Gnocchi alle ortiche con porcini e finferli

Gnocchi alle ortiche con porcini e finferli

gnocchi ortiche

Dopo il 15 di agosto si sa, tutti iniziano a sentire il calo dell’estate, trovo già su Facebook amici che pubblicano post della canzone dei Righeira, L’estate sta finendo. Invece è un gran caldo, oggi per esempio, qui in Romagna, ci sono ben 34 gradi! E si sentono tutti! Allora tuffiamoci in piscina, approfittiamo dei nostri giardini e delle passeggiate serali.. che presto sarà freddo umido e chi più ne ha, ne metta…

Però devo dire una cosa… Dopo il 15 di agosto.. arrivano i funghi! Finalmente, per me si aprono le porte del Paradiso, non vedo l’ora, ad ogni estate, che arrivi questo momento. Amo la montagna e vorrei vivere in Alto Adige, apprezzo molto i sapori di lassù e anche se qua fa ancora caldo ho voluto fare un piatto un po’ autunnale, quasi invernale. Ma chi se ne frega! Basta con le insalate ed i piatti freddi! Datemi della sostanza!!!

Se anche voi necessitate di calorie per metterle da parte per l’inverno, ecco per voi un piatto succulento, fatto con patate che erano meravigliose, ortiche fresche raccolte vicino ad un corso d’acqua, ma non mi sono sacrificata io, e funghi, funghi ed ancora bellissimi funghi! Porcini e fingerli… Che peccato siano finiti tutti in un colpo solo!!! Dovrò rifarli!!!

gnocchi ortiche

Ingredienti per circa 1 kg di gnocchi

600 gr di patate bollite fredde (fatte il giorno prima possibilmente)

un mazzo di ortiche (non le ho pesate per ovvie ragioni) ma erano tante, da cotte stavano in un pugno chiuso!

1 uovo

300 gr di farina senza glutine (io ho usato Biaglut)

sale fino

Per condimento

6/7 porcini medi freschi interi

circa 300 gr di finferli freschi

1 spicchio di aglio

timo fresco

burro salato

olio EVO

sale fino

DSC_4393

Procedimento

Per gli gnocchi:

Da fare il giorno prima (mio consiglio personale)

Bollite le patate il giorno prima. Da fredde e sode saranno perfette per fare gnocchi.Lavate le ortiche, mettetevi i guanti, dovete tagliare dai rami le foglie, e conservare solo quelle. Buttatele in acqua bollente e fate cuocere per 10 minuti abbondanti. Scolatele e fatele raffreddare. Una volta fredde strizzatele meglio che potete.

Schiacciate le patate e mettetele in una ciotola con le ortiche tritate fini a coltello, le uova e la farina (aggiungetela ad occhio perché dipende un po’ dalle patate che usate). Impastate ed amalgamate bene, salate. Aggiungete farina fino ad ottenere un impasto liscio e non appiccicoso.

Formate i tronchetti e tagliate gli gnocchi della misura che preferite, passateli nella farina così non si attaccheranno e una volta fatti metteteli in freezer.

Per il condimento, pulite i funghi con spazzolino e scottex inumidito, dovrete levare la terra, poi tagliate il fondo. Se li bagnate rilasceranno acqua in cottura. Tagliateli a pezzi grossolanamente, poi saltateli in una padella larga con olio di oliva extra v, una noce di burro e qualche rametto di timo. Il mio consiglio è di cuocere pochi funghi per volta. Fiamma vivace, fateli rosolare bene prima di mescolarli, poi dopo circa 5 minuti, ormai cotti, aggiungete una noce di burro abbondante, fatela sciogliere e mettete circa 3 cucchiai di acqua calda, vedrete che si formerà una cremina deliziosa. Spegnete e fate riposare.

Buttate gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata, e fateli cuocere finchè non verranno a galla, poi prelevateli con una ramina, scolateli e metteteli nella padella con i funghi, fate saltare, magari aggiungete ancora un pochino di burro, poi servite!

Buon appetito!

Alla prossima! Silviagnocchi ortiche

Scones al formaggio di Hannah Miles

Scones al formaggio di Hannah Miles

scones

Qualche settimana fa sono passata per caso da una libreria e dato che avevo poco tempo  non ho spulciato molto bene tra i libri senza glutine, anche perché, di base, preferisco i libri delle ricette normali piuttosto, per poi sglutinarle e renderle mie in caso!… Però la copertina era proprio bella e dentro di me ho sperato che le ricette fossero espresse in farine semplici e naturali.. Il libro era sigillato e non ho potuto vedere. L’autrice è britannica, si chiama Hannah Miles e non è celiaca, ma cucina per una amica che lo è, così ha fatto questo libro di ricette carine ma niente di stravagante. Semplici ricette con, ahimè, la classica dicitura  tot gr di farina senza glutine. Ok, in Gran Bretagna hanno i mix di farine. L’abbiamo capito.

