Polpette di cannellini e ceci ai finferli

Polpette di cannellini e ceci ai finferli

 

Le polpette vegetali sono una fantastica soluzione per un piatto unico, da poter preparare in anticipo e di sicuro piacciono a tutti! Le ho fatte diverse volte, ho provato a cambiare ingredienti, il modo di preparazione, il condimento. Devo confessarvi che queste sono le migliori, in assoluto! Con i funghi sono proprio perfette! Avendone fatte tante la metà le ho finite di cuocere in umido con un sugo cremoso di polpa di pomodoro aromatizzato ma coi i funghi non ci sono proprio paragoni! Super!

 

 

Lo volete sapere il mio trucchetto per fare dei funghi croccanti e saporitissimi? Leggete sotto che vi spiego!

 

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

Facile – tempo preparazione 25 min.

  • 200 gr di ceci cotti
  • 200 gr di cannellini cotti
  • 2 cucchiai di pangrattato gf
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • mix di verdure crude tritate (io ho messo 1/2 carota, 1 pezzetto di sedano, 1 pezzetto di finocchio ed una fettina di zucca, diciamo quasi gli scarti, 1 fettina di cipolla)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di farina di ceci
  • 1 patata bollita schiacciata
  • 1 cucchiaio di semi di girasole, sale e se vi piace mettere curcuma!

Per i funghi:

  • 1 vaschetta di Funghi Finferli freschissimi
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di olio di oliva e 1 cucchiaio di burro freddo.

 

 

 

Procedimento

  1. Metti nello schiacciapatate sia i ceci che i cannellini (ma se preferite potete mettere tutto nel mixer, verdure incluse).
  2. A parte frulla fini fini le verdure con i semi ed uniscile al legumi.
  3. Schiaccia una patata bollita ed aggiungila assieme al pangrattato gf, farina di ceci e parmigiano grattugiato.
  4. Aggiusta di sale e poi mescola molto bene, il composto deve risultare asciutto e morbido.
  5. Bagnati le mani e forma le palline, mettile su una placca da forno rivestita e cuoci in forno ventilato preriscaldato a 200º per 15 minuti.
  6. Pulisci i funghi con panno o spazzolino da terra e sporco, poi metti in padella olio e burro e fai scaldare, aggiungi lo spicchio di aglio schiacciato ma intero, poi metti i funghi e aggiusta di sale, metti un rametto di rosmarino e fai saltare per 5 minuti, devono sfrigolare! Aggiungi un pochino di burro alla fine con mezzo cucchiaio di acqua, farà un sughetto delizioso. Aggiungi le polpette cotte al forno e salta un minuto in padella affinché si insaporiscano. Servi calde!

 

 

BUON APPETITO!

Silvia

 

Biscotti al limoncello

Biscotti al limoncello

 

Un biscottino per il dopocena. Lui, perfetto! Fatto solo con farine naturali e nessun grasso… Leggeri, friabili e deliziosamente buoni! Importante è conservarli bene, non devono prendere aria.. Altrimenti risulteranno un pochino gommosi dopo qualche giorno.

Ho una amica speciale che è come un pronto intervento, pochi giri di parole e sempre sul pezzo. E’ una foodblogger e si chiama Anna Lisa Iacobellis, scommetto che molti di voi già conoscono il suo blog SENZA GLUTINE PER TUTTI I GUSTI. Dovevo preparare dei biscotti per una vendita di beneficienza e lei mi ha mandato mille link dai quali ho preso spunto e trovato tantissime idee, con farine naturali e con poco tempo a disposizione! Grazie ad Anna Lisa per avermi aiutato ed ispirato! Ho fatto un mix di tutto un. pò e sono nati diversi biscotti, il primo della lista è questo!

 

 

Ingredienti per circa 20 biscotti

facilissima – tempo preparazione 5 minuti + 25 cottura

  • 180 gr di farina di riso finissima
  • 70 gr di farina di mais finissima
  • 80 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 3 gr di ammoniaca per dolci
  • 4 gr di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di limoncello (consentito o fatto in casa)
  • 200 gr di zucchero a velo e 2 cucchiai di limoncello per la glassa

 

 

Preparazione

  1. Prendi una ciotola e metti le farine, mescolale ed aggiungi il lievito e l’ammoniaca per dolci.
  2. In un’altra ciotola sbatti le uova con lo zucchero e poi versale sopra alle farine. Mescola ed impasta con le mani, aggiungi il limoncello ed impasta rovesciandolo su di un piano leggermente infarinato.
  3. Con le mani preleva piccoli pezzetti di impasto (possibilmente,tutti uguali, nel caso puoi usare la bilancia per aiutarti) poi con le mani dai la forma che preferisci.
  4. Metti in teglia con carta forno ed inforna a forno preriscaldato a 180° ventilato per circa 12 minuti.
  5. Sforna e lascia raffreddare su di una gratella.
  6. Prepara la glassa mettendo lo zucchero a velo in un piatto fondo o ciotola, con il limoncello, mescola bene e diventerà fuido ma non troppo.
  7. Bagna la parte superiore di ogni ogni biscotto (freddo) dentro alla glassa e lascia ad asciugare.

