Pasta e fagioli rivisitata. Maltagliati al saraceno e fagioli cannellini

Pasta e fagioli rivisitata. Maltagliati al saraceno e fagioli cannellini




Credo che ormai avrete capito che sono una che ama rivisitare le ricette più classiche. Dare a loro un mio tocco.
Amo la tradizione, vedo che i piatti che rimangono nel cuore sono quelli che si mangiavano da piccoli. Quelli che al primo boccone ti fanno volare indietro nel tempo a quando la mamma o la nonna preparavano quella pietanza così semplice, ma così buona, che ti scaldano il cuore per tutta la vita.
Gli inglesi lo chiamano comfort food, proprio perché dona conforto.
Così, in una giornata uggiosa e fredda, dopo una settimana soleggiata che quasi mi ero illusa, ho avuto voglia di quel piatto caldo che mi scaldasse il cuore, ma anche un po’ le ossa!!! Con questa umidità ne avevo proprio bisogno.

Il classico che ho rivisitato oggi è la Pasta e Fagioli. Piace praticamente a tutti. Fa benissimo. Non ha stagioni. Conosce molte varianti e quella che vi propongo oggi è con una pasta fresca fatta con grano saraceno, perché mangiare i fagioli abbinati a cereali è un buon modo, se non il migliore, per assimiliate tutte le proprietà di queste meravigliose e salutari proteine vegetali. 

La ricetta della crema di fagioli è della mia mamma. Non l’ho mai menzionata nel blog perché non è stata proprio la mia musa ispiratrice in cucina. Come mamma divorziata ha dovuto lavorare e tanto, per cui io, da brava donnina di casa, l’ho aiutata cucinando e facendo quello che potevo già in età adolescenziale.
E lavorando tanto non si ha certo il tempo per cucinare chissà che. Ma quando si metteva ai fornelli, potete credermi, erano momenti magici! I suoi piatti sono ancora quelli che preferisco!
Come si suol dire… pochi ma buoni!

Questa versione di crema di cannellini l’ha fatta per la sua nipotina, va bene, ora che è nonna lasciamole il diritto di viziare la piccola!!!
Io aggiungo la pasta fresca e l’abbinamento è molto azzeccato, il grano saraceno, con il suo retrogusto un po’ amarotico, si sposa perfettamente con la dolcezza dei cannellini. Anche se i manfettini della mamma erano davvero il top!!!!!!!!!! Piccole e finissime chicche di pasta. 
Mi farò dare la sua ricetta e ve la posterò.
Per ora accontentatevi della mia versione!

Ingredienti per due persone

Per la crema di cannellini

250 gr di cannellini gia lessati
3 cucchiai di passata di pomodoro
1 spicchio di aglio
prezzemolo
olio EVO
sale

Per i maltagliati al saraceno

100 gr di farina di grano saraceno
80 gr di farina Pane di Anna
1/2 cucchiaio di olio
acqua tiepida circa 3 cucchiai
pizzico di sale

Procedimento per la crema di fagioli cannellini

Pulite lo spicchio di aglio, togliete il germoglio all’interno e tritatelo con un ciuffo di prezzemolo, mettetelo in una pentola con un filo d’olio, scaldate e buttate i cannellini lessati. Soffriggete per qualche minuto, aggiungete il pomodoro, circa 3 cucchiai e coprite abbondantemente con acqua. Aggiustate di sale e cuocete per circa 10 minuti.
Frullate con frullatore ad immersione lasciando però una parte di fagioli interi.
Si avrà una consistenza cremosa e una parte di fagioli a vista.

Per la pasta

In una ciotola mescolate le farine con olio, un pò di acqua ed il sale.
Mescolate ed impastate energicamente, aggiungete farina di Pane di Anna se troppo bagnato.
Lasciate riposare l’impasto per 10 minuti e poi tiratelo con matterello o con la macchinetta.

Fate le strisce sottili al punto 2, devono essere un po’ grossolane. Con un coltello fate delle listarelle e poi tagliatele perpendicolarmente. Devono essere imprecisi, sono i maltagliati! La dimensione di circa 1 cm o poco più, in cottura crescono un pò.

Buttate la pasta fresca nella crema di cannellini che bolle, basterà cuocere qualche minuto senza mescolare troppo.

Servite con un filo d’olio extravergine. 
Bon Apetit!


Torta al cioccolato senza peccato

Torta al cioccolato senza peccato

Credetemi, è veramente senza peccato. Ha pochi ingredienti e forse vi stupiranno ma l’insieme farà di lei una signora torta, da mangiare senza troppo pensare. Per alleggerirsi un pò.
Si fa in meno di 5 minuti, quindi prima di finire di leggere la ricetta accendete il forno perché farete prestissimo e non sporcherete neanche una ciotola se vorrete!

L’autrice di questa meraviglia è la regina della cucina americana, la signora Martha Steward. La seguo per le sue idee che spaziano dall’allestimento per un pranzo a oggettistica fai da te, ne sa di tutto e di più.
Se volete dare un’occhiata al suo sito basterà cercare Martha Steward, qui per voi il link della torta in questione. Se diventate dipendenti da questa delizia sapete con chi prendervela, non con me!


Ingredienti per stampo da 22 cm 

170 gr di farina Schar mix C
170 gr di zucchero
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
3 cucchiaini colmi di cacao amaro senza glutine
6 cucchiai di olio di semi 
1 cucchiaio di aceto bianco (io ho usato di mele)
250 ml acqua

Procedimento

Potete prepararla direttamente nella teglia antiaderente ed unta se volete.
Accendete il forno a 180° statico.
Mescolate tutti gli ingredienti asciutti, fate una fontana al centro e versate olio, aceto ed acqua e mescolate molto bene ed in fretta con l’aiuto di una piccola frusta.
Il bicarbonato reagirà con l’aceto e farà lievitare la torta.
Cuocere per 30 minuti e togliere dal forno. Lasciatela raffreddare bene prima di toglierla dallo stampo.
Per gustarla al meglio vi consiglio di provarla una volta fredda.
Accompagnatela con panna montata!!! potete esagerare visto che la torta non ha peccato!!!

Sono sicura che la rifarete!
Ciao

Pagina 12 di 12« Prima...89101112