Spaghetti con calamari grigliati, zucchine e pomodori

Spaghetti con calamari grigliati, zucchine e pomodori

Spaghetti_DSC0018

 

 

Ci sono ricette che ti riportano immediatamente indietro nel tempo. Questa di oggi fa un giro lungo, va in luoghi di cui vi ho raccontato poco. Ho abitato in Friuli per un periodo della mia vita. E lì ho conosciuto davvero molte persone speciali. Non credevo che avrei portato nel cuore un patrimonio così ricco, così pieno di umanità ed amore, sì perché ho trovato amicizie rare lassù e siamo ancora legati.

Ho lavorato in grandi azienda dove ho fatto amicizia con colleghe formidabili, devo dire che ci sono stati dei momenti che non sentivo la mancanza della mia terra, anzi, ero sospesa in una nuvola temporale, con tante amiche che mi hanno coccolato e voluto bene, ed io ne voglio a loro.

Questa ricetta parte dalla Slovenia, da Pirano, dove andai un giorno con una delle mie prime amiche in terra friulana. La Francesca. Andammo a fare un giro in questo bellissimo paesino di pescatori, appena di là dal confine italiano,  tante casette colorate sul molo, una piazza lastricata bianca con una fontana al centro ed un castello arroccato sulla cima della collina dove si appoggia il paese.

Andammo a pranzo in un carinissimo ristorantino sul molo, c’era una brezza fantastica, un sole splendido. Volevo tanto mangiare anche io quel piatto di spaghetti con calamari freschi grigliati, zucchine grigliate e pomodori freschi a pezzettini. Che invidia. AAAAH! Avete presente la bava alla bocca? Io. Bene. Non ci vorrà la scala a rifarli, pensai, così mangiai un pesce alla griglia e mi accontentai, era buonissimo. Francesca mi raccontò del piatto, così a casa lo provai qualche giorno dopo. Ogni tanto lo rifaccio ripensando a quella bellissima giornata.

Anche perché non sapete quali momenti unici capitarono. Io e Francesca ridevamo tantissimo insieme, le due fagianine a spasso per la Slovenia, quante risate, davvero. Arrivammo su in cima al castello ed io, come solito, parlavo in qualche lingua straniera per fare un pò la scemotta… così iniziai il mio bel monologo in spagnolo e hasta la vista, blablabla, ecco che appare una intera famiglia colombiana che mi scambia per una compaesana e parte a mitraglia a parlarmi… che bella figura ahahah! Va beh, me le cerco.

Ma il momento top indimenticabile è stato quando abbiamo imboccato l’autostrada per tornare a casa e dopo un bel curvone, io ero in sorpasso, mi sono trovata una macchina contromano davanti che correva verso di me! L’ho schivata per un soffio ed io e Francesca rimanemmo di sasso e in silenzio per 50 km. Appena ferme ci guardammo, robe allucinanti, da pazzi, che ti auguri non capitino mai. Ma anche questo proiettile la Faraci l’ha schivato! Olèèèèèèè!!!!!! Andale Andale! Ragazzi, che giornata!!!!!!

Torniamo al piatto del giorno! Questi spaghetti favolosi! Aspettavano da anni ed ora eccoli qui, anche per voi!

 

ingredients calamari_DSC0017

 

Ingredienti per 4 persone

Tempo di preparazione 30 min –  media difficoltà

  • 240 gr di spaghetti (80 a testa, ma fate voi!)
  • 4 calamari freschi
  • 4 zucchine chiare (sono medie o piccole, se no 2 grandi scure)
  • 2 pomodori tondi maturi ma sodi
  • olio, sale

 

spaghetti calamari_DSC0025

Procedimento

  1. Pulite i calamari sciacquandoli sotto l’acqua, sfilate la testa tirando bene con la mano, viene via tutta intera (non tirate dai tentacoli) e tenete da parte e pulite togliendo il becco del calamaro e gli occhi, poi sfilate la cartilagine interna delicatamente, io poi li sciacquo dentro e tolgo via tutto quello che c’è dentro. Togliete la pelle se ce l’hanno. Poi metteteli in frigo coperti.
  2. Pulite e mondate le zucchine e fatele a fettine per il lato lungo, spessore circa 3 mm e tenete da parte.
  3. Ora pelate il pomodoro, per fare in maniera rapida e perfetta dovete inciderli leggermente sul fondo, fate una x, poi immergeteli in acqua bollente per qualche minuto, scolateli e raffreddateli, tirate via la pelle e tagliateli a metà, togliete i semi e tenete la polpa, bella pulita da tutto, tagliatela a dadini e condite con poco sale ed un filo di olio, mettete in frigo.
  4. Ora è tempo di scaldare la griglia, oppure una bistecchiera, scaldatela bene e mettete i calamari a cuocere, fiamma viva, salate e girate dopo circa 5 minuti. Fate cuocere finché la forchetta non forerà per bene il calamaro e risulti tenero. Ora togliete dal fuoco e mettete da parte, se vi piacciono le teste potete grigliarle. Tagliate ad anelli i calamari grigliati e tenete da parte.
  5. Grigliate le zucchine con filo di olio e sale, poi lasciatele a fette, da parte.
  6. Fate cuocere gli spaghetti nel frattempo, una volta scolati conditeli con i pomodori, i calamari ad anelli, le zucchine e mescolate, aggiungete qualche cucchiaio di olio extravergine ed aggiustate con pepe nero se vi piace, oppure un buon tocco di basilico fresco e peperoncino!

