Focaccia pugliese ai pomodorini

Focaccia pugliese ai pomodorini


La focaccia pugliese è il must wanted di tutti quanti, chi non ama la combinazione tra soffice focaccia e pomodorini? Io poi senza cipolla non camperei per cui la mia l’ho ricoperta di fantastica cipolla rossa di Tropea a fette grosse, per non farle carbonizzare in cottura, ma renderle dolci! E’ così versatile che ve ne innamorerete, ma sono certa che tantissimi di voi la fanno già regolarmente. Non ha nulla di diverso da tutte le altre ma l’ho voluta condividere con voi nel caso non l’abbiate mai provata (impossibile).

Per cosa si distingue la focaccia pugliese da quella normale? Sostanzialmente dalla presenza di patate nell’impasto. E’ davvero facile da fare, a portata di tutti, anzi, ancora più semplice del pane, potete mangiarla così com’è, oppure farcila una volta cotta, potete mettere olive, farla senza pomodorini, e ciò che la fantasia vi dice. La base è questa!

Solitamente se non la finisco la taglio a spicchi e la surgelo, così in caso di languirono o trasferta giornaliera posso sghiacciarla e se riesco la scaldo per 5 minuti, torna come appena fatta! A volte anche più buona… Sono solo io che ho questa impressione? I prodotti da forno senza glutine sono più croccanti dopo una notte in freezer!!!! Bene no? Così non dobbiamo sentirci in difetto per surgelare scorte mastodontiche!!! Io faccio sempre tanto pane e pizza da tagliare a pezzi, poi appena si freddano congelo tutto, anche se devo usare il giorno dopo. Trovo che si mantenga meglio e diventi più buona.. Degustibus!
Ingredienti per teglia tonda media 

Facile•tempo preparazione 1h più lievitazione

  • 250 gr di farina mix per pane
  • 75 gr di farina di grano saraceno
  • 80 gr di patate bollite
  • 145 gr acqua temperatura ambiente
  • 12 gr di lievito fresco
  • 5 gr di zucchero
  • 10 pomodorini
  • 60 gr di olio EVO
  • 9 gr di sale fino
  • origano e rosmarino freschi
  • cipolla di Tropea a fette

 

Procedimento

  1. Cuoci le patate in acqua fredda ed una volta cotte pelale e schiacciale con lo schiacciapatate. Lascia raffreddare.
  2. Prendi le patate schiacciate e aggiungile alle farine. Disponi a fontana in una ciotola oppure metti in planetaria.
  3. Aggiungi lo zucchero ed il lievito fresco sbriciolato. Iniziate ad impastare, si deve sbriciolare bene il lievito.
  4. Versa a filo l’acqua poi impasta delicatamente e cerca con le dita di schiacciare bene lievito e patate.
  5. Per ultimo va aggiunto il sale.
  6. Trasferisci su una spianatoia leggermente infarinata e formate una palla e mettila direttamente nella teglia unta o con carta forno, poi inumidisci la superficie della palla con un po’ d’acqua. Coprite con pellicola e lasciate lievitare in luogo caldo e asciutto (o dentro al forno spento ma con luce accesa) per due ore.
  7. Passato il tempo schiaccia l’impasto per tutta la teglia utilizzando palmo e dita. Per fare quelle belle fossette tipiche della focaccia affonda le dita nell’impasto.
  8. Una volta stesa metti i pomodorini affondandoli nell’impasto poi ungi con abbondante olio, potete mettere sale grosso e rosmarino per guarnire (poco perché è già salata). Lasciate riposare mezzora.
  9. Cuoci a 220° (io forno ventilato) in forno preriscaldato per circa 25 minuti (altrimenti 35-40 minuti forno statico).

Lascia riposare prima di mangiarla.

 

Fougasse provenzale

Fougasse provenzale


Se mi seguite da tempo avrete presente il mio amore incondizionato per tutto ciò che viene e proviene dalla Provenza. Adoro i suoi colori e sapori, se potessi vivrei là per qualche mese all’anno… e chissà, magari un giorno lo farò! Per ora mi consolo con questa ricetta fantastica! Era da tempo che volevo farla e finalmente ce l’ho fatta! Non ci vuole molto, anzi, è una semplice focaccia ma insaporita con erbe provenzali e miele. Vi stupirà.

La cosa straordinaria è che l’ho conservata intera in un sacchetto di plastica ed è rimasta buona per ben 4 giorni! Solo scaldandola un pochino prima di mangiarla., tornava croccante fuori e rimaneva veramente soffice dentro.

