Gnocchi di ricotta con pomodorini capperi e zenzero

Gnocchi di ricotta con pomodorini capperi e zenzero

 

 

gnocchiricotta1

Di salute se ne parla sempre, a volte fin troppo e si finisce per non ascoltare più nessuna campana. Vedo gente che chiude sempre di più gli occhi su quello che mangiamo, smettendo di porsi le domanda più ovvia: sarà sano quello che mangiamo? Sappiamo tutti quanti la risposta. NO. Purtroppo è così, non crediate che io sia pessimista, anzi, di spirito sono tutt’altro. Ma devo ammettere che da quando sono mamma mi sento molto più acuta ad approfondire e, senza ombra di dubbio, la mia responsabilità verso le mie figlie mi spinge a sforzarmi di trovare strade alternative. Scendere a meno compromessi possibili, pur cercando di non estremizzare perché, a volte, non serve. Siamo in un’epoca dove viviamo all’ordine del giorno la frode alimentare, non è sempre così per fortuna, ma le nostre orecchie sono, purtroppo, quasi abituate a sentir parlare di truffe nel mondo del cibo. Non c’è più rispetto verso il cibo a partire da chi ne fa interessi. Per cui come mai potremmo riuscire a mangiare sano? Per non parlare dell’ambiente, talmente inquinato da non poter creare cose sane neanche in agricoltura biologica. Diciamoci la verità. Se l’aria che respiriamo e l’acqua che beviamo sono contaminate… come potrà non esserlo il resto? Saranno meno probabilmente…

Io spingo per fare più cose possibili in casa, è vero, ho tempo, ma bisogna pur trovarlo. Ho creato ricette veloci e da fare nel weekend per surgelare i vostri prodotti e mangiarli settimanalmente.  Sarà difficile eliminare dall’alimentazione tutte le cose che fanno male, ma promuoviamo l’alimentazione sana, riduciamo il consumo di schifezze.. e già un beneficio lo troveremo!

Per questo ho ideato la settimana senza prodotti glutenfree pronti. Perché vorrei intanto sensibilizzare tutti a provare naturali alternative, poi ricordiamoci che non ci sono solo celiaci in Italia ma anche moltissimi intolleranti che non hanno diritto ai buoni e sono costretti a provare alternative perché non è possibile spendere cifre assurde per comprare prodotti dietoterapeutici (e qui dico a voi intolleranti… davvero la considerate una sfiga non avere diritto al buono????) 😉

940933_1044605095596139_1378990105904064479_n

La ricetta di oggi non poteva che essere fatta di farine naturali. Quindi tutti quanti potrete provarla, le farine sono naturali e le troverete ovunque.

Ingredienti

250 gr di ricotta di mucca sgocciolata

80 gr di parmigiano reggiano grattugiato

80 gr di farina di riso

80 gr di farina di mais

1 uovo

sale

per il condimento (per 4 persone)

20 pomodorini piccadilly (o il doppio se datterini)

1 cucchiaio di capperi (sottosale, lasciateli a mollo in acqua per dissalarli)

1 spicchio di aglio

radice di zenzero fresca

sale, olio extravergine di oliva

gnocchiricotta2

Procedimento

Per fare gli gnocchi farete molto presto dato che non servono patate.

Mettete in una ciotola la ricotta, il parmigiano e schiacciate con una forchetta, poi aggiungete le farine e l’uovo, mescolate delicatamente poi mettete su una spianatoia e impastate, sempre delicatamente, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fate gli gnocchi e tagliateli piccoli, poi passateli nella farina di mais per non farli attaccare.

Per preparare il condimento mettete in una padella un goccio di olio, schiacciate l’aglio a mano, togliete il germoglio e mettetelo interno ad insaporire l’olio poi andrà tolto.

Buttate i pomodorini tagliati a pezzetti e rosolate, aggiungete i capperi e fate cuocere per circa 10 minuti, se vedete che si asciuga troppo aggiungete un pochino di acqua calda, magari l’acqua della pentola degli gnocchi che intanto avrete messo sul fuoco per portarla a bollore.

