Spaghetti con tonno, datterini, spinaci e avocado

Spaghetti con tonno, datterini, spinaci e avocado

Gli spaghetti li adoro! Sono un alimento veramente versatile e si presta a qualsiasi tipo di ricetta! Lo sapevate che sono un formato di pasta antichissimo? Più o meno intorno al 1100 d.c. in Sicilia, si iniziavano a produrre dei fili che sono poi diventati, nel corso dei secoli, con l’aiuto della meccanizzazione, a Napoli, nel 1824 vennero riconosciuti e battezzati spaghetti, gli spaghetti che noi tutti conosciamo al giorno d’oggi! Ecco perché vorrei proporvi una raccolta con le ricette che ho proposto in questi due anni.

Questi sono davvero rapidissimi da fare, le ricette di pasta cerco di farle tutte così, con condimenti da preparare mentre cucinate la pasta, per mangiare fresco, sano e in poco tempo! Il massimo con poco sforzo!

Che adoro l’avocado ve l’ho già detto almeno 100 volte, per cui se posso abbinarlo a qualcosa ben venga, è un frutto preziosissimo e di una bontà unica.

 

Ingredienti per 4 persone

  • Spaghetti senza glutine (io ho usato circa 80/100 gr a testa)
  • 1 avocado maturo
  • 2 pugni di spinacini baby
  • 10 pomodorini datterini
  • 200 gr di tonno sottolio
  • cipolla, olio Evo, sale
  • per profumare buccia di limone NON TRATTATO grattugiata (io ho trovato il bergamotto e ci stava da favola)

 

Procedimento

  1. Metti sul fuoco l’acqua, abbondate, per gli spaghetti e quando bolle tuffali, aggiungi un cucchiaio di olio di semi per non farli attaccare, mescola bene e falli cuocere.
  2. Lava e asciuga gli spinacini, poi tagliali un po’ grossolanamente. Lava i pomodorini e tagliali in 4 o metà se sono molto piccoli.
  3. In una padella metti un pochino di olio con cipolla affettata fine e scalda, poi aggiungi i pomodorini e sale, falli cuocere per 2 minuti a fuoco vivo poi aggiungi gli spinacini ed il tonno sgocciolato. Fai cuocere per pochi minuti a fuoco vivo e poi spegni.
  4. Scola la pasta e mettili nella padella assieme al sugo, fai saltare pochissimo poi spegni, aggiungi l’avocado tagliato a cubetti e mescola bene, impiatta e sopra alla pasta aggiungi un po’ di profumo grattugiando buccia di limone o bergamotto se lo trovi! Un filo di olio a crudo e via! Pronti in tavola!

 

Buon appetito!

Silvia

Tagliatelle con verdure arrosto e squaquerone

Tagliatelle con verdure arrosto e squaquerone

Amo le tavolozze di colori che regalano le verdure ad ogni stagione. Ultimamente sono diventata abbastanza brava e cerco di mangiare cose di stagione, cose di zona, evitando (anche se ci faccio la voglia) melanzane, peperoni e tutto ciò che è estivo. Risultato, una teglia di colori diversi, che mi piace davvero, così quando le preparo ne mangio una parte subito come contorno ma le faccio sempre abbondanti per usarle poi come condimento per la pasta.

La combinazione di quest’oggi prevede queste fantastiche verdure che non hanno nulla da invidiare alle cugine estive.

Dato che per la ricetta ho usato mele ecco che partecipò alla raccolta del glutenfreetravelandliving.it

http://www.glutenfreetravelandliving.it/mele-per-il-gfcalendar-e-la-vincitrice/
Ingredienti per 4 persone

Tempo di preparazione 1h . Facile

  • 1/2 cavolo viola
  • 1/2 Cavolfiore
  • 6 fette di zucca tagliate a metà
  • 1 mela gialla
  • 3 carote classiche, 3 carote gialle  e 3 carote viola
  • Rosmarino fresco, Origano fresco e salvia
  • Olio evo, sale.

Per la pasta

  • 350 gr di tagliatelle al Teff
  • 100 gr di Squaquerone (o formaggio fresco tipo Crescenza)

Procedimento

  1. Lavate e tagliate in pezzi grossolani le verdure, oliatele e conditele con le erbe fresche, salate e fate cuocere in forno a 170° per circa 40 minuti. Una volta pronte tagliatele con un coltello e fate pezzi piccolini ma senza tritarle.
  2. Fate cuocere le tagliatelle in acqua bollente salata e poi scolatele, saltatele in padella con le verdure ed un filo di olio. Potete aggiungere del timo fresco e una manciata di noci tritate grossolane.
  3. Impiattate con qualche verdura intera e con un cucchiaino versate il formaggio sopra alla pasta. Servite e buon appetito!

 

Pasta e Fagioli alla messicana

Pasta e Fagioli alla messicana


Amo la tradizione ma amo ancora di più mescolare i sapori dei piatti più comuni dando a loro un tocco mio. La pasta & Fagioli è sempre ottima ed ho voluto dargli un’impronta messicana utilizzando uno dei loro alimenti base, i fagioli neri. Sono ricchi di proprietà, nulla da invidiare ai nostri comuni fagioli, hanno una consistenza più croccante e gusto robusto. Li ho mescolati con fagioli Azuki.



Ingredienti per 4 persone

Tempo 4 h per la cottura dei fagioli (più 12h di ammollo)

  • 150 gr di fagioli neri
  • 150 gr di fagioli rossi azuki
  • stecche di cannella
  • 200 ml di passata di pomodoro rustica
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 spicchio di aglio
  • Spezie: semi di cumino, 2 cucchiai di curcuma, 1 cucchiaio di origano secco, 1 cucchiaio di alloro secco tritato fine, 1 cucchiaio d peperoncino tritato.