 

Si conservano diversi giorni in sacchetto o contenitore ben sigillato!

N.B. NON PREOCCUPATEVI PER L’AMMMONIACA, rilascerà un forte odore e fate attenzione a non respirarlo quando aprite il forno, in ogni caso passa subito e nei dolci è sicura!

A presto!

Silvia

 

 

 

Budino al cocco e cioccolato Vegan

Budino al cocco e cioccolato Vegan

Questo dolcetto semplice e veloce da fare è adatto a tutti, tranne agli allergici al cocco e mandorle! Contiene 3 ingredienti e per renderlo speciale ho pensato al cioccolato fondente al 75%, il mio preferito. Spezza la dolcezza del budino e gli dà quel tocco forte che si sposa benissimo!

UNA MERENDA SANA E GUSTOSA, SENZA GRASSI E ZUCCHERI RAFFINATI

 

Si prepara in 5 minuti ed ha bisogno di raffreddarsi per bene fuori frigo. Per addensarlo ho utilizzato dell’Agar Agar, idoneo sia per celiaci che per vegani, è un alga che viene utilizzata per sostituire la colla di pesce. Pensate che io utilizzavo l’Agar Agar a scuola, ho fatto l’istituto tecnico chimico – biologico e facevamo le analisi microbiologiche di laboratorio, l’agar veniva utilizzato come terreno di coltura dei batteri. Dato non molto affine con il mio blog di cucina ma volevo rendervi partecipi del mio passato e delle mie conoscenze! In ogni caso, nulla a che vedere con quel sapore di brodo addensato!!!!!! State tranquilli!

 

 

Ingredienti per 6 porzioni

Facilissimo – Tempo preparazione 5 minuti + 2 h fuori frigo + 1 h frigo

  • 400 ml di latte di cocco (non la bevanda liquida ma quella un più cremosa, io ho acquistato in piccoli brick)
  • 100 ml di bevanda di mandorle
  • 4 cucchiai di sciroppo di agave
  • 16 gr di agar agar
  • 100 gr di cioccolato fondente extra +. 2 cucchiai di latte di mandorla

 

Questo dolce è adatto agli intolleranti al

glutine, lattosio e uova! 

 

 

 

Procedimento

  1. Metti in un pentolino il latte di cocco con quello di mandorle, poi aggiungi lo sciroppo di agave e fai andare a fiamma media
  2. Porta ad un leggero bollore e poi versa le bustine di agar agar. Spegni e mescola finche non si sarà sciolto bene.
  3. Versa negli stampini fino all’orlo (perché si ritirerà un pò), io ho utilizzato uno stampo di silicone (prima volta, non mi fidavo ahahah) e mi sono trovata benissimo.
  4. Fai raffreddare bene poi metti in frigo per qualche ora.
  5. Per servire sguscialo dallo stampino e versaci sopra del cioccolato fatto sciogliere o a bagnomaria oppure in microonde con un pochino di latte di mandorla. Deve risultare liscio ed omogeneo.

 

Buona merenda light e sana!

 

 

Crostata con mele e lamponi

Crostata con mele e lamponi

Questa crostata vi stupirà le papille gustative! Una vera esplosione di sapori e consistenze! La crostata è diversa dal solito perché tra le mele c’è un impasto delicato con consistenza soffice, quasi come una ciambella tra la crostata e le mele. Il gusto delle mele si sposa benissimo con quello acidulato dei lamponi! E da vedere? Non è fantastica? Per me è la più buona che io abbia mai fatto.

Un cuore ♥ di lamponi tra delicate fettine di mela!

Ingredienti per stampo da 22 cm

Media difficoltà – tempo preparazione 25 minuti+30 minuti di riposo+ 50 di cottura

Per la frolla:

  • 250 gr di farina senza glutine (oppure 125 farina finissima di riso +. 120 gr di farina di mais finissima, entrambe uso pasticceria + 5 gr di guar o xantano)
  • 180b gr di zucchero
  • 120 gr di burro
  • 2 uova
  • pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 2 grosse mele
  • succo di mezzo limone
  • 1 cestino di lamponi freschissimi
  • 1 uovo, 100 gr di farina senza glutine, 50 gr di zucchero, 2 cucchiai di latte, 1 puntina di cucchiaino di lievito per dolci.
  • Zucchero di canna per spolverare

Se guardi la fetta potrai vedere gli strati di mela appoggiati su una frolla friabile ed asciutta, e l’impasto della torta che si è gonfiata tra le fettine di mele!!!!

