Risotto con zucca arrosto e rosmarino

Risotto con zucca arrosto e rosmarino

 

Non mi stanca mai la zucca, e pensare che fino ai 27 anni non l’avevo neanche assaggiata! Menomale che si cambia nella vita. La zucca ora è uno dei miei ortaggi preferiti e ne vado pazza, soprattutto amo farla al forno ed utilizzare la sua purea per arricchire piatti di ogni genere. Da una pasta saltata con zucca al forno e speck, a contorni anche di insalata mista e zucca cotta, semi e magari tagliata di pollo. Insomma, mi piace moltissimo!

Questo risotto è davvero semplice, ho preferito cuocere la zucca in forno perché ha un sapore più intenso e leggermente caramellato. Inoltre è comodo perché potete preparare la zucca in anticipo ed utilizzarla quasi a cottura ultimata del risotto.

 

Ho lasciato il risotto leggermente all’onda, mi piace che sia cremoso e che si stenda sul piatto.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di riso vialone nano
  • 100 gr di zucca cotta in forno (due fette tonde di zucca violina spesse due dita da crudo)
  • brodo vegetale (fatelo con 2 lt di acqua, un pezzo di cipolla, un pezzo di zucca ed un gambo piccolo di sedano, pizzico di sale)
  • rosmarino fresco
  • olio, sale

 

Procedimento

  1. Taglia le fette di zucca poi mettile in una teglia con carta da forno e inforna a 170° per circa 20 minuti, saranno pronte quando affonderai completamente la forchetta e risulterà morbida. Sfornala e pulisci dalla buccia poi schiacciala bene con la forchetta o con lo schiacciapatate. Tieni da parte.
  2. Nel frattempo prepara anche il brodo vegetale (puoi usare anche dado vegetale senza glutine se preferisci), se lo fai tu usa poca cipolla e poco sedano e la zucca così non avrà sapori che copriranno il gusto finale della zucca nel risotto.
  3. Trita la cipolla e falla appassire a fuoco basso in una pentola dai bordi alti con un filo di olio,  poi aggiungi il riso e metti a fiamma vivace, senza farlo bruciare, per tostarlo.
  4. Inizia a sfumare con brodo vegetale bollente (tienilo in caldo nel fornello accanto, al minimo) ed aggiungi qualche mestolo. Il risotto deve sempre sobbollire ed essere coperto di brodo. Aggiungi un mestolo alla volta e mescola, in questo modo il riso rilascerà tutto il suo amido.
  5. Assaggia e a circa tre minuti dalla fine aggiungi la polpa di zucca cotta in forno ed un rametto di rosmarino che toglierai alla cottura. Amo il suo sapore ma non troppo forte se no copre tutto.
  6. Il risotto deve risultare morbido e non asciutto, il chicco al dente. Spegnete e se volete potete mantecare con parmigiano grattugiato o burro.
  7. Servi con qualche dado di zucca cotta in forno e fiori di rosmarino!

 

Con questa ricetta partecipo al #gffd del Gluten Free Travel & Living, clicca qui per scoprire tutto!

Buon appetito

Silvia

Risotto ai mirtilli

Risotto ai mirtilli


 

Il sapore dei mirtilli non l’avevo mai provato con qualcosa di salato, ma poi ho iniziato e via di risotti ed insalate miste! Arrivo proprio all’inizio dell’estate con questo risotto che sa di bosco. Semplice e di grande effetto, io ho abbondato con la cipolla, trovo che la sua dolcezza, mescolata con il burro sposi benissimo l’acidità del mirtillo e renda questo risotto molto bilanciato.

Questo piatto è coloratissimo, mi piace molto come si presenta, ho messo qualche mirtillo fresco per non depistare gli ospiti e far capire subito cosa c’era nel risotto, ci sta molto bene anche il rosmarino, magari potrete metterne un piccolo rametto mentre cuoce. Ma lasciatelo pochissimo perché il suo olio essenziale è molto forte e potrebbe coprire il gusto delicato ed acidulo dei mirtilli.

 

Partecipa alla raccolta del GFFD del Gluten Free Travel & Living

img_9936.jpg

Ora prepariamolo!


