Ciambella Lamponi e cioccolato bianco glassato

Ciambella Lamponi e cioccolato bianco glassato

 

Una variante della mia ciambella preferita, la Molly Cake, impasto a base di panna montata, semplice e versatile, per molte preparazioni, spesso la uso come base delle mie torte perché non ne sbaglio una. Soprattutto per le torte decorate, che vanno in frigo, la torta non si indurisce, quindi rimane una soffice alternativa al classico Pan di Spagna.

In fondo trovate due modi di glassarlo, una con la classica di zucchero a velo oppure con quella al cioccolato bianco, io, vi dico la verità, le ho messe entrambe ed il gusto era davvero buooooono!!!!

Ingredienti 

  • 250 gr di farina mix dolci oppure 180 gr di farina di riso e 70 gr di fecola di patate
  • 250 gr di zucchero
  • 250 gr di panna liquida fresca
  • 3 uova fresche a temperatura ambiente
  • 100 gr di cioccolato bianco (senza glutine)
  • 1 vaschetta di lamponi
  • 1 bustina di lievito

Per la glassa

  • 100 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di acqua
  • Qualche goccia di succo di lime

Procedimento

  1. Monta la panna fresca a neve senza aggiungere nulla, poi metti in frigo.
  2. In un’altra ciotola metti i 250 gr di zucchero e le uova poi monta finché il composto è chiaro e gonfio.
  3. Setaccia farina e lievito insieme poi aggiungi alle uova mescolando con cura finché diventa omogeneo.
  4. Prendi la panna ed incorporala al composto mescolando dal basso verso l’alto.
  5. Trita grossolanamente la cioccolata e aggiungila, lava ed asciuga i lamponi e versa anche questi poi mescola 2 volte e versa tutto in una tortiera o stampo imburrato ed infarinato (gf)
  6. Metti in forno preriscaldato a 170º statico per 45/50 minuti.
  7. Fai la prova dello stecchino e quando è asciutto sforna e dopo un po’ giralo e fallo raffreddare bene.
  8. Prepara la glassa mettendo lo zucchero in una tazza e aggiungi un cucchiaio di acqua e qualche goccia di limone, mescola molto bene e diventerà glassa! Se ti sembra poco fluida aggiungi qualche goccia di acqua, se invece è troppo lenta aggiungi zucchero a velo. Deve colare lentamente da una forchetta. Versala sulla torta e guarnisci con qualche lampone. Se preferisci puoi fare anche la glassa al cioccolato bianco, sciogli 150 gr di cioccolato bianco con due cucchiai di panna fresca a bassissima temperatura e glassa la torta.

Plumcake ricotta e mele

Plumcake ricotta e mele

plumcakericottaintero

Inauguriamo la stagione autunnale ai fornelli con un plumcake delizioso, non avevo mai provato a fare dolci con la ricotta e ne sono rimasta molto soddisfatta! Adoro cuocere i dolci in forno che sanno di mele e cannella!

Pochi ingredienti, basterà una ciotola et voilà, via in forno!

Di questo dolce mi piace molto che sia tenero, che non abbia consistenza gommosa, come a volte capita con altri impasti, che rimanga leggermente umido (ma non è per nulla pesante), un dolce da dispensa ma da finire in fretta per via delle fette di mele, tranquilli, sparirà alla velocità della luce (io, ad esempio, ne ho mangiato mezzo da sola dopo aver scattato le foto!!!)

Potete immaginare che profumino per casa?

plumcakericottafetta

p.s. in fondo alla ricetta trovate qualche piccolo consiglio!

Ingredienti per stampo da plumcake

Tempo di preparazione 10 min + 50 min cottura

  • 250 gr di ricotta fresca di mucca
  • 250 gr di mix dolci (Io Nutrifree – oppure 250 gr di farina di riso)
  • 200 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito per dolci senza glutine
  • cannella q.b., pizzico di sale
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo
  • 1 mela