Procedimento

  1. Dopo aver messo in ammollo i fagioli per almeno 12h, Lavateli e metteteli in un tegame capiente con 2 cucchiai di olio, uno spicchio di aglio tritato, le spezie, il passato di pomodoro, circa 3 litri di acqua, un pugno di sale grosso, e le stecche di cannella intere (io ne uso 3 da circa 1 cm).
  2. Fate bollire e poi abbassate a fuoco medio e fate cuocere mescolando di tanto in tanto finche non saranno cotti (io aggiungo acqua bollente quando si asciugano e non sono ancora pronti).
  3. Quando saranno cotti separate la parte liquida dai fagioli e tenetela da parte, poi frullate metà dei fagioli fino ad ottenere una crema omogenea.
  4. Nel brodo dei fagioli fate cuocere i ditalini senza glutine e quando saranno cotti aggiungete la crema di fagioli ed i fagioli interi (non fatelo prima altrimenti vi si attaccheranno sul fondo). Mescolate e servite con filo di olio a crudo.

Buon appetito,

Silvia

Spaghetti piselli, patate e basilico

Spaghetti piselli, patate e basilico

DSC_4722

Le ultime foglioline di basilico mi stanno guardando dalla finestra.. sono lì, nella loro piantina, il tempo sta mutando velocemente e mi chiedono di fare qualcosa dato che poi pioverà, arriverà il freddo e loro si seccheranno. Cosa potrei fare per salutare l’estate? Un piatto veloce però, che sia sano e che, soprattutto, piaccia alle mie piccine…

Apro il freezer e trovo i piselli, in dispensa ho due patate… il Parmigiano ce l’ho… ok. Ecco la ricetta veloce e così le pupe mangiano verdura. E grazie alle ultime foglie di basilico!

Ingredienti per 2 persone

1 patata

3 cucchiai di piselli surgelati

5 foglie di basilico

1 pezzo di Parmigiano Reggiano

olio evo

200 gr di spaghetti glutenfee

DSC_4723

Procedimento

Mettete su l’acqua per gli spaghetti.

Pelate la patata e tagliatela a cubetti piccolini, poi mettetele in una padella con i pisellini ed un goccio di olio, fate rosolare appena e poi aggiungete un mestolo di acqua bollente (della pentola degli spaghetti). Fate cuocere a fuoco vivo e se si asciuga aggiungete ancora un po’ di acqua bollente fino a cottura, non ci vorrà molto, massimo 10 minuti.

Lavate ed asciugate le foglie di basilico e mettetele in bicchiere per frullatore ad immersione con un po’ di olio. Frullate, aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate. Tenete da parte.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e con un pochino di olio. Scolateli e versateli nella padella con le verdurine, versate sopra il basilico frullato e mescolate!

Servite calda!

Ciao Estate! Quest’anno sei stata lunga e calorosa. Grazie

Silvia

DSC_4725

Mezzi paccheri alla marsigliese

Mezzi paccheri alla marsigliese

DSC_4717Sono anni che non facevo questa pasta. E’ stato un piatto delle feste molte volte quando da piccola ero dalla nonna e cucinava la mia zia Pina. Che si chiama Maria, ma non ho mai capito perché è sempre stata chiamata Pina da tutti. Troppe Marie in famiglia forse…

Bravissima anche lei in cucina, teneva sempre sul tavolo della cucina libri con orecchie su qualche pagina di ricetta particolare. Ogni volta che preparava lei il pranzo c’era da aspettarsi qualche novità. Che ridere a pensare a mia nonna che per i primi 30 anni non ha voluto assaggiare, forse si portava da casa la sua pasta, poi si è convinta e per anni ricordo che diceva “nun mi piasce” (nonna sicula) ma alla fine ha ceduto anche lei! Quindi grande zia che ha convinto tutti, pure la nonna!!!!!!!!

Questa pasta si faceva con gamberetti piccoli sgusciati. Forse senza il brandy oppure in una maniera differente, tipo che il brandy veniva versato sulla pasta..  non ne sono certa. Io l’ho rivisitata, ma il sapore è proprio vicino.

Quindi dedico alla mia cara zia Pina questa ricetta. Con tutto il bene del mondo!

DSC_4718

Ingredienti per 2 persone

200 gr di pasta Calamarata rigata (o mezzi paccheri) (io Gragnano senza glutine)

8 gamberi rossi (sono più grossi e una manciata saranno sufficienti)

1 manciata di prezzemolo

2 cucchiai di passata rustica di pomodoro

125 ml di panna fresca

olio evo

sale

2 cucchiai di brandy

1 spicchio di aglio

Procedimento.

Pulite i gamberi dal carapace e dal budellino.

In una padella mettete lo spicchio di aglio pulito e privato del germoglio, tritato, il prezzemolo tritato e un pochino di olio. Fate soffriggere a fuoco medio e poi mettete la passata di pomodoro. Salate e cuocete per qualche minuto. Aggiungete i gamberi puliti e tagliati a pezzetti, versate il brandy e sfumate. Fate cuocere qualche minuto e lasciate evaporare l’alcool. Versate la panna e portate a bollore finche non sarà più concentrato (non asciutto però).

Cuocete la pasta per 11 minuti in abbondante acqua salata e una volta scolata saltatela in padella con il sugo caldo. Mescolate e servite con un pochino di prezzemolo fresco e pepe nero se vi piace!

Ciao

Silvia

DSC_4714

Pagina 1 di 212