Ingredienti per 4 persone

  • 240 gr di riso vialone nano
  • 1 vaschetta di mirtilli freschi
  • 1 cipolla bianca grossa
  • 1 lt di Brodo vegetale (fatto con acqua, cipolla, pochissimo sedano ed un pezzetto di carota, sale)
  • Rosmarino
  • Vino bianco per sfumare
  • 1 noce di Burro
  • Sale

 

 

 

Preparazione

  1. Portate ad ebollizione del brodo vegetale che avrete preparato in precedenza.
  2. In un tegame dai bordi alti e dal fondo spesso fate andare la noce di burro con la cipolla a fuoco medio, senza mai farla bruciare, deve solo cuocersi piano piano, poi aggiungete il riso e fate tostare per 1 minuto, sfumate con il vino bianco e fate evaporare per non aumentare l’acidità del piatto.
  3. Fate cuocere per circa la metà del tempo sfumando con brodo vegetale bollente (io lascio sempre che il riso sia coperto dal brodo, ma non troppo liquido) poi aggiungete i mirtilli e proseguite a cuocere il risotto sempre aggiungendo brodo a necessità e aggiustate di sale. Lasciatelo cremoso, all’onda e servite dopo averlo fatto riposare un paio di minuti a fiamma spenta. Io non ho aggiunto formaggio, lascio a vostro piacere la scelta.

 

Buon appetito!!!

Silvia

 

 

Risotto verde con agretti, piselli, spinaci e bacon

Risotto verde con agretti, piselli, spinaci e bacon

Questo risotto l’ho preparato per la festa del Papà e per conquistare il palato della mia dolce metà, nonché padre delle mie due little birds , ho “esagerato” utilizzando anche il suo tanto amato bacon. Ogni tanto devo scendere a compromessi con lui!

Questo risotto è delicatissimo e buonissimo. Cremoso, all’onda, un insieme di sapori che vi conquisterà al primo boccone.

Ho utilizzato un mix di verdure di stagione, fresche, tutto quello che ho trovato sui banchi del mercato. I primi pisellini, magicamente trovati, gli AGRETTI, poi gli SPINACI BABY, e delle zucchine.

Lo preparate con me? Ecco come si fa!

Ingredienti per 4 persone

Facile – Tempo preparazione 30 min

  • 1/2 mazzo di agretti (con l’altra metà potete fare una frittata o una torta salata)
  • 10 baccelli di pisellini freschi (o due pugni di pisellini surgelati
  • 1 zucchina
  • 2 pugni di spinaci baby freschi
  • cipolla bianca
  • 320 gr di riso Vialone nano
  • 2,5 litri di brodo vegetale
  • bacon affettato a piacere
  • pecorino stagionato

 

 

Procedimento

  1. Per prima cosa pulisci tutte le verdure, taglia tutto a cubetti piccoli piccoli tranne ovviamente i pisellini e gli agretti che dovrete lasciare interi. Prendi una padella e metti un filo di olio con un pochino di cipolla, poi fai soffriggere per circa 8/10 minuti le verdure. Spegni e tieni da parte 1 cucchiaio abbondante di verdure per ogni commensale, servirà per la guarnizione.
  2. Metti le verdure restanti nel frullatore o frullale ad immersione rendendole una crema omogenea e liscia.
  3. Prepara il brodo vegetale (se usi dado controlla sia senza glutine) poi prendi un tegame alto e metti sul fondo un goccio di olio e poca cipolla, versa il riso e tostalo per un minuto e poi versa il brodo sopra, fai sfumare e mescola per non attaccare, continua ad aggiungere brodo fino a coprirlo e  lascia cuocere a fuoco poco più di medio per circa 12 minuti.
  4. A questo punto il riso è quasi cotto, aggiungi l’ultimo mestolo di brodo e poi versa la crema di verdure, lascialo cuocere un paio di minuti facendo attenzione che non attacchi sul fondo, poi spegni. Ora aggiungi e manteca con il pecorino grattugiato.
  5. Se vuoi mettere il bacon fallo prima rosolare in padella in modo che diventi croccante come una cialda.
  6. Impiatta mettendo due mestoli di riso sul piatto e batti con il palmo sotto al piatto così facendo si distribuirà uniformemente, decora con le verdurine messe da parte ed il bacon croccante.