plumcakericottamele

Procedimento

  1. Accendi forno statico a 180° o ventilato a 175° e fallo scaldare.
  2. Pela la mela e tagliala a fettine sottili, poi mettile in una ciotola con il succo di mezzo limone, un cucchiaio di zucchero di canna e cannella in polvere (a piacere, io mezzo cucchiaino). Mescolate e lasciate in parte.
  3. Prendi una ciotola e metti la ricotta, schiacciala un pò con la forchetta o le fruste, poi aggiungi tutto lo zucchero e monta bene, diventerà cremosa ed omogenea.
  4. Aggiungi un uovo alla volta e fallo incorporare bene prima di aggiungere l’altro, poi amalgama bene con la frusta elettrica o in planetaria.
  5. Setaccia il lievito dentro la farina, aggiungi un pizzico di sale e  mescola bene; poi aggiungi a cucchiaiate la farina alle uova e ricotta. Mescola bene e amalgama tutta la farina.
  6. Aggungi il latte e l’olio ed amalgama velocemente.
  7. Imburra ed infarina uno stampo da plumcake e poi versa 1/3 dell’impasto sul fondo, livella con la spatola, poi metti le fettine di mele (scolate dal limone) una vicina all’altra leggermente sovrapposta (Tieni da parte alcune fettine per guarnire)
  8.  Versa l’impasto rimanente sopra alle mele e livella leggermente poi aggiungi sopra le fettine tenute da parte.
  9. Ora inforna in forno preriscaldato e fai cuocere per 45-55 min in base alla modalità che hai scelto (ventilato o statico), fai sempre la prova dello stuzzicadenti prima di sfornarlo.
  10. Una volta pronto sforna e fallo riposare e raffreddare prima di sformare.

Tips ♥

  • se non vi piace la cannella non usatela, non occorre sostituirla con altro
  • se volete renderlo più ricco provate ad aggiungere 70-80 gr di mandorle o noci tritate all’impasto.
  • potete conservarlo in un contenitore per dolci per 3-4 giorni (oppure in frigo)
  • una volta freddo potete tagliarlo a fette e congelarlo per mangiarlo con calma. Basterà scongelare un paio di ore prima quando serve.
  • se al posto della ricotta volete usare altro provate la mia ciambella alla robiola, qui il link http://www.eppurnonce.com/2019/04/08/ciambella-robiola-e-limone/

Buona soffice merenda!

Silvia

Ciambelline soffici con mirtilli e limone

Ciambelline soffici con mirtilli e limone

ciambellinelightmirtilli

 

Quando ho preparato queste ciambelline ero indecisa se farle piccole o grandi, così nel dubbio ho fatto il monoporzione… Quando ero piccola amavo tantissimo le ciambelline Mister Day, ricordo che ne ho mangiate più di un milione, intinte nel Danup! Ve li ricordate? Se no vuol dire che siete giovani giovani!!!!  Erano la mia merenda preferita, senza pensare che regalavano tutti quei belli animaletti pelosini!

Ora che sono grande e si è scoperto che il mondo è brutto e cattivo, se posso faccio in casa, soprattutto per le mie bimbe, che non sono celiache, per cui ho utilizzato solo farina di riso. Per loro evito sempre di fare mangiare i prodotti senza glutine confezionati o preparati da me con mix, il picco glicemico che provocano certi prodotti non è da sottovalutare! State attenti ed informatevi! I prodotti senza glutine non sono dietetici! Mi raccomando…

Queste ciambelline sono una nuvola di bontà, tenerissime, morbide all’inverosimile, ho voluto utilizzare dei bellissimi limoni di Siracusa, dal gusto molto più dolce, e la parte bianca poco amara perfetta per queste preparazioni!

 

Ciambelline olio mirtilli

 

 

♥I mirtilli con il limone intero daranno a questi dolcetti un sapore unico!♥

 

Ingredienti per 15 ciambelline o 1 torta stampo da 22/24 cm

 

• 250 gr di farina di riso finissima
• 3 uova
• 200 gr di zucchero
• 1 limone non trattato
• 80 gr di olio di semi
• 1 bustina di lievito per dolci
• 1 pizzico di bicarbonato
• 1 cestino di mirtilli freschi
• 1 bacca di vaniglia
• 1 o 2 cucchiai di acqua

 

ciambellineoliomirtilli

 

 

Procedimento

 

  1. Lava bene il limone non trattato e poi taglialo a pezzi per frullarlo intero. Frulla fine e tieni da parte.
  2. Separa i tuorli dagli albumi e tieni da parte.
  3. In una ciotola capiente metti la farina di riso, il lievito e bicarbonato setacciati e lo zucchero poi mescola. Fai un buco al centro ed aggiungi l’olio, i tuorli, il limone frullato e la vaniglia grattata dalla bacca. Mescola bene ed aggiungi un cucchiaio o due di acqua per ammorbidirlo e farlo diventare un impasto omogeneo.
  4. Monta i bianchi a neve ferma ed aggiungi all’impasto mescolando piano, dall’alto verso il basso. Aggiungi metà dei mirtilli e poi mescola ed infine versa negli stampi (imburrati ed infarinati o con spray staccante) finisci di sistemare i mirtilli sopra ogni ciambellina.
  5. Fai cuocere in forno statico caldo a 180º per circa 15/18 minuti (prova stuzzicadenti) e poi sforna!
    Lascia raffreddare bene e poi togli dallo stampo!