 

Consiglio: Se potete preparate i calamari mentre cuocete la pasta così saranno ancora caldi e teneri!

 

Buon appetito! Alla prossima ricetta!

P.s. Se la provi e ti va di condividerla con me seguimi sui social!

Crostata di albicocche e crema frangipane

apricot frangipane 1

 

Questa crostata è facilissima e si prepara in pochissimo tempo, difficile da sbagliare perché non ha una lavorazione difficoltosa. E’ ottima per una merenda golosa, è ricca, perché viene farcita con crema frangipane, fatta con burro e mandorle. E’ bene prepararla il giorno prima, deve raffreddarsi molto bene e compattarsi.

La crema frangipane la potete trovare anche con altre versioni, alla lavanda per esempio, basterà che la cerchiate nel blog. Se vi piacciono le albicocche allora rimanete qui! Potrete comunque sostituirle con altra frutta di vostro gusto! A me è piaciuta molto perché le albicocche, con il loro gusto acidulo, si bilanciano perfettamente con il dolce della crema frangipane, rendendo equilibrata questa crostata. Inoltre le albicocche sembreranno marmellata! Una vera delizia.

 

Ingredienti per stampo da 22 cm 

Tempo di preparazione 10 + 45 di cottura –  Facile

  • 1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine (io ho usato la Buitoni)
  • 6 albicocche mature (bio possibilmente, io le ho lasciate con la buccia)
  • 175 gr di burro
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 175 gr di farina di mandorle
  • 2 uova
  • scorza grattugiata di mezzo limone (non trattato!)

 

Apricot Cake 1

Preparazione

  1. Accendi il forno a 150° statico.
  2. Prepara la crema frangipane,  metti il burro con lo zucchero in una ciotola ed utilizza le fruste per montarlo un pò, aggiungi la farina di mandorle, le uova e monta ancora, infine la scorza di limone grattugiata.
  3. Stendi la pasta sfoglia e posizionala sullo stampo da crostata (io ho uno con il fondo che si stacca), poi bucala con la forchetta (qua e là).
  4. Prendi la crema frangipane e spalmala all’interno della crostata fino a livello, lava e taglia a metà le albicocche, rimuovi il seme e posiziona a raggiera sulla crostata.
  5. Fai cuocere in forno a 150° per 45 minuti.
  6. Sfornala e lascia raffreddare molto bene prima di sformarla e assaggiarla!
  7. Puoi aggiungere un pochino di zucchero a velo.

 

Apricot 1

Spero che la ricetta ti sia piaciuta, se la provi taggami su Facebook o Instagram! il mio hashtag è #eppurnonceglutine

Buona merenda a tutti!

Ciao Silvia

 

Muffins con mele e noci

Muffins con mele e noci

Muffins alle mele e noci senza glutine

 

I muffins sono i dolcetti monoporzione più conosciuti al mondo. Sono soffici, burrosi, un impasto asciutto, solitamente con l’aggiunta di qualcosa come frutta secca o fresca, pezzi di cioccolato. Molti li scambiano per i cupcakes ma le differenze ci sono.

L’impasto dei muffins andrebbe fatto così, in una ciotola si mettono gli ingredienti solidi e in un’altra quelli liquidi, si mescola per 8 volte e l’impasto è pronto da infornare. Proprio 8 a me non bastano mai, forse perché le farine senza glutine fanno sì che gli impasti assomiglino solo a dei conglomerati liquidi newtoniani imprevedibili! Ma non mescolate troppo, o davvero vedrete che non verranno come sognavate!

Questi muffins sono ideali per la colazione e per le merende, potete anche metterne uno in un sacchettino di plastica sigillato e portarvelo dietro, perfetti per i bimbi, sempre che amino le noci, nel caso sminuzzate o tritate le noci per farle fini.