Proverò con un libro americano la prossima volta!

Cmq è carino, belle immagini e cose semplici spiegate molto bene!

Per voi ho provato la ricetta degli Scones, li ho sempre sentiti nominare ma non li avevo mai mangiati. Voi non potete immaginare cosa hanno provato le mie papille gustative! Deliziosi, e di una consistenza incredibile, croccanti fuori e sabbiosi dentro… Tripudio!!! Papille in festa!!!! Potete farli grandi o piccoli e servirli come aperitivo… solo che creano dipendenza! Per cui… auguri!!!

Ingredienti per circa 12/16 pz

350 gr di farina senza glutine (mix x pane, io ho usato Nutrifree)

1 bustina di lievito chimico per pizze salate (paneangeli è gluten free)

100 gr di farina di mandorle

115 gr di burro freddo a cubetti

100 gr di noci tritate finemente

200 gr di Montasio (formaggio vaccino fresco poco stagionato- in ricetta originale c’è il Cheddar, potete usare anche emmental o simili)

1 cucchiaino di senape di Digione

200 ml di latticello (che io ho sostituito con un vasetto di yogurt bianco e mezzo bicchiere di latte)

1 tuorlo sbattuto

semi di papavero e sesamo nero per decorare

DSC_4286

Procedimento

Accendete il forno a 190° ventilato.

In una ciotola mettete la farina, il lievito, le mandorle, ed il burro a pezzetti, poi sbriciolate con l’aiuto delle punta delle dita. Unite il formaggio grattugiato, le noci e la senape. Mescolate bene ed aggiungete il latticello, gradualmente, controllate la consistenza, deve risultare asciutto come la pasta frolla. Potrebbe avanzarvi latticello.

Mettete l’impasto su di una spianatoia infarinata e stendetelo con un matterello a uno spessore di 2.3 cm, ritagliate con uno stampo da biscotti o coppapasta da circa 6/7 cm di diametro tutti gli scones e metteteli in una teglia con carta forno, un po’ distanziati tra loro.

Spennelateli con il tuorlo sbattuto e decorateli con i semi che preferite.

Cuocete in forno a 190° per circa 15-20 min, per capire se sono pronti dovranno essere dorati e dovrete picchiettare la superficie per sentire come se fossero vuoti.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Per conservarli, congelateli appena si raffreddano, basterà tirarli fuori dal freezer e scaldare per 5 min in fornetto e saranno perfetti!

Sono certa che li adorerete!!!

scones

Muffins salati con zucca, porro, noci ed emmental ♥

Muffins salati con zucca, porro, noci ed emmental ♥

muffins salati

Tempo fa ho guardato una bellissima serie di puntate del programma di Lorraine Pascale ex modella londinese, ora cuoca per diletto… Da food blogger è diventata quello che vorrei un giorno poter essere io. Aspirante chef televisiva, eccomi!!!

Perché è bello comunicare tramite il cibo, ci si mette sempre tutta la passione che si ha dentro. Non viviamo il cibo come un bisogno primordiale ma come un momento magico, di unione tra le persone. E visto tutto il sacrificio che si fa per lavorare e comprare il cibo, meglio onorarlo ad ogni pasto. Come se fosse sempre festa. Cibo è stare insieme. E l’amore è sempre l’ingrediente segreto per cucinare, puoi abbondare che mai sarà troppo. E sicuramente si sentirà sempre, qualsiasi sia il vostro piatto.

Oggi ho rifatto una ricetta di Lorraine, i suoi buonissimi Rosemary and Pumpkins muffins. Li ho adorati, soprattutto per come li ha presentati lei. Sono facilissimi da fare, basta mescolare 8 volte, giuro. E potete fare diverse varianti. Ad esempio io alla ricetta originale ho aggiunto porro, noci ed emmental. Vengono chiaramente più saporiti. Ma amo entrambe le versioni. Qui potete trovare la sua ricetta originale, ecco il link.

Per non sprecare nulla ho voluto riutilizzare le foglie del porro arrotolandole come roselline e metterle sopra l’impasto. Perdonate se sono un po’ bruciacchiate, ma il loro sapore è buonissimo. Vi scriverò come evitare di bruciarle!!! A volte le cose si imparano solo sbagliando!!!

Ecco la ricetta gluten free!