 

Si conservano qualche giorno in contenitore ermetico (meglio in frigo per via dei mirtilli freschi) oppure potete fare scorta e congelarli appena sono ben raffreddati!

Buona merendaaaaaaaa

 

Vi aspetto sui social!!!! Facebook ed Instagram!

 

Silvia

 

cakemirtilliolio

Biscotti ripieni di cioccolato Kinder

Biscotti ripieni di cioccolato Kinder

Biscotto tazzina

Quando arriva la stagione fresca (che, devo dire, mi pare tardi parecchio quest’anno, ma il calendario mi basta per giustificare l’accensione del forno) mi piace molto fare biscotti, un pò per necessità, un pò per passatempo. Anche perché i piccoli dolcetti si prestano bene all’aiuto manuale dei bambini, per cui io faccio felici le mie nanette facendole pastrocchiare con pasta frolla o quel che sia, stanno impegnate, imparano a preparare qualcosa e dopo la cottura mi riempie di gioia vederle molto soddisfatte!

Questi frollini ripieni di pezzetti di cioccolato Kinder sono buonissimi! Le barrette sono senza glutine, per controllare potete verificare anche sul sito cliccando qui https://www.ferrero.it/Kinder-Cioccolato

Basta spezzettare le barrette, riuscire a resistere senza mangiarle e poi fare piccole palline di biscotto attorno!!!! Sono ottimi inzuppati nel caffè o nel latte! Assolutamente da provare, l’effetto Kinder sciolto… una piccola bontà!

biscotto kinder

Ingredienti per circa 25/30 biscottini

Tempo di preparazione 30 min + più riposo + 30 totali di cottura

  • 500 gr di farina senza glutine (mix dolci, io Nutrifree)
  • 230 gr di burro
  • 2 uova
  • 1 bacca di vaniglia
  • 230 gr di zucchero
  • pizzico di sale
  • 1 confezione di barrette kinder

wip Biscotti Kinder

Procedimento

  1. Prepara la frolla, metti nel frullatore la farina (o ciotola) con il burro molto freddo tagliato a pezzetti piccoli, sbriciola con le mani fino a formare un composto sabbioso, aggiungi zucchero, uova, l’interno di una bacca di vaniglia (tagliala per il lungo e raschia i semi) e pizzico di sale ed impasta, forma una palla omogenea e metti in frigo per mezzora.
  2. Taglia le barrette Kinder o spezzettale con le mani nel punto fine della barretta.
  3. Accendi il forno a 180° statico (o 170° ventilato).
  4. Prendi la frolla e preleva pezzetti di uguale dimensione; prendi un pezzetto in mano schiaccialo nel palmo, poi metti al centro un pezzetto di barretta Kinder e poi con le mani forma una pallina, cercando di tenere la cioccolata al centro.
  5. Forma tutte le palline ripiene ed appoggiale su carta forno in una teglia, inforna belle distanziate (anche se non crescono di tanto) e cuoci a 180° per circa 15 minuti. I biscotti devono essere belli dorati.
  6. Sforna e NON TOCCARLI, attendi che si raffreddino almeno 15 min prima di spostarli, sono friabili e da caldi potrebbero spaccarsi.
  7. Metti i biscotti su una gratella ed aspetta che siano ben raffreddati.
  8. I biscotti si possono conservare in un contenitore ermetico per 1 settimana, se ne fai tanti puoi anche congelarli e per gustarli ti basterà scongelarli la sera prima per la mattina.

N.B. Se volete decorarli come ho fatto io, tenete un pò di pasta frolla da parte, stendetela sottile con il matterello e usate stampini da pasta di zucchero, intagliate ed appoggiate la frolla sul biscotto!

Buona colazione!!!