Per prepararli ci vogliono 10 minuti, più 45 di cottura perchè con questa dose farete due infornate.

 

 

 

Ingredienti per 16/18 muffins

  • 400 gr di farina (farina finissima di riso oppure mix dolci)
  • 3 uova
  • mezzo bicchiere di latte (anche vegetale)
  • 180 gr di burro fuso (OPPURE 90 ml di olio di semi)
  • 200 gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone non trattato biologico (serve buccia e succo)
  • 1 mela grande (se no due medie)
  • 100 gr di noci sgusciate
  • pizzico di sale

 

Preparazione

  • Accendi il forno statico a 180° metti la griglia al centro.
  • Lava e sbuccia le mele e tagliale accuratamente a dadini, spremi sopra un pò di succo di limone trita le noci e tieni da parte.
  • Metti il burro in una ciotola grande e scioglilo in microonde, poi lascialo raffreddare a temperatura ambiente, quando non sarà più caldo aggiungi il latte, le uova e mescola bene, poi aggiungi la buccia grattugiata del limone e lo zucchero,  mescola per renderlo omogeneo.
  • In un’altra ciotola setaccia la farina, setaccia il lievito e mescola bene.
  • Versa le uova con il burro sopra la farina e lievito, mescola e aggiungi le mele a pezzetti e le noci e dai quelle 8/10 mescolate energiche, vedrai l’impasto diventare omogeneo.
  • Versa nei pirottini di carta ed inforna a 180° statico (verranno meglio) per circa 25° minuti, mi raccomando fai sempre la prova dello stuzzicadenti prima di toglierli dal forno.

 

CONSIGLIO: per completarli potreste proporre una crema di mascarpone da servire a cucchiaiate (senza impazzire troppo) direttamente sopra al muffins, oppure una buonissima glassa fatta con 100 gr di zucchero a velo ed un cucchiaio raso di latte.

 

Un saluto a tutti!

 

 

Torta salata alla Zucca di Halloween

Torta salata alla Zucca di Halloween

 

UUUUAAAAHHHHHAHUUUUUUUUUUHHHHH

La Jack O’Lantern Cake!

 

Sono impazzita? No, adoro il tema di Halloween e mi piace scherzare con il cibo, ma solo per questa occasione! Qualche anno fa ci fu una vera e propria festa con tanto di adulti mascherati (unica volta che ho convinto tutti, poi siamo diventati genitori, grazie al cielo direi, così tutti noi grandi vestiamo i bimbi.. anche se io mi vesto lo stesso ahahahah), così, per quell’occasione mi ero sbizzarrita con un sacco di ricette trovate su internet, ovviamente tutte da siti americani, chi meglio di loro? E così via alle bruschette a forma di bara, al guacamole con la targhetta “vomito di cavallette”, ai bocconcini robiola, tonno e olive come se fossero bulbi oculari, e via dicendo. Non so se riesco a “riesumare” (qui ci sta bene) le foto di quella serata, ma credetemi, fu una cena davvero spaventoooooosaaaaa!!!

 

Il micio della mia amica Pamela e le zucche che abbiamo pulito per il laboratorio dei bimbi dell’anno scorso!

 

Quest’anno, per semplificare la vita a tutti, ho deciso di fare una torta salata.. ma come posso guarnirla? Facileeeee come se fosse una vera zucca! Eh!!!!  Buona e semplice da fare, con un poco di ingegno personalizzerete la vostra “Zucca di Halloween” a vostro piacere!

 

 

Ingredienti per stampo da 22/24 cm

Facile – tempo preparazione 45 min.

  • 2 rotoli di pasta sfoglia senza glutine, io ho scelto Buitoni
  • 200 gr di zucca fresca
  • 200 gr di bietole fresche
  • 400 gr di ricotta di mucca fresca
  • 2 cucchiai di pangrattato senza glutine
  • 100 gr di provola dolce o scamorza affettata fine (io ho trovato pratiche confezioni già a fette)
  • 100 gr di parmigiano
  • 2 cucchiai di burro di arachidi
  • sale, olio di oliva

 

Questa ricetta partecipa alla raccolta del Gluten Free Travel & Living per il #GFFD ovvero il Gluten Free (Fri)Day, clicca qui e aggiungi la tua ricetta, oppure sfoglia il nostro archivio!

Non l’ho volutamente spennellata con l’uovo (come solitamente si fa per la pasta sfoglia) altrimenti sarebbe diventata molto più scura!