 

Buon pranzo!

Silvia

 

Sformatini di riso, spinaci e ricotta

Sformatini di riso, spinaci e ricotta



Come ti frego le bambine Part 43.

Ebbene sì, sono riuscita a far mangiare anche questi alle nane! Che successo!!! Qui abbiamo il problema del verde quindi trovare il modo di abituarle a mangiare cose del genere, senza paura, mi rende felice!

Il segreto è il profumo di questi sformatini, la loro croccamtezza, la dolcezza, gli spinaci non si sentono molto e non fanno quell’effetto felpato in bocca!

Ottimi per un aperitivo, vi posso suggerire di abbinarli ad una salsa un po’ acida, come un sugo bello corposo di pomodori, magari piccante, per adulti ovviamente! Potete optare per stampo grande e servirlo per cena.

Ingredienti per 12/14 sformatini 

Facile • tempo preparazione 45 min.

  • 1 bicchiere di riso basmati
  • 50 gr di spinaci cotti
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 3 cucchiai di pangrattato gf
  • 2 cucchiai di farina gf (mix pane qualsiasi)
  • 50 gr di emmental o altri formaggi fila e fondi
  • Un pochino di cipolla
  • Sale, olio evo

Procedimento

  1. Lessa gli spinaci lavati oppure cuocili in microonde in contenitore idoneo coperto di pellicola per 5 minuti. Aspetta che si raffreddino e poi strizzali bene, infine tritali con il coltello.
  2. In un pentolino metti un pochino di cipolla tritata fine, un goccio di olio e soffriggi per pochissimo, poi versa 2 bicchieri di acqua ed un mezzo cucchiaino di sale. Porta a bollore poi versa un bicchiere di riso basmati. Mescola, copri con coperchio e riduci la fiamma al minimo facendo cuocere per circa 10/12 minuti poi spegni.
  3. In una ciotola metti gli spinaci tritati, la ricotta, il pangrattato, la farina, l’emmental a cubetti e dopo aver mescolato aggiungete il riso cotto. Mescolate molto bene fino a renderlo omogeneo.
  4. Imburrate e cospargete gli stampini (io ho usato la teglia dei muffins) di pangrattato gf poi riempiteli con il composto, copriteli con altro pangrattato ed un filo d’olio.
  5. Infornate a 200º per circa 15 minuti!

Buona cena!

Silvia

Minestra di riso, uova e noce moscata

Minestra di riso, uova e noce moscata


Lo so, non sembra un piatto da grande pranzo. Ed infatti non lo è, ma la sua semplicità e sua genuinità lo ha fatto diventare uno dei piatti preferiti della mia famiglia, un vero comfort food, quello che mi fa sempre tornare bambina, a quando la domenica mia madre preparava il brodo e poi non vedevo l’ora di mangiare questo piatto! Non sono mai stata una da tortellini, mai. Li faccio ma non li mangio! Amo le cose semplici in fin dei conti, e questa minestra è passata geneticamente alle mie figlie ed anche loro ne vanno pazze! Quindi la consiglio a tutte le mamme, un pasto completo!

Calda, ricca e la noce moscata dà un gusto unico. Provare per credere!

È senza lattosio!


Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di Riso vialone nano
  • 4 uova
  • Noce moscata a piacere (io abbondo)
  • Pizzico di Sale
  • 2,5 lt di Brodo di carne o vegetale

Procedimento

  1. Metti il brodo sul fuoco e porta a bollore poi butta il riso dopo averlo sciacquato sotto acqua corrente (X eliminare polvere).
  2. In una ciotola metti le uova con il sale e la noce moscata grattugiata  più sbatti con una forchetta senza fare troppa schiuma.
  3. Aspetta che il riso sia cotto e spegni poi versa le uova e mescola delicatamente e servi!

Buon pranzo!

Silvia

Pagina 1 di 212