Se ti è piaciuta la ricetta condividila su Facebook e se provi i biscotti mandami la foto!!! Ti aspetto sui social!!  #eppurnonce

biscotto e caffe

Taralli dolci

Taralli dolci

Tarallo closer

Ripenso spesso alla mia nonna. Sedeva sempre in cucina ed ogni volta che entravo in casa la vedevo là, almeno fino a qualche anno prima che lei se ne andasse. Fino all’ultimo l’ho vista impastare biscotti, chiudere tortelloni, fare gnocchi ripieni perché i freezer dovevano essere sempre pieni. Che grande lavoratrice che era. Non l’ho mai sentita lamentarsi nonostante tutti gli acciacchi che aveva, e ne aveva tanti. Le sue espressioni rivelavano dolori che lei nascondeva, ma come un fulmine cercava di non farsi vedere. Ci ha dato davvero tutto quello che poteva. Un immenso amore. Dimostrato con pietanze, gesti semplici.

Per una che a 11 anni, cioè nel 1990 circa, è diventata celiaca, pensare di dover mangiare solo quello che passava il convento era troppo dura. Io sono stata fortunatissima, mia nonna ha fatto tutto a mano, non so come poteva fare cose buone con i prodotti di allora. Maestralmente aggiungeva strutto o patate dove serviva. Nonostante il suo analfabetismo, classe 1918, Alcamo, Sicilia, lei era avanti eccome! Sapeva tutto senza bisogno di leggere o scrivere.

Così oltre a pane, pasta fresca, pizze, mi faceva un sacco di biscotti, cosa che io non ho mai più fatto senza di lei. I suoi sapori erano unici. Ho provato a rifare così tante cose ma manca sempre il suo tocco. Però sapete, ho tenuto tutti i suoi pentolini, e per quanto vecchi che siano, io li uso proprio per rifare le sue ricette, così mi sembra che ci sia un pizzico di magia!

I taralli erano dolci speciali, venivano fatti per le feste, c’era molto lavoro da fare e tempo da aspettare prima di mangiarli! Prima i biscotti, poi la glassa e aspettare di vederli asciutti! Non ho la pazienza ed il tempo che aveva lei per cui ho semplicemente fatto dei taralli senza glassa, ma lei è qui! Lo sento!!! Ogni volta che la nomino so che ride! Quindi nonna, anche questa è per te!  ciao Nonnina Vincenzina!!!!!

Taralli the

Ingredienti per 30 pz circa

per due teglie grandi di biscotti, tempo preparazione 15 minuti + 30 min di riposo+ 25 di cottura

  • 500 kg di farina senza glutine (mix dolci, io Nutrifree)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 200 gr di burro
  • 3 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • Latte q.b. (qualche cucchiaio al massimo)
  • La scorza di un limone BIO NON TRATTATO ed un pò del suo succo
  • Un pizzico di sale

per la copertura, facoltativa, Zucchero e qualche goccia di alchermes, una ciotola con latte da bagnarli leggermente.

Taralli 1

Procedimento

  1. Metti sopra di una spianatoia la farina senza glutine,  il lievito setacciato, le uova, il burro a pezzetti, lo zucchero, il succo e la scorza grattugiata del limone, ed  impastata.
  2. Una volta che gli ingredienti si saranno ben amalgamati, aggiungi un pizzico di sale e il latte a filo (regolati ad occhio, io ne ho usati quasi due cucchiai rasi) , fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  3. Per fare i biscotti, preparate i vari pezzetti di frolla, poi allungatela su una spianatoia fino a formare un cilindro lungo e spesso 1 cm circa, che avvolgerete su se stesso, poi chiudetelo ad anello. Provo a descrivere meglio, prendete la frolla allungata circa 15/16 cm, poi piegatela in due ed arrotolatela su se stessa, così avrete tipo una treccia, girate ancora leggermente e chiudeteli alle estremità.Posare quindi i taralli su una teglia rivestita di carta forno a una distanza di 2 cm circa e fai riposare in frigo per mezzora circa.
  4. Accendi il forno statico a 180° e quando è caldo inforna i biscotti, cuoci per circa 12 minuti e sforna, lascia raffreddare bene.
  5. Se vuoi ricoprirli con lo zucchero metti 4 cucchiai di zucchero in una ciotola larga e bassa, aggiungi qualche goccio di alchermes e mescola poi prepara un’altra ciotolina con un pochino di latte.  Bagna leggermente la parte superiore del biscotto poi passala nello zucchero, metti i biscotti ad asciugare per qualche ora.

Puoi conservare i biscotti in un contenitore ermetico per 5/6 gg oppure puoi anche congelarli, per consumarli basterà tirarli fuori qualche ora prima (o la sera prima, per la colazione).

Se ti piace la ricetta condividila su Fb e se la provi mandami la foto!!!! #eppurnonce su Instagram e sulla mia pagina Facebook! clicca sui pulsanti qui sotto!!!

Grazie, Silvia

Cia

IMG_5636