 

 

Procedimento

  • Se hai zucca fresca allora taglia due belle fette spesse circa 3 cm, togli i semi e metti in forno con tanto di buccia, poi dopo 20 minuti spegni e falle raffreddare. Con un cucchiaio preleva la polpa cotta e metti da parte.
  • Nel frattempo che cuoce la zucca, lava le bietole e tagliale fini fini con il coltello poi passale in padella con un filo di olio, fai cuocere per 10 minuti, aggiusta di sale poi falle raffreddare e tieni da parte.
  • Prendi due ciotole e in una metti le bietole, i due cucchiai di pangrattato gf,  aggiungi metà ricotta, mescola bene con una forchetta schiacciando un pò la ricotta. Nell’altra ciotola metti la zucca, la ricotta ed il burro di arachidi, aggiusta di sale e poi mescola con una forchetta, schiacciando ed amalgamando tutto.
  • Ora stendi la sfoglia e posiziona il primo disco nella teglia, poi forala con una forchetta il fondo qua e là, e metti le bietole con ricotta, aiutati con il dorso di un cucchiaio e premi bene.
  • Prendi le fette di formaggio e mettile su tutta la superficie della torta salata
  • Poi metti la zucca e ricotta e schiaccia e livella sempre con il dorso di un cucchiaio.
  • Prendi l’altro disco di pasta sfoglia e srotolalo su di un piano, poi appoggia la teglia sopra ed incidi leggermente il bordo così potrai centrare il disegno (non tagliarla, mi raccomando). Fai il disegno che ti piace, io ho intagliato i due occhi, il naso e per la bocca fatto un’incisione lunga con tante piccoline verticali. Infine ho delicatamente inciso i bordi della zucca, poi con un ritaglio ho formato il picciolo. Ora prendi un matterello e aiutati a posizionare la sfoglia arrotolandola delicatamente, poi sigilla i bordi e taglia via la sfoglia in eccesso.
  • Fai cuocere in forno ventilato per 25 minuti e sforna! Lascia raffreddare un pochino prima di servire!

 

SPAVENTOSO HALLOWEEN A TUTTI VOI!!!

Los Tres Amigas (Grazie A Sole e Barbara per essersi prestate ahahahaha)

Io e la Pamela alla festa organizzata per Halloween 2016 (ammazza che paura che faccio ahahahahahah)

 

 

Pasta con pesto e pomodori secchi fritti

Pasta con pesto e pomodori secchi fritti

 

A volte il mio frigo è come il deserto. Magari per vari inceppi nella mia quotidianità non riesco ad andare a fare la spesa e cosa succede? Che inizio a scavare nella dispensa! Ecco come è nata questa pasta.

Dunque, avevo i pomodori secchi. Poi la mia bella e grande pianta di basilico lì pronta all’uso. I pinoli in dispensa c’erano. Un pò di parmigiano e la pasta! Ecco la ricetta! Facile e super deliziosa, ne avevo fatta poca purtroppo, unico problema!

 

Partecipa al GFFD del Gluten Free Travel & living

 

 

Ingredienti per 2 persone

Facile – Tempo preparazione 15 minuti

per il pesto:

  • Una manciata abbondante di basilico fresco
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • olio extravergine q.b.
  • 200 gr di pasta senza glutine

Per i pomodori secchi fritti:

  • 5/6 pomodori secchi (quelli aperti, le metà intendo)
  • un cucchiaio di pangrattato
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

 (Salate solo l’acqua della pasta, il resto ve lo sconsiglio altrimenti berrete acqua all’infinito)

…Il tocco in più?

Aggiungi un cucchiaio di Yogurt Greco, aggiungerà freschezza al palato! Abbinamento perfetto!!!

 

Procedimento

  1. Metti su l’acqua per la pasta e mentre aspetti puoi preparare il resto.
  2. Tosta i pinoli in padella per 1 minuto e lasciali raffreddare.
  3. Pulisci le foglie di basilico ed asciugale, poi mettile nel frullatore assieme al parmigiano ed i pinoli, copri con olio e frulla per poco. Non si deve scaldare.
  4. In una ciotola metti il parmigiano ed il pangrattato con un filo di olio, poi mescola e prendi i pomodori secchi (ai miei non è servito ammollo) poi metti un cucchiaino di farcia in ogni mezzo pomodoro schiacciandolo bene bene, scalda un pò di olio in una padella e mettili a friggere per pochissimo (se non si bruceranno subito, come i miei ahahahah)
  5. Scolali su carta assorbente poi tagliali a pezzetti e lasciane uno intero per guarnire.
  6. Scola la pasta e condiscila con il pesto di basilico, aggiungi i pomodori secchi e se ti piace metti un cucchiaio di yogurt greco, lo trovo rinfrescante e perfetto!!!!

Buon appetito!

Silvia

 

 

 

 

Pagina 1 di 3123