Tuffate gli gnocchi in acqua bollente salata ed aspettate che salgano a galla, scolateli con una ramina e passateli nella padella con il sugo caldo, saltateli qualche istante poi serviteli con una grattugiata di zenzero fresco! (per chi non lo sapesse, lo zenzero va pelato e grattugiato solo nella parte più esterna).

 

Buon appetito!!! Vi aspetto su Facebook alla pagina Eppur non c’è oppure su instagram eppurnonceglutine per condividere con hashtag #settimanasenzaprodottiglutenfree le vostre idee ed alternative a prodotti pronti!!!!

 

Grazie a tutti di cuore

Silviagnocchiricotta

 

Gnocchi gratinati (quasi alla Parigina)

Gnocchi gratinati (quasi alla Parigina)

 

DSC_5305

Siete già catapultati nello spirito natalizio come me? AAAAhhhh che bello, il periodo dell’anno che più preferisco! Lucine, colori dorati e rossi ma soprattutto… calorie ahahahahaa!!!! Tanto il 6 gennaio arriva presto quindi godiamocela perché già sento le pubblicità dei vari prodotti per dimagrire che prenderanno il posto delle canzoncine di Babbo Natale… Il 7 gennaio non iniziano i saldi. No. Inizia la corsa alla prova costume. E’ vero!??!??! Hanno rotto le cosiddette… ma andiamo con calma! Ora c’è il Natale. Non dovete abbuffarvi, ma dico solo che se volete togliervi un voglino potete farlo, mangiate con gusto, con calma. ASSAPORATE. Non ingozzatevi e mangiate meno e lentamente. Vedrete che la sazietà arriverà, il vostro pancino sarà deliziato e soprattutto non starete sei ore a panza all’aria sul divano per riprendervi.

Gli gnocchi alla parigina, gli originali, sono gnocchi di farina e acqua. Io li ho provati una sola volta ma non sono venuti come credevo, forse colpa della farina senza glutine? Non ho termini di paragone perché nella mia vita da non celiaca non ho fatto in tempo ad assaggiarli…

Prendo quindi ispirazione dal piatto originale, modificandolo a mio piacere, saranno semplici gnocchi di patate gratinati più o meno. Ma tanto buoni!!!

Potrete prepararli il giorno prima e passarli in forno prima di servirli.

DSC_5299

Ingredienti per 4 persone

800 gr di gnocchi di patate senza glutine (qui la ricetta)

Besciamella:

500 ml di latte

2 cucchiai di burro

noce moscata

50 gr di amido di mais

30 gr di burro

per il condimento:

100 gr di formaggio Emmental grattugiato grossolanamente

50 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

 

Procedimento

Per prima cosa preparate la besciamella, mettete il burro in un pentolino e fate sciogliere, aggiungete l’amido di mais e mescolate bene, poi aggiungete il latte, pizzico di sale e noce moscata, fate cuocere per circa 5 min. Spegnete e trasferite in una ciotola e coprite con pellicola appoggiata direttamente sulla besciamella.

Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e quando galleggeranno prelevateli con una ramina e metteteli in una ciotola.

Prendete una teglia di ceramica (così potrete anche servirli direttamente in tavola), mettete sul fondo della besciamella, poi prendete gli gnocchi appena scolati e mescolateli con besciamella ed i formaggi, rovesciateli nella teglia, mettete altra besciamella, una spolverata di parmigiano e dei fiocchetto di burro così verrà una crosticina dorata buonissima.

Mettete in forno a 180° per circa 15 minuti e saranno pronti! Servite dopo qualche minuto per evitare ustioni!!!!

Buon appetito! Ciaoooo

Silvia

DSC_5303

Gnocchi di patate viola con crema di zucca e gamberi

Gnocchi di patate viola con crema di zucca e gamberi

gnocchi viola

Questa ricetta è finita nel dimenticatoio!!!!!!! Noooooo e dire che questi gnocchi viola erano così buoni!