Torta mele e lamponi senza glutine

Procedimento

  1. In una ciotola metti la farina setaccia ed il burro freddo a pezzetti, poi con le mani rendi il composto sabbioso, aiutandoti con le dita a sbriciolare i pezzetti di burro con la farina. Aggiungi lo zucchero e poi le uova ed impasta bene e velocemente. Trasferisci su una spianatoia infarinata, forma una palla e metti in frigo per un’ora. (oppure metti gli ingredienti nel mixer e azionalo poco e brevemente, il composto diventerà sabbioso, passalo sul piano e forma una palla poi copri e metti in frigo)
  2. Poco prima di tirare fuori la frolla dal frigo prepara le mele, se no anneriscono in fretta. Sbuccia le mele poi togli il torsolo e affettale a fettine da massimo 3mm di spessore, mettile in una ciotola e bagnale con il succo del limone.
  3. Lava velocemente i lamponi ed asciugali delicatamente, controlla che non ci sia muffa.
  4. Prendi fuori la frolla dal frigo e aspetta 10 minuti prima di lavorarla. Intanto, in una ciotola prepara l’altro impasto semplicemente sbattendo l’uovo con la farina, lo zucchero, il latte ed il lievito. Mescola con una frusta e tieni lì pronto.
  5. Ora stendi la frolla con il matterello sopra al piano leggermente infarinato, stendilo dello spessore di max 5 mm poi mettila nella teglia ed aggiustala in modo che aderisca perfettamente ai bordi, taglia via l’eccesso e poi fai qualche forellino sul fondo con una forchetta.
  6. Ora metti le mele, per facilitarti ti spiego come faccio io, parti mettendo 4 fettine a croce appoggiate al bordo della teglia, poi aggiungi sempre una in parte a quella messa precedentemente, le ho rivolte tutte dallo stesso senso, metti anche 5/6 lamponi centrali.
  7. Ora versa l’impasto sopra il primo strato di mele, poi copri con le altre fettine di mela e al centro riempi con i lamponi. Spolvera leggermente le mele con dello zucchero di canna.
  8. Cuoci in forno preriscaldato a 175° statico per circa 50 minuti, (se vedi che le mele si stanno caramellando troppo copri con foglio di carta forno e sopra alluminio (io non metto a contatto alluminio con alimenti, non fatelo mi raccomando).
  9. Sforna e lasciala raffreddare! Poi tagliala dallo stampo e servi con tanto amore!!!

…Tieni da parte un pungo di lamponi per guarnire la torta prima di servire! ♥

A presto Silvia

Torta mele e lamponi senza glutine

Cavolfiore gratinato alla provola

Cavolfiore gratinato alla provola

 

Volete fare una cena con un unico piatto? Il cavolfiore alla provola sarà un pasto completo (e bello ricco) ideale per le sere d’autunno che iniziano a raffreddare le nostre case. E noi come le scaldiamo? Ma certo che sì, con il forno acceso!!!! Brave e bravi!!!

Bene, se state leggendo questa ricetta è perché avete poco tempo e volete fare una cena con proprio 3 ingredienti, facciamo 4 giusto per esagerare!!!!! pronti? Ecco qua come si fa!

 

Trucchetti per non far puzza di cavolfiore in tutta casa…

Io ho utilizzato la pentola a pressione anche per questo motivo, si diffonde appena e poi l’ho portata fuori a sfiatare. Ricordo che qualche mia zia aggiungeva un pochino di latte nell’acqua di cottura. Oppure ho visto mettere sopra al coperchio un pezzo di pane inumidito di aceto. 

 

Ingredienti per 2 persone

Facile – tempo di preparazione 30 minuti 

  • 1 cavolfiore intero
  • Provola (scegliete voi se preferite affumicata o no, io ho scelto quella dolce leggermente stagionata) circa 200 gr
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 125 ml di panna fresca
  • sale

 

cavolfiore gratinato alla provola

 

Procedimento

  1. Lava il cavolfiore intero, elimina parti rovinate ma lascialo con le foglie e tutto il suo gambo, mettilo coperto d’acqua in pentola a pressione e dopo il fischio fallo cuocere 10 minuti, poi spegni, elimina il vapore piano piano e scolalo delicatamente, lascialo sgocciolare bene (se non hai la pentola a pressione puoi sbollentarlo a pezzi in acqua bollente e scolarlo non appena diventa leggermente tenero).
  2. Intanto grattugia la provola grossolanamente, mettila in una ciotola con la panna ed il parmigiano grattugiato, se ti piace aggiungi la noce moscata ed un pizzico di sale, poi mescola bene.
  3. Prendi una pirofila da forno non tanto grande e metti dentro il cavolfiore, schiaccia con le mani affinché riempia bene la pirofila (puoi togliere il gambo nel caso sia rimasto troppo duro, poi lo appoggi nella pirofila intero e lo schiacci! farà tutto da solo)
  4. Versa la panna con i formaggi su tutto il cavolfiore e inforna a 200° ventilato per circa 10 minuti. Se vedi che si brucia abbassa il forno a 170° poi coprilo con carta forno e sopra alluminio, fai cuocere per altri 10 minuti e sforna!

Buon appetito! Silvia

Pagina 1 di 1712345...10...Ultima »