Questa ricetta fa parte della raccolta per il Gffd (Gluten Free (fri)day

http://www.glutenfreetravelandliving.it/100-gluten-free-friday/

Ingredienti per 1 fougasse

  • 500 gr di farina per pane (io ho usato la Revolution New Food)
  • 1 cubetto di lievito fresco
  • 190 ml di acqua
  • 40 gr di olio
  • 9 gr di sale

per il condimento

  • 3 cucchiai di miele, 6 cucchiai di olio extravergine
  • Erbe:lavanda commestibile non trattate (la trovate in erboristeria), origano fresco, rosmarino fresco,
  • sale in fiocchi (o grosso ma schiacciatelo un po’ prima)

  

Procedimento

  1. In una ciotolina sciogliete il lievito con l’acqua a temperatura ambiente, aspettate circa 10 minuti poi versate il tutto sulla farina, impastate per bene, aggiungete olio ed impastate, e per ultimo il sale. 
  2. Formate una palla uniforme e bagnate la superficie con un velo d’acqua, poi mettete in una ciotola capiente e sigillate con pellicola trasparente, 
  3. Fate raddoppiare il suo volume ed una volta pronto trasferite l’impasto su di una spianatoia infarinata, stendetelo con un matterello fino arrivare allo spessore di meno di 1 cm, piegatelo in tre parti e stendetelo un pochino con il matterello, formate la forma di una foglia poi praticate le incisioni, con le dita andate ad aprirle per bene altrimenti si risigilleranno.
  4. Mettete su teglia con carta oleata, coprite con un canovaccio umido e fate lievitare per 40 min. Nel frattempo accendete il forno statico alla massima potenza.
  5. Prima di infornare, sbattete l’olio con il miele e a parte sminuzzate le erbette. Spennellate la fougasse con la mistura di olio e miele, poi cospargete con le erbe e lavanda.
  6. Infornate per circa 30 minuti finche non sarà dorata.

Ottimo da presentare in tavola accompagnata da formaggi o salumi, un aperitivo per tutta la famiglia! 
 

Focaccia con patate al rosmarino

Focaccia con patate al rosmarino



Oggi vi propongo la focaccia fatta con la ricetta dello chef Marco Scaglione,qui trovate il link per il suo sito, eccolo. Di seguito vi riporto la ricetta modificata leggermente solo nel procedimento e cottura per mia comodità.

Ingredienti 

per una teglia rettangolare media.

400 gr di farina Nutrifree mix per pane

100 gr di farina di grano saraceno bianca Nutrifree
100 gr di patate bollite il giorno prima, devono essere fredde.
300 gr acqua frizzante
19 gr di lievito fresco
10 gr di zucchero
rosmarino, timo, salvia, fresche e tritate
50 gr di olio EVO
10 gr di sale fino


Procedimento


Come scritto negli ingredienti, per fare questa ricetta vi consiglio di preparare le patate il giorno prima e di lasciarle fuori frigo.

Schiacciatele fini nel passapatate e aggiungetele alle farine. Disponetele, in una ciotola, a fontana con buco al centro, oppure mettetele in planetaria.
Aggiungete lo zucchero ed il lievito fresco sbriciolato. Iniziate ad impastare, dovete sbriciolare bene il lievito.
A questo punto versate a filo l’acqua gasata, impastate delicatamente e cercate con le dita di schiacciare bene lievito e patate.
Aggiungete le erbe aromatiche tritate ed impastate bene.
Per ultimo va aggiunto il sale.
Impastate su di una spianatoia leggermente infarinata e formate una palla.
Mettetela direttamente sulla teglia, io ho usato una teglia unta (così il fondo diventa croccante, lo chef consiglia carta da forno… a me personalmente non piace l’effetto finale) e l’ho appoggiata al centro, poi inumidite la superficie della palla con un po’ d’acqua. Coprite con pellicola e lasciate lievitare in luogo caldo e asciutto (o dentro al forno spento ma con luce accesa) per due ore.
Passato il tempo schiacciate l’impasto per tutta la teglia utilizzando palmo e dita. Per fare quelle belle fossette tipiche della focaccia affondate le dita nell’impasto. 
Una volta stesa ungetela con un filo d’olio spennellato bene, potete mettere sale grosso e rosmarino per guarnire (poco perché è già salata). Lasciate riposare mezzora.
Cuocete a 220° (io forno ventilato) in forno preriscaldato per circa 25 minuti (altrimenti 35-40 minuti forno statico).

Lasciatela riposare prima di mangiarla. Lui consiglia un’ora… io non ho resistito!!!!!

Appena si è raffreddata ho tagliato la rimanente focaccia in comodi pezzi e l’ho surgelata, meglio non rischiare che il giorno dopo sia gomma!!! 
Scaldata sarà sicuramente buonissima!!!!!


