pasta sfoglia già pronta e mettila nello stampo da torta salata poi versa il composto e livellalo con il dorso di un cucchiaio, ora prendi gli asparagi verdi puliti e disponili a raggiera sopra, per farla semplice io ho fatto prima la croce, poi da lì ho riempito i quarti facilmente, disponendo le punte in bella vista al centro della torta salata.
  5. Ripiega il bordo della sfoglia rimanente verso l’interno, sembrerà una galette francese, poi spennellala con un olio di oliva.
  6. Inforna e cuoci fino a doratura per circa 35/40 minuti (si gonfierà ed una volta sfornata subirà un piccolo calo, normale!)

 

Buon appetito!!!

 

Questa ricetta partecipa al #GFcalendar del Gluten Free Travel & Living, CLICCA QUI per partecipare anche tu con una ricetta con gli ingredienti del mese! Un’occasione per condividere la tua creatività!!!

 

Silvia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spaghetti al pesto di asparagi e capesante

Spaghetti al pesto di asparagi e capesante

Spaghetti al pesto di asparagi e capesante – Eppur non c’è

 

Amo gli asparagi e non potevo non partecipare al Gluten Free Calendar (clicca per info, puoi partecipare anche tu) con una ricetta dedicata all’ingrediente del mese, a scelta tra fave ed asparagi. Io comincio con questa delizia. Un cremosissimo e croccante pesto di asparagi e noci. Delicatissimo ma soprattutto buonissimo. Io ho condito degli spaghetti e li ho accompagnati con capesante saltate in padella e punte di asparago.

 

Prepararlo  è davvero molto semplice, ecco come farlo in meno di 10 minuti:

Ingredienti per 4 persone

Facilissimo – tempo preparazione 20 minuti (con la pasta)

  • 1 mazzo di asparagi verdi freschissimi
  • 1 pugno di noci sgusciate
  • olio extravergine di oliva (circa 6 cucchiai)
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • sale pizzico

Per la pasta:

  • 80 gr di spaghetti gluten free a testa
  • 8 capesante
  • olio evo/sale

Spaghetti al pesto di asparagi e capesante – Eppur non c’è

Procedimento

  1. Lava gli asparagi e spezzali con le mani in modo che la parte legnosa si stacchi dal gambo più tenero (si evita di tagliare via parte buona dell’asparago).
  2. Taglia le punte e tienile da parte, con il resto del gambo taglialo a pezzettini e poi falli sbollentare in acqua bollente per circa 3/4 minuti, poi passali subito in acqua fredda, in modo che possano conservare un bellissimo colore.
  3. Prendi gli asparagi raffreddati e metti nel frullatore insieme alle noci, al parmigiano e all’olio, poi frulla.
  4. Le punte tagliale a metà ed saltale in padella con olio e pizzico di sale per guarnire il tuo piatto!
  5. Pulisci le capesante mentre cuoci gli spaghetti, salale e poi falle rosolare in padella con un filo di olio, quando saranno pronte tagliale a fettine e guarnisci il piatto.
  6. Scola la pasta, condiscila con il pesto, guarnisci con le punte scottate e le capesante a fettine!

 

Questo condimento mi è piaciuto davvero tanto, se ne fate in abbondanza, visto che è periodo di asparagi, potrete conservarlo in vasetto in frigo ben coperto con olio per qualche giorno.

Consiglio: E’ ottimo sui crostini o per condire uova sode!

Quindi non mi resta che augurarvi buon appetito!

E se vi piace la ricetta condividetela su Facebook!! Grazie mille

Silvia

 

 

Spaghetti al pesto di asparagi e capesante – Eppur non c’è

Vellutata di Asparagi alle due maniere

Vellutata di Asparagi alle due maniere

In molti mi chiedono ricette per far mangiare la verdura ai bimbi, io ne ho una di due anni che fa come molti dei vostri. Cambia idea ogni volta! Far mangiare le verdure è un classico dilemma di molte mamme, io sono la prima. Ma a volte anche i papà non la mangiano!!! Anzi, a volte fanno più “fichi” loro dei bambini!!! I bimbi vanno a giornata, a volte una cosa la mangiano, quella dopo neanche la assaggiano, poi, come se niente fosse, si ricomincia questa graziosa danza.
Gli uomini che non mangiano verdure invece sono di coccio! 

Oggi ho fatto una buonissima vellutata e forse mi è solo andata bene ma la mia piccola l’ha divorata. Sarà che la zuppa di dinosauro ha il suo fascino?
Per i più grandi invece vi propongo una vellutata light, delicata, senza lattosio, e comoda pure da mangiare in pausa pranzo al lavoro, sì perché è buona anche fredda!

Di stagione ci sono asparagi e zucchine, l’unione crea una cremina deliziosa. La volevo fare da tempo e finalmente l’ho preparata.

Ingredienti per 2 persone

1 mazzo di asparagi grandi
1 mazzo di asparagi sottili
1 zucchina chiara, media
1 costa di sedano, più il cuore
1 cipollotto
olio
sale
acqua

per i crostini
pane- senza glutine ciabattine rustiche Schar
olio

Procedimento

Pulite e mondate le verdure. Prendete metà mazzetto di asparagi sottili e intero quello degli asparagi grandi e tagliateli a metà, i gambi tuffateli in acqua calda assieme ad una costa di sedano per fare il brodo vegetale. L’altra metà tenera tagliatela a pezzettini.
Tagliate a piccoli pezzi anche la zucchina e il cuore di sedano.
In una pentola mettete un cucchiaio di olio, aggiungete il cipollotto tritato, fate rosolare un po’ e poi aggiungete gli asparagi, zucchina e sedano.
Dopo qualche minuto iniziate ad aggiungere brodo vegetale caldo ricavato dai gambi.


Cuocete per circa 15 miniuti, aggiungendo un po’ di brodo alla volta. Aggiustate di sale.

A parte, in una padella antiaderente (io ho utilizzato la bistecchiera) grigliate gli asparagi sottili messi da parte (lavati ed asciugati, un poco oleati prima di grigliarli) per circa 5 minuti.

Mettete un pochino di olio anche sul pane rustico, io ho utilizzato una ciabattina Schar divisa a metà e l’ho grigliata a fianco degli asparagi.

Frullate le verdure con frullatore ad immersione. Se la volete più liquida aggiungete un po’ di brodo vegetale.


Versione Baby:
Togliete dal brodo vegetale avanzato i gambi e cuocete della pastina piccola, come stelline.
A cottura ultimata, scolate quasi tutto il brodo e versate qualche mestolo di vellutata, un pochino di parmigiano e filo d’olio. E’ così cremosa che invoglia!

Versione Grandi!
Impiattate la vostra vellutata con qualche asparago grigliato e bastoncini di pane abbrustolito. Se volete aggiungere del pecorino ci sta molto bene.

Buon appetito e buon weekend.
Silvia