Ingredienti

130 gr di farina di grano saraceno

50 gr di farina di riso + 50 gr di amido di mais + 100 gr di fecola (oppure 200 gr di Biaglut)

240 gr di zucca bollita a cubetti piccoli

1 porro

2 uova

100 ml di yogurt bianco

275 ml di latte

3 cucchiaini di miele

3 cucchiaini di rosmarino tritato

60 ml di olio vegetale

1 bustina di lievito chimico per pizza instantanea (io paneangeli)

una manciata di sale

1 pugno di noci schiacciate

4 cucchiai di cubetti di emmental

muffins salati

Procedimento

Pulite la zucca e tagliatela a cubetti fini, cuocetela con il porro tritato fine in una pentola con un pochino di olio. Fate rosolare e allungate con acqua fino a coprire. Cuocete per circa 10 minuti e lasciate raffreddare. La zucca deve essere morbida.

Accendete il forno a 180° ventilato o 200° statico

In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi per cui le farine, il lievito setacciato, il sale, le noci, l’emmental ed il rosmarino. Date una mescolata.

In un’altra ciotola sbattete leggermente le uova poi mettete tutti gli altri ingredienti, per cui il latte, l’olio, lo yogurt, il miele, mescolate poi aggiungete i cubetti di zucca.

Versate questo composto nella ciotola con gli ingredienti asciutti, mescolate per 8 volte e vedrete che sarà amalgamato.

Foderate lo stampo dei muffins con dei pirottini oppure dei quadrati di carta forno. Versate il composto se volete mettete le foglie di porro (quelle più esterne, lavate ed asciugate) divise in due, arrotolate, affondatele nell’impasto.  Fate cuocere in forno preriscaldato per circa 20 minuti (25 se statico).

Fate la prova dello stecchino.

Si possono congelare e conservare in freezer per 1 mese.

Alla prossima!

Ciao SilviaMuffins salati

Muffins salati con pomodorini, olive nere e feta

Muffins salati con pomodorini, olive nere e feta


Pochi giorni prima di partire per le ferie ho ricevuto una email da Benedetta del blog Ciao Dolce, dove mi chiedeva di iniziare una collaborazione. Sono stata molto contenta e lusingata di questa cosa perché vuol dire che il mio blog sta facendo un piccolo passo in più. Condividiamo e diffondiamo il gusto, questo è il mio modo di vivere ed il messaggio che vorrei trasmettere a tutti voi.
Il mio blog, come molti sanno già, è nato per aiutare i celiaci, gli intolleranti, ma anche chi di celiachia non ne sa nulla ma può avere un ospite celiaco e desidera cucinare senza glutine, per condividere i miei esperimenti, dare informazioni sui prodotti e garantire a tutti un successo nel fare le cose senza glutine. Che non vuol dire assolutamente senza gusto. Anzi.
Da anni pastrocchio ai fornelli, ed ora che mi sento, in qualche modo, abbastanza sicura delle mie ricette ho scelto di condividerle con il mondo intero. Perché grazie a tutti i social, Facebook, Instagram, Twitter, raggiungo molte persone, che ci crediate o no, mi seguono davvero da tutte le parti del mondo! Incredibile! Tranne che dalla Cina direi ahahahah!!! Lì certe cose non entreranno mai!

Grazie a tutti voi per rendere questo mio sogno ogni giorno più reale.

Tornando a Ciao Dolce, se non lo conoscete ecco qui il link, lo trovo molto carino e fresco, pieno di ricette alla portata di tutti, si vede a colpo d’occhio che, chi lo scrive, è una persona solare e amante della vita, delle cose belle ma semplici, che cura i dettagli e che ama condividere. Mamma di due anche lei, come me, una bellissima ragazza di nome Benedetta. Che aspettate? Seguitela! 
Condividerà le mie ricette sul suo blog e la ringrazio fin da subito per aver scelto Eppur non c’è. 

Oggi per inaugurare questa collaborazione ho preparato dei muffins salati con un tocco di Grecia, paese a me tanto caro, sia per gusti, per viaggi e storia.

Diciamo che parla anche di me, se mi dovessi presentare a qualcuno tramite un piatto farei veramente fatica a sceglierne uno, ma se doveste venire a casa mia vi offrirei senza ombra di dubbio un vivace aperitivo multietnico, e perché no, questi muffins. Veloci, sfiziosi, carini e rustici. Silvia direi.