Dovete sapere che ho un archivio segreto di foto di piatti che non ho pubblicato (e non credo farò…) perché le foto non sono venute come avrei voluto e credo che possano, in qualche modo, non trasmettere quello che volevo.. Ma questa ricetta noooo!!!! Rimedio subito!

Gli ingredienti sono il vero segreto, per cui scegliete patate viola fresche, saranno buonissimi gli gnocchi.

DSC_4169

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free Friday
I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi: 500 gr di patate viola lessate, 2 uova (non quelle con il tuorlo super giallo da sfoglia mi raccomando!!! altrimenti gli gnocchi diventano verdi, già successo ahahaha) 200 gr di farina (io biaglut) ma dipende dalle patate, per cui aggiungetene ad occhio.

200 gr di zucca gialla a cubetti

2 cucchiai di pinoli

10 gamberi rossi

olio evo, sale. rosmarino fresco.

Procedimento

Per fare gli gnocchi schiacciate le patate bollite e raffreddate, impastate con le uova e la farina fino ad ottenere un panetto omogeneo, poi formate gli gnocchi. Io vi consiglio di passarli nella farina prima di metterli nel vassoio e congelare immediatamente (non credo li facciate al momento).

Per il condimento.

Fate rosolare con una noce di burro e poca cipollina la zucca, cuocetela aggiungendo due cucchiai di acqua e lasciate andare per 10 minuti finche non sarà tenera. Spegnete e frullate con frullatore ad immersione. Formate una crema liscia e omogenea.

Pulite i gamberi sia dal guscio che dal filetto nero, poi tagliateli a pezzi grossolani, lasciatene qualcuno grande per la presentazione. Saltateli in padella con olio e rosmarino e teneteli da parte.

Tostate velocemente i pinoli in una padellina a fuoco medio.

Ora cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, verranno a galla quasi subito, scolateli e saltateli nella padella con i gamberi, aggiungete i pinoli e impiattate, mettete prima qualche cucchiaio di crema di zucca scaldata e poi adagiate gli gnocchi e servite!

Ciao

Silvia

DSC_4174

Gnocchi di zucca integrali

Gnocchi di zucca integrali

gnocchi alla zucca integraliCredo che ogni tanto faccia bene sacrificarsi e scendere a compromessi con il cibo sano… Per cui, per non scendere a compromessi bassissimi, cosa di cui non vado fiera ma non riesco proprio, ho deciso di tentare di fare salutare un piatto che adoro. Per cui ho messo farina integrale negli gnocchi di zucca.

Avevo voglia di provare, sono venuti più duri dei normali, ma non so se è perché ho messo poca zucca. In ogni caso se vi ispirano e se siete amanti della farina integrale dovete provarli! Il sapore della farina tende ad essere predominante, cercate di dosare bene la zucca.

Conditi con olio (o burro fuso..mmm) e salvia. What else?

DSC_4973

Ingredienti

200 gr di zucca cotta al forno

150-200 gr di farina integrale (io ho usato la Brot mix della Schar, potete usare anche solo di saraceno)

1 uovo

sale

Procedimento

Tagliate a fette spesse la zucca e mettetela a cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, controllate che non si bruci, girate le fette, in caso abbassate e prolungate la cottura. Quando saranno tenere spegnete, sfornate e fatele raffreddare bene.

Togliete la buccia e schiacciate la polpa, io l’ho passata nello schiacciapatate, mettetela dentro ad una ciotola con poca farina e amalgamate, deve rimanere tenera, aggiungete la farina un po’ alla volta, poi l’uovo leggermente sbattuto. Un pizzico di sale ed impastate. Versate su di una spianatoia e aggiustate con la farina finche non sarà più appiccicosa.

Lavoratela come per gli gnocchi normali, formate un cilindrato e tagliate dei pezzettini, rotolateli tutti nella farina e poi sopra il dorso di una forchetta, uno per uno.