Ragazzi… devo dire che questa volta ho fatto una focaccia da paura.. Tipo da volerne fare una grande come un materasso e mettermi a dormire sopra… avete presente?
Soffice e deliziosa… Ne ho mangiata così tanta, solo per golosità.
Mi hanno detto pochi giorni fa che presto potrei avere a che fare con lo Chef Marco Scaglione, farà un corso sui lievitati senza glutine vicino a dove vivo. E dato che c’è sempre da imparare ci andrò sicuramente.
Sinceramente ho sempre fatto di testa mia, mille esperimenti, la ricerca perfetta… poi ho voluto provare una ricetta che ho trovato su internet, sul suo sito.
Il pane con le patate l’ho sempre fatto, lo faceva mia nonna già nel 1992, usava la prima farina Schar, forse l’unica che c’era allora… per tenerlo morbido aggiungeva patate bollite e per colorarlo lo ungeva. Era un pane focaccia insomma.

Oggi ho letto la sua ricetta e non va molto lontano da quello che ho fatto più volte, ma si vede che i 19 grammi di lievito fresco che indica di usare, rispetto magari ai 20 che avrei usato fanno la differenza!!!


In ogni caso qui trovate il link per il suo sito, eccolo.


Ciao a tutti!

Silvia

Focaccine di Pasquetta per gita fuori porta

Focaccine di Pasquetta per gita fuori porta


Sta per avvicinarsi la Pasqua e si parla sempre del famoso giro fuori porta del Lunedì dell’Angelo.
Se anche voi, come me, sperate in una Pasqua calda e piena di sole che possa consentire un picnic all’aria aperta, ecco per voi delle simpatiche focaccine da portare dietro.
Si potranno fare anche giorni prima, congelarle e scaldarle la mattina stessa.
Dato che siamo in stagione di primizie ho voluto usare asparagi e zucchine chiare, fresche fresche, l’intramontabile rosmarino, che fa da padrone. Ma anche gli altri due abbinamenti sono davvero buoni e danno un tocco di colore, richiamando proprio il periodo in cui siamo.

Se si va in qualche bel prato, magari in collina, con un bel plaid, l’immancabile cestino, allora si, ecco che i cibi più indicati sono proprio questi. Focacce, frittate, tramezzini, muffins salati. Tutto ciò che non necessita di essere scaldato ma che rimane buono e soffice.
Per l’insalata di riso è troppo presto. Godiamoci ancora un po’ le calorie dei carboidrati!


Per dare un tocco salutare ho aggiunto all’impasto il grano saraceno, ricco di proprietà. Ha un sapore leggermente amarotico, per cui non esagerate ad usarlo nell’impasto.

Ingredienti per circa 20 focaccine

800 gr farina Biaglut
150 gr di farina di grano saraceno
500 ml di acqua
1 bustina di lievito di birra secco
1 cucchiaino di miele
2 cucchiaini di sale fino
2 cucchiai di olio EVO

Per guarnirle 
5/6 Asparagi freschi
1 Zucchina
1 rametto di rosmarino fresco
1 cipollotto
olio EVO
Sale fino

Procedimento

In una tazza sciogliete il lievito di birra secco con acqua tiepida, un cucchiaino di miele e due cucchiai di farina Biaglut. Mescolate bene, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare circa 20 minuti, il composto, detto lievitino, deve gonfiare.
In una ciotola capiente o planetaria con gancio ad uncino mettete la farina Biaglut, il sale, l’olio e il lievitino.
Versate un po’ d’acqua alla volta e mescolate o impastate finchè non è tutto amalgamato. Il composto risulterà molto colloso, a questo punto aggiungete piano piano la farina di grano saraceno finchè l’impasto non inizierà a staccarsi dai bordi della parete. Dovrà risultare leggermente colloso ma compatto. Se serve aggiungete altra farina di grano saraceno.
Dovrete riuscire a fare una palla e trasferirla in un’altra ciotola oleata. Io mi aiuto bagnandomi le mani e lisciando l’impasto. Una volta trasferito nella ciotola oleate anche la superficie e coprite con pellicola trasparente; coprite con una copertina e lasciate lievitare in luogo caldo per almeno 1 ora e mezza, deve raddoppiare il suo volume.

Nel frattempo preparate le teglie spennellandole di olio.

Trascorso il tempo, sopra ad un tagliere mettete farina di grano saraceno, prelevate dall’impasto un cucchiaio colmo e senza troppo schiacciarlo e lavorarlo, formate una pallina di dimensioni medie e rotolatela nel grano saraceno. 

Schiacciate delicatamente ogni pallina con il palmo della mano e formate piccole focacce, non troppo sottili. Su ognuna mettete le verdurine, spennellate di olio e pizzico di sale.

Scaldate il forno a 200° ventilato, nel frattempo lasciate lievitare ancora mezz’ora le focaccine. Infornatele per circa 15-18 minuti, devono risultare dorate.
Sfornate e lasciatele raffreddare un po’ nella teglia prima di staccarle.

Potete farcirle a vostro piacere! Io ho provato con rucola fresca e robiola. Deliziose!!