Ingredienti per 12 muffins

100 gr di farina di grano saraceno
150 gr di farina per pane senza glutine (io Biaglut)
150 ml di latte
2 cucchiai di olio di oliva evo
2 uova
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaino di lievito chimico per pizza senza glutine ( io Paneangeli)
olive nere cotte al forno saporite
feta sbriciolata (circa 2 cucchiai)
origano secco
circa 10 pomodorini + altri 12 piccolini per guarnire

Procedimento

Accendete il forno statico a 180°.
Tagliate a dadini i pomodorini e denocciolate le olive, io le ho tagliate a metà.
In una ciotola mettete uova, latte, olio e sbattete bene, in un’altra ciotola le farine, il lievito setacciato, il parmigiano, mescolate, poi unite i due composti e mescolate bene, si dice che per fare i muffins perfetti non bisogna mescolare più di 8 volte (parola di Lorraine Pascal).
Aggiungete i pomodorini tagliati e le olive,  la feta sbriciolata e l’origano, poi mescolate.
Versate il composto nello stampo dei muffins, potete imburrare ed infarinare o utilizzare carta forno ritagliata a quadrati e poi messa nello stampo, renderà l’aspetto più rustico.
Fate cuocere in forno preriscaldato per circa 30′ minuti ma prima di sfornare fate la prova dello stecchino.


Mi raccomando non aggiungete sale nell’impasto! Non è una dimenticanza… tra feta ed olive non servirà.

Buon brunch o aperitivo a tutti!!!!
A presto!

 


Silvia

 

Quiche ai pomodorini

Quiche ai pomodorini


La Quiche è una delle cose più versatili e salva cena che io abbia mai provato…
Devo ammettere che fare la pasta Brisé è stato molto facile, non avevo mai provato prima. Ho sempre usato la pasta sfoglia pronta, ma solo per questioni di tempo, invece ho scoperto che è veramente facile e veloce farla.. Bisogna solo lasciarla riposare ma se avete poco tempo potreste impastarla prima, fare tutto ciò che dovete fare o uscire, o lavorare, e al rientro avrete la pasta brisé pronta nel frigorifero, da stendere ed il gioco è fatto!
Credetemi!

Il ripieno che ho fatto è semplice ma dal sapore intenso, pomodorini maturi, panna e origano fresco, il tutto valorizzato da un cucchiaio di senape in grani che fa la differenza, dona carattere alla Quiche.
Buona anche fredda, il giorno dopo, comoda da portare per un picnic o pranzo a lavoro.
Potete farcirla con qualsiasi cosa abbiate in frigo…
Oltre che salva cena è ottima anche come svuota frigo.

 


Ingredienti

370 gr di pasta Brisè *
100 ml di panna fresca

2 cucchiai di pecorino fresco grattugiato
1 uovo
1 cucchiaio di senape in grani
origano fresco
pomodorini ciliegina (circa 15 ma dipende dal vostro stampo)
sale

* Ingredienti per la pasta brisè

200 gr di Farina senza glutine (io Biaglut)

100 gr di burro freddissimo
70 ml di acqua ghiacciata
q.b. di sale fino


Procedimento


Consiglio: è molto importante quando impastate la pasta Brisè di tenere la temperatura del burro più bassa possibile, io ho messo la ciotola dove ho impastato dentro ad una più grande piena di ghiaccio. Chiaramente solo perché siamo in piena estate. E’ fondamentale che il burro non si sciolga perché poi non verrebbe omogenea la pasta in cottura.

Versate la farina e mettete il burro a pezzettini in una ciotola oppure nel frullatore, dovete sbriciolare il burro sfregandolo con le mani. Versate a filo l’acqua ghiacciata e impastate velocemente, aggiustate di sale, formate una palla e copritela con la pellicola e lasciatela riposare per mezzora almeno.
Una volta riposato prendete l’impasto e stendetelo con un matterello fino allo spessore di circa 4-5 mm  poi mettetelo nello stampo, foratelo con la forchetta e sarà pronto per il ripieno.

Scaldate il forno ventilato a 180° (se statico dovrete cuocere max 10 min in più).

In una ciotola mescolate la panna con il pecorino, l’uovo, il sale, l’origano fresco ed infine il cucchiaio di senape in grani. Rendete il composto omogeneo e versatelo sopra la pasta brisè nello stampo fino a mezzo dito dal bordo (attenzione che quando mettete i pomodorini potrebbe fuoriuscire).
Tagliate i pomodorini a metà e sistemateli sopra come più vi piace. Salate, mettete l’origano e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti.
Dovrà essere dorato il ripieno, asciutto e la quiche non troppo scura.

Lasciate riposare fuori dal forno per circa 10 minuti e servite.


con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)Day e cliccando qui sotto potrete vedere tutte le ricette sul sito del Gluten Free Travel & Living. Vi aspetto!


Buon appetito

Silvia

 

Pagina 3 di 812345...Ultima »