Congelate subito

Per cuocerli basterà acqua abbondante salata, poi una volta venuti a galla passateli in padella con burro e salvia o ciò che preferite!

Ciao

Silvia

DSC_4962

DSC_4965

Pizzetta perfetta

Pizzetta perfetta

DSC_4586

Da tempo volevo fare una pizzetta che fosse come quella che compravo nel forno quando ero piccola. Forse la celiachia lascia in ognuno di noi quel desiderio di riaddentare qualcosa che ci manca tanto. Sappiamo benissimo che non sarà mai possibile riavere le stesse identiche consistenza e sapore, ma al giorno d’oggi tutto è migliorato tantissimo!

Ho fatto qualche impasto di prova, uno trovato sul libro di Hannah Miles, era della focaccia a dire il vero, prevede uova, latticello e pure l’aceto nell’impasto ma sinceramente non sono rimasta soddisfatta quindi, per ora, magari poi riproverò solo la versione focaccia, non ve la proporrò…

Ho trovato la soluzione più rapida e infallibile delle mie pizzette. Questa è soffice, buona, tenera, ancora meglio se scongelata e riscaldata in fornetto… Chissà perché! Ma sono proprio più buone!

Quindi ecco la ricetta pratica e veloce, senza troppi ingredienti o segreti della mie pizzette perfette!!!

DSC_4569

Ingredienti per circa 15 pizzette da 7/8 cm di diametro

450 gr di farina per pane Nutrifree

100 gr di farina di grano saraceno bianca Nutrifree

1 cubetto di lievito

1 cucchiaio di olio Extra Vergine di Oliva

150 ml d’acqua tiepida

1 cucchiaino di miele

250 gr di latte

10 gr di sale

Per condire

Salsa di pomodoro gia cotta (io con olio e cipolla fine)

origano, sale, olio evo

mozzarella fresca a pezzi, sgocciolata (mettetela in un colino per mezzora)

DSC_4577

Procedimento

Preparate il lievitino. In una ciotola mettete il lievito spezzettato con l’acqua tiepida, 1 cucchiaino di miele e circa 150 gr di farina dal totale. Mescolate bene, coprite con pellicola e aspettate che faccia la schiuma (circa 15-20 minuti).

Mettete in una ciotola le farine, aggiungete il lievitino, l’olio ed il latte a filo, mescolate bene, aggiungete il sale per ultimo ed impastate fino ad ottenere una palla che si stacca dalle pareti, ma deve rimanere un  po’ appiccicosa.

Mettetela in una ciotola capiente oleata e copritela con pellicola poi con un plaid. Fate lievitare per almeno 1 ora in un luogo caldo e asciutto.

Prendete l’impasto e formate palline da 80 gr. Lavoratele un pochino e formate le pizzette senza schiacciare troppo, dovrete essere delicati. Mettetele su una placca da forno oleata e coprite con pellicola e plaid, fate lievitare per mezzora, 40 minuti.

Preparate il condimento mescolando salsa di pomodoro già cotta con origano e olio, fate scolare la mozzarella.

Una volta lievitate prendete le pizzette e schiacciatele al centro con la punta delle dita, il bordo dovrà rimanere alto e soffice, al centro ricavate una sorta di cavità, dove metterete solo il pomodoro.

Scaldate il forno ventilato a 200° e poi infornate e fate cuocere per circa 10 min, poi mettete un cubetto di mozzarella per ogni pizzetta e fate cuocere finche non sarà sciolta!

Congelate appena sono fredde.

Per i vostri bimbi, vi consiglio di scongelarla la mattìna stessa per portala a scuola, in fornetto per 5 minuti, possibilmente scaldando solo da sotto. Mettetela con carta scotte sotto e alluminio attorno.

Ciao e spero davvero che vi piacciano!!!!

#eppurnonce su instagram! Vi aspetto

Silvia

pizzette perfette

pizzette

Pagina 2 di 812345...Ultima »